Complimenti e Auguri a Melania Arnò per l’importante traguardo raggiunto


 

Laurea Melania Arnò
Melania Arnò

Giorno 24 e 25 giugno la nostra Melania Arnò, con 110 e lode, si è brillantemente laureata in Scienze della Formazione Primaria – Specializzazione Sostegno, presso l’università di Palermo, Facoltà di Lettere e Filosofia. 
Con i nostri complimenti e l’augurio che nella vita Tu possa avere le stesse soddisfazioni che hai meritato conseguendo questo importantissimo traguardo. Complimenti Melania. Il fratello Tonino, gli zii e la madrina Angela, sono orgogliosi di te.

^^^^^^^^^^^

AUGURI

Dalla Sardegna gli zii e i cugini

I nostri migliori auguri per il raggiungimento di questo importante traguardo e un sincero ‘in bocca al lupo’ per i tuoi obiettivi futuri! Gli zii Lina Arnò e Michele Vargiu e i cugini Donatella Vargiu e Ivan Vargiu

Dalla Germania Josè Zagame

Complimenti Melania……e in bocca al lupo.

Jose’

What a great accomplishment for Ustica to be featured on the SKYLINE WEBCAM


 

Skyiline webcam Marlene Robershaw Flowers for Mother's DayWhat a great accomplishment for Ustica to be featured on the SKYLINE WEBCAM !! We are enjoying watching Ustica every day and especially at dawn and dusk. The colors at sunrise and sunset are beautiful !! It is amazing to watch and see the waves clapping the shores, an occasional motorcycle and cars, fishermen going out for the early morning catch, and those pesky seagulls flying back and forth. I especially get excited watching the Siremar Ship leaving Ustica at 6:30 am for Palermo!! It appears to the right of the screen. In San Diego, that is 9:30 pm.

   This new addition to the Usticasape blog is really awesome !! I think it will attract more visitors to the beautiful Island of Ustica .      Marlene Robershaw, Manfre

———————– 

Che grande successo per Ustica  essere presenti sul  SKYLINE Webcam!!  Godiamo guardando Ustica ogni giorno e soprattutto all’alba e al tramonto. I colori all’alba e al tramonto sono bellissime !! E’ incredibile  vedere  le onde battere  le coste, una  occasionale moto  e automobile, i pescatori  uscire  la mattina presto per la pesca, e quei  affascinanti gabbiani  volare avanti e indietro. In particolare mi eccito guardando l’aliscafo  Siremar partire alle 06,30 da  Ustica  per Palermo !! Si vede  a destra dello schermo.  A San Diego, sono le 21:30.
    Questa nuova aggiunta al blog Usticasape è davvero impressionante !! Penso che attrarrà  più visitatori per la splendida Isola di Ustica. Marlene Robershaw, Manfre

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Germania Felice Caserta

Semplicemente stupenda. La qualità delle immagini e di Gran Lunga superiore a quella del Comune.
Grazie Vincenzo.

Comune di Ustica – Affidamento gestione servizi museali


Affidamento gestione servizi musealiAffidamento gestione servizi museali (6)Affidamento gestione servizi museali (7)

Consiglio Comunale del 20 Marzo 2013


 

[ id=16442 w=320 h=240 float=left] Si è svolta ieri sera alle ore 21,30 la prosecuzione del consiglio comunale sospeso lo scorso 18 Marzo per mancanza del segretario comunale.

Erano presenti in aula i Consiglieri: Leonardo Cannilla (presidente), Giovanni Palmisano, Ciaccio Angelita, Felice Badagliacco, Pasqualino Palermo, Bartolomeo Taranto, Angelo Russo e Vittorio Arnò.

Assenti giustificati: Gaetano Caserta e Alessandro Picone, .

Il presidente del consiglio, dopo ave letto il verbale della seduta precedente, porta all’attenzione dei consiglieri che la segretaria comunale ha chiesto altri giorni di congedo per gravi motivi di famiglia, comunicazione arrivata in segreteria via e-mail alle ore 10,00.

Alle ore 10,10 l’assessore Loriani ha richiede la disponibilità di un segretario comunale, come possiamo notare, senza esito.

Presidente: A questo punto abbiamo due possibilità: – Chiudere la seduta o trattare solo qualche argomento che non necessita la presenza del segretario comunale, come l’elezione del vice presidente del consiglio comunale.

Ciaccio: io credo sia conveniente Continue reading “Consiglio Comunale del 20 Marzo 2013”

Martedì 29 gennaio 2013 la Motonave Ulisse ritornerà ad Ustica


La motonave della NGI , che porta lo stesso nome del personaggio Omerico, riprenderà infatti il servizio RoRo per il trasporto di merci pericolose tra le quali benzina e gas.

” Dopo le nostra proteste- afferma il sindaco di Ustica Aldo Messina, – la Regione ha mantenuto gli impegni e i tempi. Occorre evidenziare il senso civico dei cittadini usticesi che, sempre informati sugli sviluppi della vicenda, hanno ridotto i consumi di gas e benzina ed hanno mantenuto un comportamento altamente responsabile e civile. E’ comunque confermato l’incontro tra i sindaci di tutte le isole minori siciliane, programmato sul tema dei trasporti per martedì alle 10,30 a Villa Niscemi”

 

Infestazione da Punteruolo Rosso Isola di Ustica: adempimenti ed invito


Ustica 24.09.12

Prot 3657

AVVISO AI CITTADINI

Albo Pretorio
Sig Regione siciliana
Assessorato Risorse Agricole ed alimentari
Servizio fitosanitario UO 43 – Ca dr Gioacchino Sauro
Sig. Assessori
Sig Preside Istituto Comprensivo di Ustica
Responsabile UTC
Responsabile VVUU
Stazione Carabinieri

OGGETTO Infestazione da Punteruolo Rosso( Rhynchophorus Ferrugineus) Isola di Ustica: adempimenti ed invito

Si informa che:

1) OGGI 29 SETTEMBRE (sabato), su invito dello scrivente, giungerà ad Ustica una equipe di esperti per affrontare, secondo le superiori disposizioni, il fenomeno della diffusione ad Ustica del Punteruolo Rosso. Saranno presenti il professor Stefano Colazza ed i colleghi Ezio Peri e Paolo lo Bue dell’Istituto di entomologia Agraria dell’Università di Palermo e il dr Gioacchino Sauro, funzionario del servizio fitosanitario UO 43 che è il responsabile del procedimento per la nostra zona. L’incontro prevede il seguente programma: a) arrivo ad Ustica con Catamarano Ustica Lines, b) ricognizione qualitativa delle piante direttamente nelle proprietà infestate c) INCONTRO CON I CITTADINI in Sala Consiliare prevedibilmente( in relazione alla durata delle precedenti ispezioni) intorno alle 12.30 d) partenza degli ospiti con aliscafo Ustica Lines delle ore 14.30

2) SI INVITANO tutti i cittadini a partecipare al suddetto incontro ed a prendere conoscenza della nota Assessoriale a prot 3237 “ritrovamento infestazioni da R.F. nel comune di Ustica” e della successiva a prot 3336 “seguito ritrovamento infestazioni da R.F. nel Comune di Ustica” che sono state esposte all’esterno della casa comunale, pubblicate nei siti web e fornite al Tabacchi La Barbera Giuseppe affinchè ogni cittadino possa fotocopiarle.

3) SI RICORDA che, come già detto nella precedente assemblea cittadina sul tema, “ per le aree infestate è obbligatorio l’abbattimento delle palme irrimediabilmente colpite e che il titolare della palma è l’unico oggetto responsabile dell’abbattimento e della distruzione delle stesse”(art 1 della Decisione della Commissione 2010/467/CE)

Il Sindaco
Dr Aldo Messina

[nggallery id=599]

^^^^^^^^
COMUNICAZIONE

G.le dr Messina,

non potremo partecipare alla riunione da Lei indetta per giorno 29 settembre. Poco male, ha invitato i migliori specialisti della materia che godono perciò della nostra totale fiducia. Sarà nostra cura tenerci aggiornati sull’evoluzione dell’infestazione sia inviando nostri Ispettori non appena possibile, che mantenendo rapporti costanti sia con Lei che con il Prof. Colazza.

Cordialmente,
dr.ssa Alfia Spadafora Dirigente Responsabile
dr Gioacchino Sauro responsabile del monitoraggio

Osservatorio per le Malattie delle Piante di Palermo
Servizio Fitosanitario Regionale – UO 43

 

 

Infestazione da Punteruolo Rosso Isola di Ustica: adempimenti ed invito


Ustica 24.09.12

Prot 3657

AVVISO AI CITTADINI

Albo Pretorio
Sig Regione siciliana
Assessorato Risorse Agricole ed alimentari
Servizio fitosanitario UO 43 – Ca dr Gioacchino Sauro
Sig. Assessori
Sig Preside Istituto Comprensivo di Ustica
Responsabile UTC
Responsabile VVUU
Stazione Carabinieri

OGGETTO Infestazione da Punteruolo Rosso( Rhynchophorus Ferrugineus) Isola di Ustica: adempimenti ed invito

Si informa che:

1) GIORNO 29 SETTEMBRE (sabato), su invito dello scrivente, giungerà ad Ustica una equipe di esperti per affrontare, secondo le superiori disposizioni, il fenomeno della diffusione ad Ustica del Punteruolo Rosso. Saranno presenti il professor Stefano Colazza ed i colleghi Ezio Peri e Paolo lo Bue dell’Istituto di entomologia Agraria dell’Università di Palermo e il dr Gioacchino Sauro, funzionario del servizio fitosanitario UO 43 che è il responsabile del procedimento per la nostra zona. L’incontro prevede il seguente programma: a) arrivo ad Ustica con Catamarano Ustica Lines, b) ricognizione qualitativa delle piante direttamente nelle proprietà infestate c) INCONTRO CON I CITTADINI in Sala Consiliare prevedibilmente( in relazione alla durata delle precedenti ispezioni) intorno alle 12.30 d) partenza degli ospiti con aliscafo Ustica Lines delle ore 14.30

2) SI INVITANO tutti i cittadini a partecipare al suddetto incontro ed a prendere conoscenza della nota Assessoriale a prot 3237 “ritrovamento infestazioni da R.F. nel comune di Ustica” e della successiva a prot 3336 “seguito ritrovamento infestazioni da R.F. nel Comune di Ustica” che sono state esposte all’esterno della casa comunale, pubblicate nei siti web e fornite al Tabacchi La Barbera Giuseppe affinchè ogni cittadino possa fotocopiarle.

3) SI RICORDA che, come già detto nella precedente assemblea cittadina sul tema, “ per le aree infestate è obbligatorio l’abbattimento delle palme irrimediabilmente colpite e che il titolare della palma è l’unico oggetto responsabile dell’abbattimento e della distruzione delle stesse”(art 1 della Decisione della Commissione 2010/467/CE)

Il Sindaco
Dr Aldo Messina

[nggallery id=599]

^^^^^^^^
COMUNICAZIONE

G.le dr Messina,

non potremo partecipare alla riunione da Lei indetta per giorno 29 settembre. Poco male, ha invitato i migliori specialisti della materia che godono perciò della nostra totale fiducia. Sarà nostra cura tenerci aggiornati sull’evoluzione dell’infestazione sia inviando nostri Ispettori non appena possibile, che mantenendo rapporti costanti sia con Lei che con il Prof. Colazza.

Cordialmente,
dr.ssa Alfia Spadafora Dirigente Responsabile
dr Gioacchino Sauro responsabile del monitoraggio

Osservatorio per le Malattie delle Piante di Palermo
Servizio Fitosanitario Regionale – UO 43

 

 

Chiariti “dubbi interpretativi” trasporto merci pericolose con passeggeri


[ id=14577 w=320 h=240 float=left]L’Agenzia Militello informa che, da informazioni assunte, sono stati chiariti i ” dubbi interpretativi ” della norma e dei certificati della nave ( in termini di sicurezza ) in merito al trasporto via mare delle merci pericolose con Passeggeri a bordo.

Infatti, quest’oggi, unitamente ai Passeggeri, si tornerà a trasportare l’autobotte di gasolio che approvvigiona l’Impresa Elettrica, il distributore carburanti ed il dissalatore.

 

Ustica: Viaggio addizionale M/TV Antonello Da Messina per trasporto carburante


L’agenzia Prestifilippo di Palermo informa che domani 17 settembre la M/TV Antonello da Messina effettuerà un viaggio addizionale A/R sul collegamento Palermo – Ustica in esecuzione del servizio di trasporto merci e merci pericolose affidato alla Compagnia delle Isole dal dipartimento della protezione civile a seguito di relativa gara.

La nave partirà da:

Palermo alle 05,00 con arrivo ad Ustica alle ore 08,00

Ustica alle 08,30 con arrivo a Palermo alle ore 11,30

Palermo alle 11,40 con arrivo ad Ustica alle ore 13,40

Ustica alle 16,00 con arrivo a Palermo alle ore 19,00

Si precisa che il collegamento sarà effettuato con la limitazione di trasporto connessa alla tipologia di merce.

NdR – Noi, forti dell’esperienza di mezzi di comunicazione marittimi, maturata negli anni di permanenza sull’Isola, consigliamo, a coloro che hanno le coincidenze con il centro – nord, di imbarcare o fare imbarcare la sola macchina alle 08,30 ad Ustica, l’autista con eventuali familiari raggiungere Palermo con uno dei mezzi veloci.

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Domenico Bracco

Normative internazionali e nazionali

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

oggi in biglietteria qui ad Ustica appena raggiunti i 25 posti passeggeri in nave non hanno piu emesso biglietti, costringendo le persone a prendere l’aliscafo…..qualcuno sa dirmi il perchè????

Riflessioni sulle considerazioni di De Maio in ordine alla A.M.P.


Al fine di porre chiarezza, ritengo opportuno intervenire in ordine alla polemica emersa sulle dichiarazioni dell’On. le Di Maio in merito alla A.M.P.

Che quanto affermato dal predetto possa essere interpretato quale messaggio elettorale, posso anche condividerlo, ma ciò che lui afferma è sacrosanta verità in quanto in passato è stato dimostrato che la Riserva Marina, oggi Area Marina Protetta, oltre ad avere assunto una valenza di rilievo nazionale aveva agevolato il processo di sviluppo socio economico dell’isola.

Non è invece accettabile l’affermazione che il Governo Berlusconi “ ha affossato spudoratamente e scientificamente la Riserva Marina di Ustica”.. La riserva è stata affossata dalle gravissime responsabilità emerse nella gestione della stessa in seguito alla verifica economico-finanziaria disposta dal Ministero, nel luglio 2002, a seguito di un esposto denuncia alla Procura della Repubblica ed al Ministero stesso, dall’allora direttore della Riserva che, per ben sette anni aveva collaborato a stretto contatto di gomito con l’amministrazione comunale. Dopo tale denunzia il predetto è stato licenziato nel settembre 2001.

Per la soluzione delle criticità emerse il Ministero dell’Ambiente aveva disposto una specifica azione di assistenza e di supporto nei confronti del Comune di Ustica allo scopo di pervenire ad un complessivo riordino gestionale. Tale disposizione che, oltre tutto era limitata dall’ottobre 2002 al maggio successivo, venne, con fermezza inusitata, formalmente rigettata dal comune. Dopo una serie di diffide, da parte del Ministero, ed a seguito degli elementi emersi dall’analisi istruttoria il Ministro, anche in considerazione della crisi del rapporto istituzionale creatasi fra il Ministero ed il Comune, con regolare decreto, ebbe a revocare l’affidamento al Comune di Ustica della gestione dell’Area Marina Protetta e nelle more della individuazione di un diverso ente gestore , la gestione dell’area venne affidata per sei mesi alla Capitaneria di Porto di Palermo che a tutt’oggi, malgrado siano passati nove anni, la gestisce attraverso un commissario.

Non si comprende perché il comune non volle accettare l’assistenza del Ministero.

Se l’avesse fatto la gestione ancora oggi sarebbe affidata al Comune.

Si ritiene che gli accostamenti del piano politico , (destra, sinistra, centro) sono del tutto impropri anche perché vero è che l’art. 8 della legge 179/2002 ha disposto che le spese relative alle risorse umane, destinate al funzionamento delle riserve marine venivano poste a carico dei soggetti gestori, ma è pur vero che non veniva disposta, con la predetta legge, la cessazione del finanziamento dei programmi annuali.

La riserva poteva essere gestita attraverso la predisposizione di appositi progetti obiettivo le cui risorse all’uopo necessarie potevano trovare ristoro anche attraverso finanziamenti statali o regionali per come avvenuto in tante altre aree protette.

Se il Comune, per sua colpa, non ne avesse persa la gestione, la riserva oggi continuerebbe ad essere il fiore all’occhiello dell’Isola e certamente, come già lo era, sarebbe stato il volano per lo sviluppo e la coesione economica, sociale, territoriale coniugando lo sviluppo con le esigenze di tutela del patrimonio naturale improntato non esclusivamente alla sua cristallizzazione.

Salvatore Compagno

 

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Salvatore De Maio 

Cari amici, vedo che devo precisare alcune cose, io conosco bene tutti voi e ogni vicenda dell’Isola e della riserva marina, non ho alcuna carica elettiva, il mio non è uno spot elettorale ma il reale pensiero di uno che ama l’isola, la sua natura, le sue riserve. Precisato ciò sono lieto che quanto da me dichiarato sia stato oggetto di discussione, vi dico subito che non ho perso tempo a leggere tutto perchè certo che il contenuto non è strettamente costruttivo ma maggiormente polemico, e con le polemiche non si va avanti, in mancanza della costruttività politica che manca sull’isola da decine di anni, desidero invitarvi pubblicamente a concordare un documento propositivo valido ragionato e approvato dalla maggioranza della popolazione per portare alla luce le carenze dell’Isola in termini di sviluppo o ripristino economico-turistico, tali intendimenti, qualora lo riterreste opportuno, potranno essere utilizzati per un piano di sviluppo programmatico che potrei proporre all’amministrazione Regionale che si accinge a governare. Grazie per la vostra attenzione 3314141603

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara 

dato che tutti ricordano i fatti vorrei sapere quale è stato l’esito delle verifiche fatte dal ministero???

^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Compagno

Risposta ad Attilio Licciardi

Che il mio intervento, sulla polemica scaturita dallo scritto dal Sig. De Maio, potesse suscitare le reazioni di qualcuno , era scontato. Non mi aspettavo, però, di essere accusato di parlare a “vanvera” . E’ mio costume essere in grado, sempre, di poter dimostrare ciò che affermo di conseguenza invito chi mi accusa di ciòi a farmi conoscere quali delle mie affermazioni non rispondono al vero e sarò ben felice di dimostrare la veridicità di quanto da me affermato..

Non ho inteso gettare fango su alcuno, in quanto è fuori dalla mia cultura, mi sono limitato a riportare, cronologicamente, gli avvenimenti che portarono alla revoca della gestione della Riserva Marina al Comune di Ustica, senza aggiungere alcun mio commento.

Non sono entrato nel merito, in quanto non a mia conoscenza, sulle risultanze delle visite ispettive e, sono convinto che non sono note al alcuno, sono però a conoscenza di una nota del febbraio 2003, diretta al Sindaco di Ustica, del direttore generale del Ministero dell’Ambiente Dr. Aldo Casentino con la quale comunica :” che dalle ulteriori analisi istruttorie, si configurano le condizioni per proporre al sig. Ministro l’atto di revoca del predetto affidamento”. proposizione successivamente verificatesi. Ciò dimostra che la revoca della gestione non è stata promossa dall’allora Ministro Matteoli per scopi elettorali, come affermato, bensi dalla proposizione di organi amministrativi che hanno ritenuto il verificarsi delle condizioni perché la riserva cambiasse ente gestore.

^^^^^^^^^^

Da Ustica Riccardo Caserta

Sono armai più di 12 anni che sento “puttan… su puttan…”. Penso sia ora, dopo più di 12 anni, che ognuno si prenda le proprie responsabilità di ciò che ha fatto in passato, perchè è il risultato di quello che siamo oggi. E’ veramente ora di FINIRLA di scaricare barili su altre persone e così via fino all’infinito come si è sempre fatto sull’isola. Da oggi non c’è più il tempo di SCHERZARE, di fare GIOCHINI politici come si sono sempre fatti. Ormai la politica che conosciamo è MORTA E SOTTERRATA. Bisogna incominciare ad alzarsi le maniche della maglia lavorare sul serio e farsi venire i calli nel cervello.

Non sto puntando il dito contro nessuno, anzi lo sto puntando verso tutti me compreso, perchè siamo stati NOI gli artefici di questo disastro.

Le soluzioni ci sono, sono reali e alla portata di tutti, è ora di passare da una mentalità retrograda radicata nelle nostre teste e nel nostro modo di fare, alla mentalità di oggi e del presente, ovvero quella di pensare al benestare di tutti e non a quello personale.

^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Wow ! Stentavo a crederci ! ho dovuto rileggere tutto quanto esposto da Salvatore Compagno perche’ non riuscivo a capacitarmi con le date ma ora vedo che le date combaciano. Ed e’ vero ! nel 2002 ero ad Ustica durante i Mondiali in Korea e mi ricordo benissimo, in carica c’era l’Amm.ne Attilio Licciardi. Rileggendo attentamente si evince che fu proprio l’Amm.ne Licciardi, quindi, che, per usare un linguaggio spiccio, FECE PERDERE INEROGABILMENTE LA GESTIONE DELL’AMP AL COMUNE DI USTICA CON LE CONSEGUENZE CHE TUTTI SAPPIAMO !

Il Governo ( Berlusconi ) – che qualcuno accusa – in realta’ tento’ di salvare capre e cavoli ma il Comune rifiuto’ l’assistenza specifica e rifiuto’ inspiegabilmente di salvare l’AMP la quale quindi, dopo una serie di diffide da parte del Ministero, fu tolta al Comune di Ustica ed affidata in Gestione Commissariale alla Capitaneria. Incredibile ! ed e’ proprio vero, la verita’, anche se dopo dieci anni, viene sempre a galla. Ora tutti sappiamo chi sono i responsabili di questo fiasco.

^^^^^^^^^

Da Palermo Attilio Licciardi

Sono allibito dalla nota di Salvatore Compagno. E’ come se il tempo si fosse fermato. Nel 2012 si continua a parlare e scrivere a vanvera su “presunte responsabilità sulla gestione della Riserva” quando un’indagine durata 4-5 anni costata un sacco di soldi pubblici e che aveva il solo ed evidente scopo POLITICO di affossare un’esperienza NON HA RISCONTRATO NULLA , si è chiusa con UNA BOLLA DI SAPONE ed è servita soltanto a togliere la Riserva Marina al Comune di Ustica e consegnarla alla Capitaneria di Porto. Quella campagna orchestrata a Ustica a Palermo e a Roma da ambienti del centrodestra aveva il solo scopo di gettare fango su tante persone per bene. Quella iniziativa scellerata, di cui anche tu Salvatore sei stato protagonista, aveva solo uno scopo elettorale. Il risultato è stato che oggi Ustica è in coda a tutte le classifiche, che ha avuto un crollo economico, che eravamo al primo posto in Italia e tra i primi nel Mediterraneo nella tutela dell’ambiente marino ed oggi siamo solo sommersi di immondizia.

Caro Salvatore mi dispiace il fatto che tu, a distanza di anni, voglia riaprire ferite che non sono solo personali ma riguardano tante persone per bene e un’intera comunità che è stata gettata nella crisi economica e che si interroga con paura sul suo futuro. L’ho detto e lo ripeto: USTICA DEVE RICOMINCIARE A CORRERE per tornare ad essere quello che è sempre stato: UN’ISOLA DI SERIE A!!

 

Problematica PUNTERUOLO ROSSO – avviso alla cittadinanza


Il Sindaco Aldo Messina Avvisala cittadinanza che sabato 08-09-2012 alle ore 16,00, nell’aula consiliare, si terrà un incontro, con un esperto del settore, sulla problematica PUNTERUOLO ROSSO.

Si fermeranno tra 15 gg i dissalatori di Ustica e Lipari


Tra quindici giorni potrebbero restare senz’acqua i comuni di Lipari ed Ustica.

E’ quanto comunica con una nota inviata al Presidente della regione siciliana e per conoscenza ai sindaci delle due isole il dr Elio Collovà presidente della società Di Vincenzo che gestisce i dissalatori di queste due isole.

” A causa del mancato pagamento- si legge nella nota- la nostra società si trova nella condizione di non potere pagare il gasolio necessario al funzionamento degli impianti . Ne consegue che con le scorte disponibili negli impianti di Ustica e Lipari, pur se funzionassero a regime ridotto, l’autonomia sarà garantita per 15 giorni dopo i quali non potranno più funzionare”.

” Proprio nel periodo di massima affluenza turistica, evidenzia il sindaco di Ustica, Aldo Messina, ci si chiede di ridurre il consumo di acqua. Se fossimo nel medioevo parlerei di assedio alle nostre comunità. Ci si vuole ridurre alla fame riducendoci i collegamenti ed impedendo ai turisti di raggiungere le isole ed alla sete chiudendo i dissaltori”

Aldo Messina

 

Possibile sospensione servizi ustica lines tutte le isole dal 31 luglio


Se sembra potersi risolvere già da domani, anche se solo sino al mese di settembre, il problema del trasporto via mare per le isole di Ustica, Favignana e Pantelleria, delle merci anche pericolose(rifiuti e combustibili), dal 31 agosto potrebbero essere interrotti tutti i collegamenti aliscafo della compagnia Ustica Lines verso tutte le isole minori siciliane.

Lo comunica con una nota del 21 luglio, indirizzata al Governo regionale e per conoscenza ai sindaci delle isole minori siciliane il Presidente della Ustica Lines, Vittorio Morace.

Nella stessa si denuncia l’assenza da parte del Governo regionale ad ogni riscontro alle richieste gestionali formulate dalla compagnia di navigazione.

” La nostra società riuscirà a scongiurare la sospensione dei servizi di collegamento marittimo-si legge nella nota- rinviando speriamo fino al 31 luglio tale la drastica ed ad oggi inevitabile conseguenza”.

Sull’argomento ” collegamenti marittimi verso le isole minori” il sindaco di Ustica ha organizzato per il 3 agosto alle ore 10.00, una conferenza stampa , a Palermo a Villa Niscemi nei locali dell’ANCI(Associazione Comuni d’Italia) messi a disposizione dal Comune di Palermo. Coinvolti tutti i sindacati dei marittimi.

Aldo Messina

^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Patrizia Lupo

Se così dovesse essere, il problema diventerebbe grosso, considerando il fatto che la Ustica Lines per i due anni di servizio svolto, ci ha permesso di viaggiare, anche quando ( secondo la Siremar) non vi erano condizioni meteo sfavorevoli. Se ci tolgono i collegamenti, i rifornenti e anche l’acqua, che fine farà l’isola?

 

 

 

L’«sos» di Lo Bello: «La Sicilia è quasi fallita: intervenga Monti»


SUL CORRIERE DELLA SERA

Per l’ex capo degli industriali siciliani, oggi vice di Montante, «va ripensata anche l’autononia concessa nel dopoguerra»

PALERMO – La Regione Sicilia si trova «sull’orlo del fallimento, vicina al default». A lanciare l’allarme dalle pagine del Corriere della Sera è Ivan Lo Bello, già presidente degli industriali dell’isola e oggi vice di Antonello Montante, secondo cui «va ripensata anche l’autonomia e occorre avviare un’ operazione-verità. Bisogna scuotere dal torpore i siciliani», dice Lo Bello, «dai dipendenti regionali ai pensionati della stessa Regione che saranno i primi a trovarsi senza stipendi in caso di crollo. Ma il governo Monti», aggiunge, «deve subito mettere mano ai conti, controllando un bilancio reso non trasparente da poste dubbie e residui inesigibili».

COME LA GRECIA – «La Sicilia» spiega Lo Bello in una lunga intervista rilasciata a Felice Cavallaro, «rischia di diventare la Grecia del Paese e il Paese deve intervenire anche superando gli ostacoli di una autonomia concessa nel dopoguerra, in condizioni storiche e politiche ormai lontanissime, ma utilizzata da scriteriate classi dirigenti per garantire a sé stesse l’impunità».

Corriere Del Mezzogiorno.it
Redazione online16 luglio 2012

^^^^^^^^

COMMENTO

Da Palermo Eliana Dominici

spero proprio che Monti ci ignori…..ci bastano i danni che ci ha fatto dandoci il colpo di grazia……….La politica va fatta da giovani bene scelti e preparati che possano affrontare la loro vita dedicandosi al paese , non a vecchi fissati che siamo ancora nel 1945…..non c’è più la lira, pane ed olive le mangiano persone che se lo possono permettere…etc…..

 

 

RACCOLTA FIRME REFERENDUM PER RIDURRE LE INDENNITÀ PARLAMENTARI


Referendum per l’abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari

Il 12 maggio è partita la raccolta firme per indire il Referendum per l’abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari.
Ogni cittadino può sottoscrivere questa iniziativa presso l’Ufficio Elettorale del Comune di residenza, è vostro diritto!
Nel caso in cui non fossero presenti ancora i moduli vidimati, esortateli a fornirli al più presto
La proposta di referendum verte sul seguente quesito:

“Volete voi che sia abrogato l’Art. 2 della legge 31 Ottobre 1965, n. 1261 pubblicata sulla Gazzetta ufficiale 20 Novembre 1965, n.290?” Ovvero: Con l’abrogazione di questa disposizione, ai parlamentari non verrà più corrisposta la “diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma”.

Questa norma prevede un “rimborso spese” in cifra fissa uguale per tutti e senza l’obbligo di dimostrarne l’effettiva spesa!

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Mi associo ai firmatari per il referendum di cui sopra. Essendo scritto all ‘AIRE tecnicamente sono residente ad Ustica, infatti per le elezioni dalla cara Angela Natale ho ricevuto sempre la cartolina per andare a votare.

Agostino Caserta nato Ustica 10/3/1945

P.S.

Oltre che al Comune una persona Volontaria, accreditata, per rendere piu’ comoda la raccolta puo’ allestire un tavolino in Piazza o al Palchetto.

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Io direi di estendere l’appello anche a tutti i visitatori di Usticasape ovunque sono residenti su tutto il territorio nazionale. E che sia la prima di altre riduzioni. Sotto con le firme !

^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

Usticesi partecipiamo numerosi, abbiamo tempo ancora per tutto il mese di luglio, presso il comune dalle ore 08,00 alle 14’00.

 

Il Sindaco informa


[ id=13239 w=320 h=240 float=left] L’incontro in Commissione Bilancio sul tema dei trasporti nelle isole minori è saltato e rinviato a martedì, poiche, a causa delle dimissioni dell’assessore EELL Caterina Chinnici, non avrebbero potuto partecipare nè il Presidente Raffaele Lombardo nè l’assessore Gaetano Armao.

Al momento i sindaci di Ustica, Aldo Messina, di Favignana, Lucio Antinoro , Favignana con il Presidente del Consiglio Massimo Lo Schiavo, Salina, Federica Masin, assessore di Lipari ed il commissario di Pantelleria, Giuseppe Piazza si sono recati presso la III Commissione dall’ufficio di presidenza al completo( l’On Salvino Caputo-Presidente- , l’On Pino Apprendi -Vice presidente- , l’on Toni Scilla -Segretario- .

Siamo in attesa dellOn Savona prtesidente dells Commissione Bilancio e chiederemo seduta stante l’incontro con il Presidente Lombardo

Se tale richiesta dovesse essere disattesa, o dovesse risultare infruttuosa, i sindaci proseguiranno con l’occupazione della sede della Commissione ed invitando i cittadini delle loro isole ad intramprendere allo stesso tempo azioni di lotta.

Il momento appare particolarmente importante poichè domani alle 12 gli armatori che gestiscono le linee navali per le isole minori sono stati convocati dall’assessore ai trasporti Andrea Vecchio che probabilmente avrebbe chiesto loro di proseguire il servizio. Ipotesi che, stante il fallimento dellincontro di oggi appare improponibile.

Sta arrivando qui Fulvio Bellomcapo di gabinetto di Vecchio e con lui Savona. Vi teniamo informati

Stiamo facendo fax a Lombardo

P.S. – (ore 17,20) e’ arrivato Bellomo, capo gabinetto assessore Vecchio. Porta la voce del Presidente Lombardo.
Domani si chiederà agli armatori di proseguire il servizio.
Io gli sto dicendo che la credibilità è minima e non vedo perchè dovrebbero accettare.
Lui mi risponde che la situazioine è questa…

 

 

 

 

Progetto ISOLEPLUS – “internazionalizzazione dei beni culturali delle isole siciliane”


[ id=13227 w=320 h=240 float=left]Giorno 16 Giugno 2012 si è svolto ad Ustica, presso il centro accoglienza, in presenza di molti rappresentanti del “Movimento delle Partite IVA” un incontro con la Dottoressa Francesca Conti, delegata dalla Regione Sicilia, sullo sviluppo del progetto ISOLEPLUS – “internazionalizzazione dei beni culturali delle isole siciliane”.

La missione del progetto ISOLEPLUS è quella di definire come rendere attrattive le isole all’interno di un mercato internazionale con l’intento di ampliare la stagione turistica sulla primavera e sull’ autunno, puntando al mercato inglese e tedesco.

Il progetto impegna gli operatori a costruire non prodotti ma esperienze, su cui sviluppare gli strumenti di comunicazione.

Dobbiamo essere capaci di raccontare l’esperienza che si fa ad Ustica e dobbiamo assimilare come dal prodotto si può arrivare all’esperienza (il prodotto è quello che compri mentre l’esperienza è quella che godi).

In progetto comprende 18 mesi, fino a settembre 2013, con un Bilancio di 89.000 euro (marketing interno)

I componenti designati dal Sindaco per Ustica sono Vito AILARA e Salvatore TRANCHINA[ id=13228 w=320 h=240 float=right]

Così Francesca Conti racconta Ustica.

Come in una degustazione, la soddisfazione è creata dalla costruzione di abbinamenti, di temperature, di colori, di sapori, di racconti, così visitare Ustica non è questione di quantità. Quest’isola mignon ha gli elementi dell’esperienza mediterranea e la dimensione dell’isola è variabile in relazione alla curiosità del visitatore e alla capacità di raccontarla di chi accoglie.

Come raccontare l’isola? Questo è stato un argomento centrale degli incontri con gli operatori, alcuni fatti presso le strutture e le aziende, altre in piccole riunioni svoltesi sull’isola tra il 12 e il 15, fino ad oggi – 16 giugno – in cui il progetto è stato presentato presso il centro di accoglienza turistica appena aperto.

Le direttrici del racconto si poggiano su luoghi, attività, persone. Ad un visitatore internazionale, Ustica può parlare molte lingue (l’inglese lo imparerà quest’inverno!):

– quella del paesaggio agricolo, vera storia dell’isola. Dall’alto della montagna si legge in modo evidente e appassionante; si capisce intuitivamente la struttura della comunità, e le suggestioni ottenute si completano visitando un’azienda e gustando a cena la zuppa di lenticchie. Con scarpe da trekking e binocolo per avvistare gli uccelli migratori.

– quella del mare, scoperta moderna ed emozionante, per la fisicità di ciò che si può fare e per la meraviglia di scoprire la varietà della vita nella quarta dimensione, quella “sotto” (il mare). Con pinne e bombole, o boccaglio, ma sempre con scarpette di gomma.

– quella degli uomini, antichi, prossimi e contemporanei. La dura vita dei preistorici, l’ardimento dei naviganti, la fatica dell’isolamento, l’emigrazione, la politica, insomma un racconto dell’isola che stupisce per le connessioni continue con gli eventi del mondo.

Giornate intense, per cui ringrazio Vito Ailara e la sua famiglia – che ha reso possibile organizzare nel breve tempo dato gli incontri con gli operatori, e il Comune di Ustica – per l’invito a presentare il progetto. La cordialità di tutti ha messo i presupposti per un buon lavoro. Il prossimo appuntamento è a settembre, per costruire uno tra tanti racconti, quello da cui incominciare il nostro dialogo con Herbert (D) e Richard (UK), i nostri turisti ideali!

Grazie Ustica!!

 

RACCOLTA FIRME REFERENDUM PER RIDURRE LE INDENNITÀ PARLAMENTARI


Referendum per l’abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari

Il 12 maggio è partita la raccolta firme per indire il Referendum per l’abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari.
Ogni cittadino può sottoscrivere questa iniziativa presso l’Ufficio Elettorale del Comune di residenza, è vostro diritto!
Nel caso in cui non fossero presenti ancora i moduli vidimati, esortateli a fornirli al più presto
La proposta di referendum verte sul seguente quesito:

“Volete voi che sia abrogato l’Art. 2 della legge 31 Ottobre 1965, n. 1261 pubblicata sulla Gazzetta ufficiale 20 Novembre 1965, n.290?” Ovvero: Con l’abrogazione di questa disposizione, ai parlamentari non verrà più corrisposta la “diaria a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma”.

Questa norma prevede un “rimborso spese” in cifra fissa uguale per tutti e senza l’obbligo di dimostrarne l’effettiva spesa!

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Angela D’Angelo

Per “motivi tecnici” ancora non è possibile firmare. Sono stata ieri in municipio a sollecitare e se ne stanno gentilmente occupando. Come ha detto P.Andreas Domenica scorsa,in un quasi perfetto dialetto siciliano: “Una nuci rintra un saccu, unnu scrusci!”.Cari saluti a voi tutti, Angela

Edificio parrocchiale: Inaugurazione mostra ex voto restaurati


[nggallery id=519]