Da Taormina Carlo Natale


Carlo NataleCaro Nuccio, ho letto, con grande interesse, l’articolo che hai scritto su Salvatore Natale, mio cugino e padrino ( infatti io fui battezzato da lui e Rosa, la sorella). Tutto quello che hai scritto è verissimo!!!! Mi complimento con te per la memoria che hai nel ricordare le sue molteplici attività, e le altre cose che hai descritto. Forse,però, ne hai dimenticata una: pare che Marzotto è riuscito a fare funziona- re una macchina a quattro cilindri con tre soltan- to! Come ha fatto???!!! E chi lo sa??? Questo faceva parte della sua genialità, che tu hai citato. Salvatore era una persona seria, corretta e vera- mente “col cuore grande”!!!!! Io di Salvatore serbo un bellissimo ricordo, forse anche per il fatto che avevamo un rapporto di sti- ma e fiducia reciproca. Mi complimento,inoltre, con te per il modo in cui hai scritto questo articolo. Te l’ho già detto, che secondo me, hai sbagliato mestiere!!!!! Grazie di cuore!!!!! Un abbraccio.

—————————

Cara Mariangela,

scusami per il ritardo nello scriverti, dovuto al fatto che sono stato alcuni giorni a Palermo e al ritorno ho avuto diverse cose da fare.
Ti ringrazio per essere stata così gentile da assecondare la mia richiesta di descrivere la ragione del nomignolo o “nciuriu” di tuo nonno Pasquale.  Lo hai descritto in maniera così carina e realistica, che è stato un vero piacere leggere quanto hai scritto.
Spero di avere, quanto prima, occasione di vedere qualche altro articolo, che tu riterrai di scrivere.  Grazie ancora e cari saluti a te e Michele.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.