Ustica sape

Da Angelo Tranchina riceviamo e pubblichiamo


[ id=2290 w=320 h=240 float=center]

– Al Sindaco di Ustica
– Al Dirigente l’U.T.C. – Sede
– All’Assessorato Turismo e Trasporto
Gruppo 1 Via Notarbartolo – Palermo
– Alla Stazione C.C. – Ustica
– Al Comandante Vigili Urbani – Sede

Oggetto: Spostamento casette prefabbricate lungomare C. Colombo

Facendo seguito ai colloqui avuti col Dirigente l’U.T.C si evidenzia alla S.S.L.L. che l’unica cosa positiva autorizzata per il turismo da questa amministrazione sono state proprio quelle due casette di legno prefabbricate. Attualmente non si riesce a comprendere le vere motivazioni per cui si è revocata l’autorizzazione.

Il sottoscritto fa presente che le casette di legno posizionate in una zona di transito delle persone in arrivo con l’aliscafo sono utili soprattutto a fornire informazioni turistiche e spesso,anche, alla distribuzione gratuita di piantine dell’Isola.

Possiamo inoltre essere fieri di aver ripulito la zona da cartacce, erba e autovetture in sosta abbandonate da anni abbellendola con piante e fiori(Non si può dire lo stesso del resto del paese), dando alla zona un aspetto quantomeno gradevole al turista che arriva.

Lo scarso interesse di questa amministrazione nei confronti del turismo che è ormai l’unica risorsa dell’Isola è evidente, ma non riesco proprio a comprendere il perché boicottare delle iniziative a costo zero che non danneggiano né l’isola né l’amministrazione stessa, ma che danno un minimo di accoglienza al turista.

Il voler posizionare la fermata dell’autobus in una zona alquanto pericolosa per l’incolumità pubblica e contro le direttive di enti superiori, mi induce a pensare che l’intento sia quello di favorire la richiesta di pochi o di qualche assessore.

Il posto di capolinea del bus di fronte alla “Stella Marina” è stato stabilito da organi competenti(Ufficio dell’Assessorato Trasporti gruppo 1)sin dalla istituzione della linea,perché ritenuto idoneo.

In tutti questi anni non sono mai sorti problemi per l’incolumità pubblica come si voleva far apparire con l’Ord. n° 52 del 04/09/2008.

Lo scorso anno dopo lo spostamento della fermata a seguito dell’Ord. n° 52 sopracitata, gli uffici preposti(Ass. Turismo e Trasporti) informati dell’avvenuto hanno prontamente intimato al Comune di riposizionare la fermata nel punto già stabilito:

“ quest’anno il Comune ci riprova di nuovo pur essendo coscienti che la zona prescelta è alquanto pericolosa per l’incolumità pubblica”.

Con rammarico, continuo a non capire cosa realmente questa amministrazione abbia fatto per il turismo; AH, scusate, sicuramente ha prodotto grandi opere pubbliche che però di utilità turistica hanno ben poco e ancor meno di offerta lavorativa. Forse gli appalti miliardari sono stati utili a qualcuno…

Speranzoso che finalmente questa amministrazione decide di adottare determinati provvedimenti ci si augura che il tempo che vi rimane ancora di amministrare passi il più velocemente possibile.

Con grande sincerità e tristezza vi dico che avete ridotto un’Isola meravigliosa in un’Isola che non c’è più.

P.S.

Si chiede alle S.S.L.L. di mettere per iscritto le sopravvenute motivazioni di pubblico interesse che autorizzano l’amministrazione a revocare la concessione di suolo pubblico rilasciata per cinque anni con decorrenza 2008.

Ustica lì 28/04/2010

Angelo Tranchina

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Buon Compleanno

A   Ben Newlin a   Rosalia Russo, a   Maria Arnò, a   Maria Palmisano a  Marco Mancuso  i Migliori Auguri di Buon Compleanno ^^^^^^^^^^^^^ Oggi si

Read More »