Da Palermo Mario Oddo

avatar-mario-oddoApprendo con piacere che la richiesta avanzata alla Ustica Lines di equiparare Gli usticesi nativi ma non residenti e il loro nucleo familiare ai residenti riguardo al costo del biglietto è andata a buon fine e questo è un merito che indubbiamente va riconosciuto a quanti a vario titolo si sono adoperati in tale direzione.

Sono certo che la Ustica Lines, società capace di “stare sul mercato”, troverà il modo per agevolare anche i tanti soggetti che frequentano spesso l’Isola, vuoi per motivi familiari, vuoi per lavoro, vuoi per turismo. Se incoraggiati da tariffe meno onerose lo farebbero molto più spesso con notevoli benefici per l’economia dell’Isola. Perchè non fare un ulteriore sforzo in tal senso magari creando, faccio un esempio, una sorta di “Ustica Lines Card” ? Giro per competenza l’idea agli addetti ai lavori, grato comunque per la cortese attenzione.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.