Dal Faro di Ustica a Cala di Patricuono dove tutto è indaco


Dal Sole 24 Ore

Sotto il Faro di Punta Cavazzi, a Ustica, si trova incastonata tra le rocce una sorta di piscina naturale dove è catartico calarsi quando scende il sole imporporando l’orizzonte. Poche decine di metri da compiere a piedi ed ecco aprisi alla vista anche Cala di Patricuono: la spiaggia di sabbia fine è una piccola alcova, dove il mare è indaco e i pesci, in questa Riserva Naturale Integrata, protetti e indisturbati da qualsiasi attività e presenza di scafi a motore, sguazzano e saltellano nel mare siciliano.

Fonte: Sole 24 Ore

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.