Bravo ragazzo – e successivamente bravo comandante


[ id=9495 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Perche’ Felice e’ uno della vecchia guardia con coraggio da vendere che essendo usticese non lo faceva solo per lavoro ma come una “missione” e inoltre guardava al pericolo come una sfida personale, come si guarda ad un amico e nella migliore tradizione dei Comandanti all’antica, non aveva paura della paura.

Oggi invece e’ diverso.

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Vincenzo Caserta

Si è il Comandante Leone, l’ultimo Comandante che circa 20 anni fà ci ha fatto sbarcare con molto coraggio con le motobarche dei pescatori perchè non voleva riportarci indietro dopo il brutto viaggio che avevamo affrontato, eravamo abordo più di 50 passegeri tra cui mio figlio Flavio che era appena nato da 7 giorni, stavamo quasi tutti male per il viaggio, ma lui si prese la responsabilità di farci sbarcare con le barche e grazie a Ninì D’angelo, Angelo Caminita  e suo padre, Gioacchino Caminita  e suo padre Totò, che avevano messo le barche a disposizione siamo sbarcati per questo ringrazierò il COMANDANTE per sempre.

^^^^^^^^^^^^^

Dalla Germania Josè Zagame –
           Per Giovanni Caminita 

Ciao Giovannino, sono Jose’ (fratello di Jolanda) non so se ti ricordi ancora della giornata passata assieme a mia sorella e Umberto alla statua della liberta’!!!!!

Ti scrivo attraverso il “nostro” sito (ancora grazie Sig. Pietro) perche’ su faceboke ancora non ho ricevuto la tua conferma di “amicizia”. Quindi ne approfitto per scambiare due parole con te.

Sempre attraverso usticasape (e’ dove se no) ho appreso delle belle imprese sportive delle tue figlie, orgoglio per voi genitori e se mi permetti orgoglio anche per la nostra piccola comunita’.

Spero tanto che tu ti faccia sentire piu’ spesso sul “nostro” sito ufficiale, adesso anche NOI usticesi all’estero abbiamo la possibilita’ di partecipare attivamente e di intervenire su cio’ che accade sulla NOSTRA isola; se hai avuto modo di leggere i commenti precedenti ti sarai reso conto che in pochi (al momento) ma decisi usticesi (che vivono fuori da Ustica) hanno iniziato una campagna di sollecitazione rivolta ai nostri “distratti” compaesani, affinche’ ritornino a collaborare uniti per il rilancio dell’isola; quindi se puoi partecipa anche tu con le tue idee a questa campagna di sensibilizzazione! Facciamo in modo che l’isola si riappropri del posto che le spetta ovvera che ritorni ad essere la vera Perla del Nera del Mediterraneo!

Tanti saluti dalla Germania,

Jose’

p.s. se senti mia zia Enza (Long Island) salutamela tantissimo, spero che in futuro abbia la possilita’ di venirvi a trovare!

^^^^^^^^^^^

da New York Giovanni Caminita

Dire bravo e’ cosa da poco forse secondo me il migliore dei comandanti avuti dalla siremar o sirena,negli anni ottanta lo avevano deschritto comandante tempesta, non falliva quasi mai i viaggi per pantelleria e lampedusa.Felice un signor comandante e una signora persona,naturalmente questa e’ la mia opinione.Saluti agli amici del mare.

^^^^^^^^^

Dalla Germania Felice Caserta

Dato che tu non metti alcun nome posso pensare si tratti del bravissimo comandante LEONE.

8 thoughts on “Bravo ragazzo – e successivamente bravo comandante

  1. Dato che tu non metti alcun nome posso pensare si tratti del bravissimo comandante LEONE.

  2. Dire bravo e’ cosa da poco forse secondo me il migliore dei comandanti avuti dalla siremar o sirena,negli anni ottanta lo avevano deschritto comandante tempesta, non falliva quasi mai i viaggi per pantelleria e lampedusa.Felice un signor comandante e una signora persona,naturalmente questa e’ la mia opinione.Saluti agli amici del mare.

  3. Ciao Giovannino, sono Jose’ (fratello di Jolanda) non so se ti ricordi ancora della giornata passata assieme a mia sorella e Umberto alla statua della liberta’!!!!!
    Ti scrivo attraverso il “nostro” sito (ancora grazie Sig. Pietro) perche’ su faceboke ancora non ho ricevuto la tua conferma di “amicizia”. Quindi ne approfitto per scambiare due parole con te.
    Sempre attraverso usticasape (e’ dove se no) ho appreso delle belle imprese sportive delle tue figlie, orgoglio per voi genitori e se mi permetti orgoglio anche per la nostra piccola comunita’.
    Spero tanto che tu ti faccia sentire piu’ spesso sul “nostro” sito ufficiale, adesso anche NOI usticesi all’estero abbiamo la possibilita’ di partecipare attivamente e di intervenire su cio’ che accade sulla NOSTRA isola; se hai avuto modo di leggere i commenti precedenti ti sarai reso conto che in pochi (al momento) ma decisi usticesi (che vivono fuori da Ustica) hanno iniziato una campagna di sollecitazione rivolta ai nostri “distratti” compaesani, affinche’ ritornino a collaborare uniti per il rilancio dell’isola; quindi se puoi partecipa anche tu con le tue idee a questa campagna di sensibilizzazione! Facciamo in modo che l’isola si riappropri del posto che le spetta ovvera che ritorni ad essere la vera Perla del Nera del Mediterraneo!
    Tanti saluti dalla Germania,
    Jose’
    p.s. se senti mia zia Enza (Long Island) salutamela tantissimo, spero che in futuro abbia la possilita’ di venirvi a trovare!

  4. Felice….. fatti sentire piu’ spesso sul “nostro” sito, la tua voce critica (ma sempre costruttiva) ci/MI manca! Non e’ il momento di prendersi pause.

    Non so se hai letto i precedenti commenti, insieme a Mister Agostino ra’ merica e al Sig. Oddo da Palermo (ma orgoglioso usticese) stiamo creando la nostra “virtuale” lista, formata da NOI usticesi sparsi per il mondo da presentare alle prossime elezioni comunali!!! Al momento abbiamo il nome del “candidato Sindaco”….. ‘u zu’ Agostino ra’ merica appunto; partecipa anche tu al completamento della lista!
    Se fisicamente non possiamo contrastare l’operato di chi amministra (e loro complici) faccialmolo almeno attraverso le idee e le critiche, se poi ci mettiamo un po di sana ironia (vedi lista virtuale) beh, capirai che da parte nostra abbiamo gia’ vinto le elezioni……

    Un saluto fraterno,
    Jose’

  5. Si è il Comandante Leone, l’ultimo Comandante che circa 20 anni fà ci ha fatto sbarcare con molto coraggio con le motobarche dei pescatori perchè non voleva riportarci indietro dopo il brutto viaggio che avevamo affrontato,eravamo abordo più di 50 passegeri tra cui mio figlio Flavio che era appena nato da 7 giorni, stavamo quasi tutti male per il viaggio,ma lui si prese la responsabilità di farci sbarcare con le barche e grazie a Ninì D’angelo, Angelo Caminita e suo padre, Gioacchino Caminita e suo padre Totò,che avevano messo le barche a disposizione siamo sbarcati per questo ringrazierò il COMANDANTE per sempre.

  6. Perche’ Felice e’ uno della vecchia guardia con coraggio da vendere che essendo usticese non lo faceva solo per lavoro ma come una “missione” e inoltre guardava al pericolo come una sfida personale, come si guarda ad un amico e nella migliore tradizione dei Comandanti all’antica, non aveva paura della paura.
    Oggi invece e’ diverso.

  7. Grazie a tutti per queste splendide parole che avete avuto per mio padre……e che hanno gonfiato d’orgoglio il petto di mio figlio Felice .Spero per lui che da suo nonno prenda oltre il nome il coraggio ,l’onesta e la generosità….l’amore per la pesca e per questa splendida isola l’ha già ereditato…

  8. Mi ero perso questo post: anche se con ritardo non posso non dire almeno 2 parole per Felice Leone, IL COMANDANTE.
    Ho lavorato con lui diversi anni e posso assicurare che Felice è stato voluto bene da tutti non solo per il suo carattere ma anche per i rapporti che riusciva a intrattenere con le persone. Uomo di vecchi pensieri, di vecchia scuola marinaresca, di vecchie tradizioni, anche con la sua fermezza a bordo era rispettato e voluto bene da tutti, compreso l’equipaggio. Una garanzia, per i Passeggeri, la Società e le Autorità! Proprio quando si dice che il lavoro era la sua passione: ha dato modo a tutti di apprezzarlo per ciò che era – talvolta- rude ma sempre con un cuore grande. Oserei dire: “Felice, cuor di Leone “!
    Un affettuso e caloroso abbraccio.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.