AMP Isola di Ustica passaggio di consegne relazione attività 2012 – piattaforma ISEA

 


 

Al Comune di Ustica
Via Petriera
90010 USTICA

e.p.c. Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare
Direzione Generale Protezione della Natura e del Mare
Divisione IV
Via Cristoforo Colombo 44
00147 Roma

Tramite e.p.c. Capitaneria di Porto di Palermo

Prot.003/13 del 27-03-2013

Oggetto: AMP Isola di Ustica passaggio di consegne relazione attività 2012– piattaforma ISEA

Riferimenti: a) foglio n.824 del 26-02-2013 qui giunto in data 03-02-2013

b) nota del sindaco di Ustica pervenuta in data 20-03-2013 riepilogativa delle linee guida dettate dalla Ragioneria di Stato a seguito di apposito incontro cui hanno partecipato anche i vertici della Capitaneria di Porto, nella quale è stato sostanzialmente indicato che i pagamenti per gli impegni già assunti dalla ex gestione dell’AMP devono essere assolti dal nuovo gestore e cioè dall’Amministrazione comunale di Ustica.

c) nota del Comune di Ustica n. 177 del 12-01-2013

Si riscontra il foglio in riferimento a) premettendo:

– Il progetto ISEA è entrato in vigore nel giugno 2012 e questa ex gestione ha predisposto un piano di gestione secondo le linee guida della piattaforma individuando gli obiettivi discendenti dalle sottoelencate strategie indicate nella piattaforma stessa (allegati 1,2,3):

Monitoraggio – Educazione e sensibilizzazione – alle quali aggiungere la strategia denominata Funzionamento ordinario.

– Gli obiettivi individuati riguardano, come risulta dallo schema a blocchi che si allega,che va letto da destra verso sinistra:

Comunità ittica, Plesionika Narval, Posidonieto, Ricci, Grotte sommerse.

Tutti e cinque gli obbiettivi coinvolgono le strategie del Monitoraggio e dell’Educazione e Sensibilizzazione

– La carenza dei fondi assegnati (euro 97384.30) corrispondenti a circa il 55% in meno rispetto al precedente esercizio finanziario e l’incertezza circa la data del passaggio di gestione hanno suggerito di rimodulare il piano di gestione riducendo, ove possibile, i costi delle iniziative e dei progetti ed eliminandone alcune in modo da rientrare nel budget assegnato, pur assicurando lo svolgersi di attività ormai storiche dell’AMP, come illustrato nel corso della prima riunione propedeutica al passaggio di consegne in data 26/7/2012, alla quale codesto Comune ha dato riscontro con la nota prot.2946 datata 01/08/2012 poi seguita dalla nota prot. 47184del 1/8/2012 diretta anche al Ministero,con cui la Capitaneria di Porto ha evidenziato le motivazioni che avevano suggerito l’attuazione di alcune attività e progetti inseriti nel Piano di Gestione.

Premesso quanto sopra si passa ad elencare le singole attività, le modalità di svolgimento e ove possibile, i risultati e le ricadute ottenute.

1. La strategia del Monitoraggio,per la quale erano stati previsti euro 5000, non ha avuto corso e per le difficoltà sopraesposte e per il mancato invio di una proposta progettuale da parte della locale Università e pertanto i relativi obbiettivi non sono stati realizzati.

2. La strategia Educazione e sensibilizzazione ha visto realizzati i seguenti progetti:

A) S.E.P.I.A. 7° Edizione – somma impegnata euro 20.000,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ Il progetto,ormai “storico” per l’AMP e l’isola ,è quello che riscuote i maggiori apprezzamenti dai fruitori occasionali e non dell’AMP, tanto che è divenuto oggetto di un “passaparola” incontrollabile con ricadute molto positive. Chi ne ha fruito negli anni precedenti ripete volentieri l’esperienza tornando ad Ustica, e chi ne è stato informato dagli amici chiede subito di fruirne appena sbarcato. Ha una formula semplice ed efficace: Portare in acqua, in snorkeling guidato,chiunque; anche e soprattutto i neofiti e gli inesperti, i digiuni sia di subacquea che delle più elementari nozioni di biologia marina. Lo snorkeling è guidato da due biologi marini con maschera multifacciale che permette di comunicare fonicamente con i fruitori muniti di cuffie acustiche,attraverso le quali ricevono una dettagliata lezione di educazione ambientale marina, mentre godono degli scenari unici dei fondali di Ustica.

Quest’anno,per la nota carenza di fondi,l’attività si è svolta dal 1 Agosto al 2 Settembre2012

con un’anticipazione nei giorni 8,9,25 e 26 del mese di Giugno dedicate alle scolaresche degli istituti A. Gabelli e Maria Adelaide di Palermo. L’attività in acqua è preceduta da un incontro di accoglienza presso la sede dell’AMP nel corso della quale vengono illustrate ai visitatori le caratteristiche salienti dell’isola ,del suo mare e dei suoi fondali. Agli stessi viene distribuito materiale illustrativo e promozionale,foto e video.

I fruitori quest’anno sono stati oltre 200,di ogni parte d’Italia e la maggior parte di loro ha voluto compilare le schede di gradimento, allegate alla relazione finale del progetto, con espressioni di grande apprezzamento.

B) Manifestazione velica sportiva/naturalistica con regata finale Palermo – Ustica – somma impegnata euro 2.500,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ il progetto presentato dalla Lega Navale è stato attuato in due fasi: la prima fase formativa svoltasi presso alcune scuole palermitane; la seconda fase attraverso una grande manifestazione velica che ha visto partecipare 23 grandi unità a vela con a bordo anche gli studenti che si erano distinti nei corsi formativi e personale disabile.

La regata conclusiva tornava ad Ustica, regolarmente inserita nel calendario FIV, dopo otto anni di assenza. L’intera manifestazione ha avuto un ottimo successo con ricadute sicuramente positive sull’Isola e l’AMP.

C) Visite guidate AMP Ustica con battello fondo trasparente Twitty– somma impegnata euro 4.000,00 da liquidare da parte della Capitaneria di Porto:

_ visite guidate con utilizzo di battello con fondo trasparente e propulsione elettrica, detto battello ha sede operativa nell’isola ed è l’unico attrezzato per tale servizio; le scolaresche ne usufruiscono nei mesi di maggio-giugno e settembre-ottobre in forma assolutamente gratuita, mentre i normali fruitori pagano una tariffa ridotta a euro 5,00 (anziché euro 12,00) esibendo un coupon che ogni turista può ritirare negli alberghi e negli esercizi commerciali dell’isola.

_ promozione dell’AMP con distribuzione di materiale informativo

_ è stato effettuato il seguente servizio:

• N° 600 passaggi sconto turistico al costo di euro 5,00

• N° 200 passaggi convegni al costo di euro 5,00

• 3 escursioni per il progetto “Insegnanti a mare” Prof. Riggio 16 insegnanti – gratis

• 2 escursioni scuola 40 alunni – gratis

• 2 escursioni Educandato Maria Adelaide 50 alunni – gratis

• 2 escursioni scuola A. Gabelli 50 alunni – gratis

D) Progetto “Riserva…l’isola” – somma impegnata euro 1.500,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ pulizia del Castello della Falconiera e della zona dell’Acquario

_ ripristino fruibilità della Torre Spalmatore

_ pulizia delle spiagge di Cala Sidoti, Acquario e Faro ; le attività sono state espletate da giovani scout dell’AGESCI di Marineo dal 15 al 17 Giugno,da 8 giovani volontari dell’Ass. VOLTALACARTA di Mezzoiuso dal 20 al 22 Luglio, e da 8 giovani volontari dell’Ass. POLE-POLE dal 7 al 9 Agosto. Benchè circoscritta nel tempo e carente nei mezzi l’iniziativa ha riscosso considerevole successo tra i turisti che hanno manifestato il loro apprezzamento e raccomandato di ripeterla per periodi più lunghi con mezzi più cospicui.

E) Progetto Fil…mare 6° edizione – somma impegnata euro 5.000,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ lezioni di biologia marina e di educazione ambientale

_ snorkeling guidato nelle acque dell’AMP con breefing iniziale sull’uso della muta e della maschera e sulle norme di sicurezza;

_ la “scatola delle immagini”: raccolta delle immagini scattate durante le escursioni con lo scopo di allestire una mostra fotografica;

_ mostra fotografica “Fil…mare” che prevede la realizzazione della stessa e di un filmato sull’AMP con i contributi fotografici dei partecipanti.

F) Progetto “Gadgets con stoffe di riciclo” – somma impegnata euro 750,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ fornitura di 500 profumatori (con temi marini) realizzati con stoffe di riciclo ed imbustati singolarmente;

_ i gadgets sono stati distribuiti ai fruitori dei progetti di educazione ambientale dell’AMP.

G) Progetto “Battello spazzamare” – somma impegnata euro 4.800,00 somma saldata dalla Capitaneria di Porto:

_ come ogni anno il servizio viene svolto utilizzando un mezzo attrezzato ad hoc a suo tempo fornito dal Ministero dell’Ambiente. Per lo svolgimento del servizio è stato per primo interessato il gruppo ormeggiatori e barcaioli di Ustica a cui è stato richiesta la disponibilità ad effettuarlo allo stesso prezzo dell’anno precedente. Gli stessi hanno comunicato di non poter effettuare il servizio per mancanza di personale, e quindi è stata interessata altra ditta che ha dato la sua disponibilità.

_ Il servizio consiste nel recupero di materiali solidi e di altri rifiuti galleggianti nell’area AMP, nel contempo l’affidatario, come negli altri anni, è stato incaricato di effettuare attività di promozione mediante la distribuzione di materiale informativo e del ritiro gratuito dei sacchetti contenenti i rifiuti dalle unità da diporto in sosta nelle acque dell’AMP e per questo il progetto viene inserito nella strategia educazione sensibilizzazione.

H) Progetto “punto di informazione all’interno dell’AMP zona A” – somma impegnata euro 1.500,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ attività di promozione e punto informazione AMP in zona Punta Cavazzi.

_ distribuzione presso il gazebo di materiale informativo e libri sull’AMP.

Ultimato il periodo richiesto per il progetto la cooperativa di giovani usticesi incaricata di attuarlo si è dichiarata disponibile a continuarlo per ulteriori 30 giorni, fino al 19 settembre 2012 rinviando alla valutazioni del nuovo gestore l’eventuale possibilità di finanziarlo in relazione alla disponibilità di fondi. Stante la valenza per gli obiettivi dell’AMP dell’attività in questione si raccomanda al nuovo gestore di considerare favorevolmente l’ulteriore spesa (euro 1.500,00) nel caso vi fosse disponibilità di fondi.

I) Progetto “Premio Aldo Riso – Rassegna murales” – somma impegnata euro 4.000,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ manifestazione culturale che ha visto coinvolti artisti impegnati per diversi giorni nella realizzazione di murales;

_ promozione dell’AMP con la realizzazione di murales che valorizzino l’ambiente ed il territorio usticese. L’iniziativa ha ripreso un’antica tradizione dell’isola, che nei suoi tempi migliori era tradizionalmente meta di artisti che abbellivano i muri delle case con murales a tema marino,valorizzandone l’immagine. Gli artisti coinvolti quest’anno hanno accettato di operare gratuitamente. La somma impegnata è servita per coprire le spese di viaggio e di fornitura dei materiali e dei supporti logistici impiegati. Un particolare ringraziamento va agli albergatori e ristoratori dell’isola che hanno offerto vitto e alloggio agli artisti,agli accompagnatori ed agli organizzatori. E’ auspicabile che l’iniziativa venga ripetuta e non sbiadisca assieme ai murales..

L) Progetto “Memorial Vito Zanca” – somma impegnata euro 1.000,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

_ contributo per la realizzazione della manifestazione sportiva dedicata a Vito Zanca,compianto presidente dell’ADS di Ustica e Assessore allo Sport.

M) Progetto “Manifestazione podistica” – somma impegnata euro 2.500,00 – somma saldata dalla Capitaneria di Porto:

_ la manifestazione sportiva denominata 2^ giro podistico dell’AMP di Ustica ,si è svolta dal 27 al 29 luglio 2012, a tre anni dalla prima edizione svoltasi nel 2009, ed è inserita nel circuito del BioRace della Uisp. Si è svolta in due tappe: la prima sabato 28 luglio, la seconda domenica 29 luglio. La stessa ha richiamato nell’isola una cinquantina di atleti e rispettivi familiari ed accompagnatori che hanno animato l’isola per tre giorni fruendo di alberghi e ristoranti e delle occasioni offerte dal suo mare e dai suoi fondali.

N) Progetto promozione su “ Rivista Blu”; somma impegnata 1.815,00 – il progetto è stato annullato per inadempienza contrattuale dell’editore della rivista.

O) Progetto “ Insegnanti a mare” 2^ edizione – somma impegnata euro 8.000,00 – da saldare da parte della Capitaneria di Porto: il progetto ha interessato 16 insegnanti di 7 istituti scolastici (scuole primarie di primo e secondo grado) ed ha avuto come obbiettivo l’acquisizione da parte dei docenti di un patrimonio di conoscenze in campo ambientale, con specifico riferimento alle Aree Protette, da riversare a cascata sui discenti a loro affidati mediante attività e programmi da gestire autonomamente. La prima fase del progetto ha previsto un corso di biologia marina tenuto ad Ustica per tre giorni,durante i quali si sono effettuare lezioni frontali, laboratori didattici e attività di snorkeling guidato. La seconda fase ha comportato l’assistenza (post formazione) degli insegnanti sulle metodologie didattiche durante la loro attività scolastica,anche mediante supporti multimediali. I docenti del corso,(Prof. Riggio, Prof.ssa Gianguzza. Amm. Pace) hanno svolto le lezioni a titolo gratuito.

P) Progetto di finanziamento di un corso di Operatore Tecnico Subacqueo per n.2 soggetti Usticesi scelti dall’Amministrazione comunale di Ustica – somma impegnata euro 6.000,00 di cui : euro 3.000,00 già saldata dalla Capitaneria di Porto; ed euro 3.000,00 da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b) : Il progetto è scaturito dalla necessità di poter contare sulla presenza nell’isola di operatori abilitati ad effettuare lavori subacquei(OTS); è stato chiesto al Comune di Ustica di selezionare mediante avviso pubblico due cittadini usticesi disposti a conseguire il brevetto previa frequentazione del relativo corso,molto impegnativo,della durata di tre mesi. Grazie ai buoni uffici dell’AMP il costo è stato limitato a circa un terzo del normale e si svolto presso la CEDIFOP di Palermo, una delle pochissime scuole,se non l’unica,ad essere riconosciuta anche dagli organismi internazionali del settore della subacquea industriale. I due allievi selezionati e proposti dal Comune di Ustica hanno conseguito brillantemente il brevetto.

Q) Progetti “Piccola biblioteca del mare e uscita in barca a vela e canoa” – somma impegnata euro 1.500,00 – da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b):

i progetti presentati da un operatore usticese, per carenza di fondi non sono stati finanziati nella loro interezza ma rispondono in pieno agli obiettivi di educazione e sensibilizzazione dell’AMP. La possibilità di offrire escursioni turistiche in barca a vela e canoa, illustrando nel contempo le peculiarità dell’isola e dell’AMP da parte di un nativo ha un ritorno cospicuo in termini di promozione. La realizzazione di una piccola biblioteca a tema marino ne è il corollario più idoneo per continuare l’opera di sensibilizzazione e di promozione.

3. La strategia del Funzionamento ordinario ha visto realizzate le seguenti attività:

A) Posizionamento campi boe ormeggio – somma impegnata euro 12.870,00 – somma saldata dalla Capitaneria di Porto

B) Attività battello spazzamare – già illustrata al punto G della strategia di educazione e sensibilizzazione

_ il servizio si è svolto dal 18-08-2012 al 30-09-2012. Le uscite sono state 42.

C) Manutenzione e sostituzione della cartellonistica e segnaletica danneggiati da eventi meteorologici – somma impegnata euro 4.840,00 – da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b)

D) Locazione immobili (uffici euro 5.000,00 di cui 2.500,00 già saldati dalla Capitaneria; il Comune dovrà saldare ulteriori euro 2500 relativi al secondo semestre 2012), – (foresteria per ricercatori) euro 5.000,00 di cui 2.500,00 già saldati dalla Capitaneria di Porto ; il Comune dovrà saldare ulteriori euro 2500 relativi al secondo semestre 2012

E) Bonifica della cala S.Maria- somma impegnata euro 2000,00- da liquidare da parte del Comune di Ustica (vedi riferimento b)) . Spesa impegnata per consentire al Comune di Ustica di ottemperare all’ingiunzione dell’A.M. di sgomberare la Cala dai galleggianti e relativi ancoraggi messi in opera abusivamente,in modo da ripristinare un campo di ormeggi meno caotico nel rispetto delle ordinanze della Capitaneria di Porto. Pur non di stretta competenza dell’AMP la spesa viene incontro ai suoi obbiettivi,ove si consideri il miglioramento dell’immagine del sito che rappresenta la porta d’ingresso dell’isola e dell’AMP.

F) Le rimanenti somme sono state impegnate per le altre voci della strategia Funzionamento ordinario e comprendono le voci relative a:

_ oneri di utilizzo del personale (straordinari, missioni ecc.) di cui si evidenzia la partecipazione (per la quarta volta consecutiva) alla mostra di subacquea EUDISHOW 2012 tenutasi alla Fiera di Milano a metà febbraio: l’AMP ha finanziato l’affitto di n.3 stand nei quali è stato esposto il plastico dell’isola di m 4×4 che ha riscosso grande interesse da parte dei visitatori, risultando anche quest’anno, tra i più fotografati. Negli stand sono stati ospitati gratuitamente operatori commerciali e diving che, nel promuovere la propria attività, hanno fatto una notevole promozione dell’isola e dell’AMP, distribuendo materiale informativo e proiettando video e foto.

_ costi di amministrazione e tenuta di uffici e mezzi (canoni, utenze, carburanti, materiale di consumo, assicurazione dei mezzi terrestri e navali, tasse ed abbonamenti ecc.)

_ manutenzione e riparazione beni durevoli.

____

Con quanto precede sono state assolte le richieste di cui ai punti 1 e 2 del foglio in Riferimento c).

Riguardo al punto 3 si informa che la Capitaneria di Porto di Palermo non ha mai aderito al sistema ARES e che la rendicontazione delle spese sostenute è stata trasmessa da quell’Ufficio amministrativo al Ministero in altra forma, comunque accettata. In merito si prega l’ufficio Amministrativo della Capitaneria di Porto di allegare alla presente relazione,per l’E.F. 2012 un rendiconto circostanziato delle spese impegnate ed effettivamente sostenute durante la ex gestione,nonché un elenco delle spese impegnate da saldare da parte del Comune di Ustica comprensive di quelle non riportate nella relazione che precede (eventuali spese per utenze,carburante, tasse ecc.)

Riguardo al punto 4 si ribadisce quanto prima sottolineato: il monitoraggio non ha avuto corso e per le difficoltà sopraesposte e per il mancato invio di una proposta progettuale da parte della locale Università e pertanto i relativi obbiettivi non sono stati realizzati.

Con l’occasione si inviano le pratiche relative ai progetti attivati nel corso dell’E.F. 2012 suddivisi in due blocchi distinti:

– uno relativo alle attività saldate o da saldare da parte della Capitaneria di Porto in ossequio alla assegnazione ministeriale di euro 48.692,15 corrispondente al 50% dell’assegnazione totale;

– uno relativo alle attività che, seppur impegnate dalla Capitaneria di Porto e inserite dalla stessa nel piano di gestione trasmesso al Ministero, dovranno essere liquidate dal Comune di Ustica cui è stato accreditato il rimanente 50% dell’assegnazione e a cui saranno trasferite anche le somme del conto corrente postale contenente gli introiti delle attività AMP.

Si rimane a disposizione per ulteriori ed eventuali chiarimenti.

EX RESPONSABILE TECNICO DELL’AMP

Vincenzo Pace1AMM. Vincenzo Pace

 

 

 
Ustica-piano di gestione parziale  Ustica-strategie-obiettivi-minacce  schema isea

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.