“Basta tasse – Servono spunti per nuove proposte”


Ieri il Signor DRAGHI ha detto a chiare lettere al signor MONTI….”BASTA TASSE” : se intende far ripartire L’ECONOMIA di un paese,se si desidera attirare nuovi investimenti anzichè farli fuggire,se cioè l’obiettivo è aumentare il numero di nuove aziende e,di riflesso anche quello degli occupati,esiste una sola strada e consiste nella riduzione delle tasse.Serve uno STATO che non bruci la RICCHEZZA delle imprese e delle famiglie,ma la RISPETTI e la PROTEGGA.Questo era quello che diceva DRAGHI.

IL contrario cioè di quanto si fa’ in ITALIA.Difronte a bilanci dello STATO che facevano acqua da tutte le parti,il Presidente del Consiglio invece di METTERE A DIETA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ,costringendola a spendere MENO e farsi bastare quel che aveva,ha deciso di foraggiarla con altre imposte prelevate dai portafogli degli italiani,che è sotto gli occhi di tutti.

Sono i politici,i cattivi amministratori,che hanno dilapidato quei soldi ed ora non E’ GIUSTO che a risarcire il danno siano chiamati i CITTADINI.Comincino prima i POLITICI e i cattivi AMMINISTRATORI. Tutto questo lo riportavano alcuni giornali nei giorni scorsi.

Ora se pensassimo per un attimo,che tutto questo venga SPLASMATO su USTICA COSA SI POTREBBE AGGIUNGERE…….BASTA TASSE!!!!!!!!

prima che qualcuno arrivi a gesti estremi,perchè i soldi sono pochi e per molti non basteranno quest’inverno…non faccio il pessimista ma sto’ traducendo,la realta’.

Si potrebbe cominciare a parlare di cosa serve alla nostra nostra ISOLA? Della sua ECONOMIA e del suo FUTURO? E chiaro che nessuno ha la bacchetta magica per risolvere i problemi ma,io non mi ricordo che ci sia stata una benche’ minima proposta,o almeno che sia stata presentata.

Da oggi credo che qualsiasi amministratore che verra’ chiamato alla gestione della nostra ISOLA non potra’ piu’ dire di NO (senza motivarla) a una richiesta di investimento di un qualsiasi operatore economico o di un qualsiasi cittadino.

SERVONO SOLDI ALLA NOSTRA ISOLA!!! Chi potrebbe portarli:

– I cittadini
– Operatori usticesi
– Proprietari di casa non residenti
– investitori residenti e non

– I CITTADINI che vogliono ristrutturare le proprie case ( da parte del comune un appoggio per velocizzare gli adempimenti burocratici per non scoraggiare la gia’ debole voglia di investire)

– OPERATORI : che vogliano investire per la stagione 2013, chiedendo piu’ spazio pubblico per la loro attivita’ cosi facendo si dara’ una mano ai ragazzi in cerca di lavoro.
Cittadini che vogliano aprire nuove attivita’ su spazi commercialmente interessanti ,sia essi comunali che demaniali,(previa fattibilita’).
Dare il massimo appoggio ai Giovani che vogliono provare ad inventarsi commercianti/operatori turistici di servizi.

– PROPRIETARI : residenti e non, di case che vogliano costruirsi una PISCINA ( adesso si dice che sia impossibile perche’ il comune non da’ il permesso ma, qualcuno è riuscito. Altri dicono che non è permesso perchè l’acqua che servira’ ha un costo dove una parte pagandola la Regione Siciliana dice che il consumo deve essere solo personale e casalingo….ma se uno usa quella PIOVANA che proviene da una CISTERNA che serve a raccoglierla?
Ci pensate che ci saranno 100 ville di proprietari benestanti e se anche solo 50 decidessero di costruirla ci sarebbe lavoro per :
COSTRUTTORI che daranno lavoro alla manovalanza edilizia.
ADDETTI sia per la sua manutenzione ,che per il giardino che ci sara’ attorno e se facciamo un addetto per ogni 5 piscine sarebbero 10 le persone interessate.

– RISTORANTI : questi proprietari una volta avuta questa possibilita’ magari verranno piu’ spesso nella loro casa e siccome magari per non stare da soli porteranno

– MARKET degli amici e magari gli stessi per sdebitarsi li inviteranno qualche sera a cena fuori e,se pensiamo che i loro FIGLI gia’ con famiglia e bimbi piccoli, avendo la disponibilita’ della piscina magari riscaldata,porteranno sempre piu’ spesso in vacanza i loro bimbi sulla nostra isola.

– INVESTITORI magari nel piano regolatore oltre a mettere la zona industriale,pensare a nuovi siti turistici? Tutti gli investimenti portano benessere a tutti ed una massa critica darebbe piu’ forza alla nostra comunita’.

Spero solo,che questa mia lettera sia spunto di riflessione e di apporto di buone proposte.

Giacomo Caserta

^^^^^^^^^^

Da Palermo Caserta Gaetano

Caro Giacomo,

guarda che gli aumenti sono stati deliberati dalla Giunta per pagare, forse, i debiti fuori bilancio di cui il Consiglio era all’oscuro.

Grazie all’operato del Revisore ne siamo venuti tutti a conoscenza.

Sono comunque certo che parte del Consiglio non vede di buon occhio tale operazione.

Non ci resta quindi che seguire gli sviluppi!

Zio Ninì

 

 

One thought on ““Basta tasse – Servono spunti per nuove proposte”

  1. Caro Giacomo,
    guarda che gli aumenti sono stati deliberati dalla Giunta per pagare, forse, i debiti fuori bilancio di cui il Consiglio era all’oscuro.
    Grazie all’operato del Revisore ne siamo venuti tutti a conoscenza.
    Sono comunque certo che parte del Consiglio non vede di buon occhio tale operazione.
    Non ci resta quindi che seguire gli sviluppi!
    Zio Ninì

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.