Dalla California Agostino Caserta


Dopo le tre prestazioni di buon livello ed incoraggianti dell’Asd Ustica i sostenitori presi dall’eccitamento pensavano che potesse andare avanti cosi all’infinito, ma in verità e’ normalissimo che la squadra abbia avuto una pausa che, dopo tutto, serve per ricaricare le batterie e prepararsi per i prossimi importanti impegni. In molti si chiedono però se per rinforzare il reparto difensivo della squadra sarà ingaggiato un esperto difensore.

Durante i mesi invernali e con il calcio d’inizio delle partite alle ore 11:00 non c’e’ problema di “accecamenti” o ” abbagliamenti ” solari, ma quando al ” Mulino a Vento ” si gioca nei mesi tiepidi e caldi sia al calcio che al calcetto o tennis ahi ahi ahi … che “lastima” ….. l’avversario piu’ duro da sconfiggere e’ il sole mattutino e pomeridiano che batte direttamente negli occhi dei giocatori e li “acceca” e “abbaglia” perché i campi sono stati tutti costruiti nel senso est-ovest invece che nella direzione logica e completamente opposta e cioè nord-sud.

Godrano e’ un piccolo paesino che sorge ai margini nord del Bosco della Ficuzza a 25 km a sud di Palermo, ha una popolazione di appena 1,116 abitanti , forse demograficamente il Comune più piccolo di tutto il Girone A della terza categoria, ha un’economia a livello agricolo ed artigianale e sono famosi i formaggi godranesi come la caciotta, pecorino ricotta e caciocavallo. In paese si può visitare anche “Godranopoli”, un interessante museo della civiltà contadina locale, dove vengono custoditi gelosamente arredi, suppellettili e utensili d’epoca che documentano, e non solo al turista, la storia del paese; una storia raccontata giorno per giorno da generazioni di contadini e artigiani locali.

La squadra del Godrano e’ di alta classifica e abbastanza buona, ma ultimamente ha ottenuto risultati incostanti e sorprendenti quindi il risultato e’ aperto per tutti. Basti pensare al Bolognetta fino a quanche tempo fa ritenuto ” intoccabile” ma che ha perduto due partite di fila. Una tattica per vincere le partite e’ di fare pressing a tutto campo per 90 minuti su 90 e non fare giocare gli avversari lanciando tre giocatori sul portatore di palla avversario, un gioco che sembra ostruzionistico, ma oggi questo e’ il calcio. Lo giocano così da alcuni anni nei campionati professionisti, dove qualche squadra di soli muscoli non facendo giocare gli avversari con il pressing a tutto campo, ha raggiunto alti traguardi che come conseguenza hanno conferito al gruppo confidenza in se stessi, sudditanza da parte degli arbitri e addirittura dopo tanti anni, a tratti, un gioco meno arruffone. Ma per fare il pressing bisogna avere gambe, polmoni, attitudine mentale e fare diversi turnover durante la partita, per garantire sempre freschezza fisica.

Il Sindaco di Godrano, Matteo Cannella, unitamente a 55 concittadini, saranno presenti al Mulino a Vento per cercare di bilanciare il tifo che sicuramente accompagnerà l’ASD Ustica.
Per l’occasione anche il Sindaco di Ustica sarà presente al campo.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.