Angelo Longo in merito al “salvataggio in mare ad Ustica…”


Nell’era dell’ “apparire o del “fare apparire”, per piaggeria o per puro “servilismo”, utilizzando fiumi di parole dette o scritte, può sembrare anomalo l’atteggiamento del Comandante Giuseppe Bertolini della Ustica Lines che, per apprezzabile “onestà intellettuale” ridimensiona l’intervento effettuato, doverosamente per un Uomo di MARE, in relazione al troppo “mitizzato” intervento di assistenza prestato, a poche miglia da Ustica , ad una barca in difficoltà. Oggi assistiamo a ben maggiori operazioni di assistenza.. e …..salvataggio di migliaia di “disperati” che fuggono dagli orrori della loro terra. Centinaia di uomini,militari e non, giornalmente svolgono un grande lavoro non scevro da insidie e pericoli. In tale contesto penso che sia assai onesto e corretto l’atteggiamento del Comandante Bertolini che respinge meriti che ritiene non gli appartengano. Quello che certamente non potrà rifiutare e’ il grazie che noi isolani gli rivolgiamo per avere garantito un ottimo servizio, anche in condizioni difficili, quando altri preferivano restare con le cime attaccate alle bitte.

Angelo Longo

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.