CONFERENZA SUI TRASPORTI AD USTICA il 13 SETTEMBRE


COMUNE di USTICA

Ripresa della linea di collegamento veloce con Napoli, posizionamento in linea su Ustica di un nuovo aliscafo classe HSC o in alternativa di uno tipo DSC, biglietto unico con alcune compagnie aeree o con escursioni in AMP , biglietti scontati, oltre che per i casi già previsti, se acquistati anticipatamente anche dagli operatori turistici e per i “nativi usticesi”, abolizione della norma che prevede il trasporto gratuito per senatori e deputati, esclusione degli ormeggiatori dalla comunicazione societaria del 1 agosto 2012 in virtù della quale i fornitori della Compagnia delle isole verrebbero pagati dopo sessanta giorni.

Se ne parlerà ad Ustica in un incontro con i cittadini organizzato ad Ustica dal sindaco dell’isola , Aldo Messina, il 13 settembre ed al quale parteciperà tra gli altri il nuovo presidente della Compagnia delle Isole, senatore Salvatore Lauro.

Sono i risultati della cena in un noto locale sul lungomare di Sferracavallo tra il Presidente della Compagnia delle Isole, senatore Salvatore Lauro, il responsabile organizzativo della società di navigazione, Pino Prestigiacomo ed il sindaco di Ustica , Aldo Messina. L’incontro è proseguito oggi alle 15.00 per la valutazione di alcune possibili progettualità europee. In relazione a questo ultimo punto già dal prossimo mese di ottobre Ustica potrebbe essere inserita nel progetto SMART-Isole ( costa prediletta del progetto SMART CITY che vede tra i partner IBM, MIUR, Autostrade d’Italia, Lauro ed altri. La finalità è quella di realizzare una sorta di “TomTom” per le prenotazioni viaggio. Poi vi dirò meglio.

Come dovrebbe essere noto ( ma spesso dimenticato) la ex SiReMar in virtù di una normativa europea è stata privatizzata e, dopo strascichi giudiziari tra TAR e CGA, dal 31 luglio scorso è risultata aggiudicataria la Compagnia delle Isole presieduta da Salvatore Lauro.

“ Il 13 settembre ( ovviamente stante la complessità dell’ organizzazione sarà possibile qualche spostamento) alle 10.00 sto organizzando una conferenza a Palermo “ Futuro dei trasporti nell’arcipelago delle Isole Siciliane”. L’inizio è programmato per le ore 10.00 la sede credo Villa Niscemi. Saranno invitati l’assessore regionale alle Infrastrutture, Andrea Vecchio, il direttore Vincenzo Falgares e la dirigente Salvina Severino, l’ingegnere Calogero Foti della protezione Civile Regionale, gli Onorevoli Salvino Caputo, Tony Scilla e Pino Apprendi nonché i sindaci delle isole siciliane.

“ E’ innegabile che questa stagione verrà ricordata per i suoi disservizi in tema di trasporti. La doppia scadenza della stipula contrattuale del passaggio di consegne della SiReMar e l’emergenza determinata dal mancato rinnovo del contratto navi RoRo(trasporto merci pericolose) ha creato non pochi disagi . Non si può certamente dare tutta la colpa alla Compagnia delle Isole che è appena arrivata ed alla quale dobbiamo dare fiducia , in attesa che il bando del 31 dicembre normalizzi la situazione trasporto merci e auspicando una sana competizione tra Ustica Lines e Compagnia delle isole che porti sol vantaggi agli utenti. “

Relativamente al trasporto veloce aliscafo il problema di Ustica( come di Marettimo) è l’attuale impossibilità di far pernottare i nuovi aliscafi HSC ad Ustica. Non risolvendosi questo problema l’isola sarà “ condannata” ad avere affidati solo aliscafi di vecchio tipo (Masaccio o anche Tiziano).

“ Chiederò alla Capitaneria di Porto di Palermo ed al comandante Donato di rivalutare le nostre condizioni portuali per comprendere se ancora oggi, essendo stati realizzati tra l’altro i nuovi respingenti, è impossibile lo stazionamento dei nuovi aliscafi. Se l’esito della nuova valutazione dovesse essere negativo tre ipotesi. La prima chiedere alla Ali Lauro, presieduta sempre da Lauro ma del quale il senatore non è l’unico proprietario, l’invio di un aliscafo nuovo ma di classe DSC(tipo Zenith per capire) che potrebbe pernottare. Però il problema in questo caso è costituito dal fatto che allorquando si guasta non vi sarebbe un aliscafo uguale a sostituirlo.

Seconda ipotesi : accettare aliscafi HSC e rinunziare al pernottamento ad ustica

Terza ipotesi : continuare con gli attuali aliscafi prevedendo peggiori disagi.

Relativamente al trasporto diciamo RoRo, premesso che domani arriverà regolarmente la benzina, attualmente la nave Cossyria della Traghetti delle isole che la Nuova Compagnia delle Isole ha affittato, con tutto l’equipaggio, mantenendo i livelli occupazionali, sino al 31 dicembre, è di linea (per trasporto passeggeri)su Pantelleria, essendo due le motonavi traghetto guaste. Queste, anche la Antonello da Messina, dovrebbero essere riparate per il 10 settembre e da allora avremo la Zeus su Favignana e Cossyria su Pantelleria Ustica.

AI disagi di questi giorni su Ustica relativamente all’Isola di Vulcano non sono imputabili alla Compagnia delle isole ma allo studio ( spasmodico, di fretta, stante l’emergenza) dei necessari certificati che ne attestassero l’idoneità al trasporto di alcune merci. Oggi(da stamane, dopo un mio colloquio con il comandante Donato) sappiamo che la motonave è idonea, ha tutti i certificati a posto. Superati i problemi di certificazione e quant’altro.

I 13 settembre sarà uno dei tanti giorni di fuoco.

Alle 8.00(da confermare) ho un incontro all’assessorato Sanità per richiedere supporto psicologico per i nostri ragazzi che ne facessero richiesta.

Alle 10.00 conferenza sui trasporti

Alle 13.00 ( o alle 15.30) il gruppo parte per Ustica

Ore 17 Incontro con i cittadini

Ore 1830 partenza per Palermo.

Si lo so ci vorrebbe più tempo e tutte quelle cose lì che si dicono sempre. Bisogna capire che le manifestazioni importanti si devono fare a Palermo per consentire alla stampa di partecipare e che i nostri ospiti non hanno la possibilità di pernottare ad ustica.

Pertanto prendiamo il lato buono: che Ustica(piaccia o non piaccia) è la protagonista dei trasporti in tutte le isole. Siamo partiti svantaggiatissimi dal non avere due linee e l’abbiamo recuperata, avremmo dovuto riflettere con maggiore calma e programmazione futura sugli aliscafi HSC ed infine stiamo attraversano un periodo economico drammatico. Con queste considerazioni va affrontato il problema.

Il sindaco
Dr Aldo Messina

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.