Dalla California Agostino Caserta


asd_usticaCon il Piana l’Asd Ustica finalmente e’ stata per tutta la partita ” in partita “, se questa può essere una consolazione e’ di sicuro un passo avanti e costruisce “stamina” nel carattere dei giocatori ed esperienza nella squadra. La partita e’ stata di nuovo equilibrata e si poteva anche vincere ma basta una piccola disattenzione in difesa e il prezzo che si paga e’ salato e i portieri vanno allenati specificamente, considerarne il reclutamento di uno da fuori, alternandolo con i locali che sono abbastanza bravi, non sarebbe una cattiva idea, un “guardia pali” esperto sarebbe già un ottimo allenatore per gli altri. Ma non dimentichiamo che questo e’ un campionato di assestamento e la vittoria al ” Mulino a Vento” arriverà anche se dovrà essere quella con il fanalino di coda. E’ giusto notare, comunque, che voi siete i veri campioni perché vi sacrificate senza badare al tornaconto e per il puro divertimento che fa bene alla salute, infatti in queste categorie di dilettanti viene giocato lo Sport del Calcio come Sport con le iniziali maiuscole perché fra i professionisti e’ tutta un’altra musica, il denaro la fa da padrone e spiccano gli estremi nel bene e nel male : dagli ingaggi, alle fidejussioni, “allenatore che non mangia il panettone”, telefonate, intercettazioni, prestiti, bidonate, biscotti, contratti flessibili, bonus, spalmature ecc…ecc…e quando ci aggiungiamo la moda dei tatuaggi galeotti, il quadro e’ quasi completo.

Non avendo ancora un nome alcuni si riferiscono al Complesso Sportivo attuale di Ustica come :” Campo sportivo Contrada Piano dei Cardoni ” ( un po’ lunghetto ) e altri come ” al ” Mulino a Vento “. In realtà il Piano dei Cardoni e’ a 450 metri a sinistra verso il paese e dove esiste l’attuale campo di calcio non e’ neanche piano ma il terreno e’ su un piccolo promontorio a pendio verso il mare, geograficamente il Piano dei Cardoni e’ delimitato, sia sulle mappe che nella consuetudine popolare, dalla Villa Pippo Giordano, quando comincia la curva nella strada quella e’ già contrada San Paolo. Il complesso sportivo quindi cade più sulla contrada San Paolo che su Piano dei Cardoni. Se allo Spalmatore ci fossero due impianti sportivi, uno vicino il Faro e l’altro alla Caletta non penso entrambi potrebbero essere intesi come campo dello ” Spalmatore”, si dovrebbe specificare, quindi avremmo il “campo di Punta Cavazzi” e il “campo di Cala Sidoti”, e ammesso e non concesso che l’attuale Campo cade nell’area di Piano dei Cardoni, per essere specifici si dovrebbe dire “Campo Mulino a Vento”, perché in realtà dove esiste il Complesso Sportivo attuale quell’area si chiama già “Zona Mulino a Vento “. Contrada Piano dei Cardoni o Contrada S. Paolo ? Fra i due litiganti per me il terzo gode. Dopotutto “Mulino a Vento ” suona anche bene, ed il Mulino a Vento e’ lì visibile, e’ una costruzione antica, storica e romantica ed e’ un monumento che può quasi stare nella classe delle due Torri e del Fortino della Falconiera.

Nelle competizioni e’ questione di emozioni, le emozioni di chi vince sono estreme come sono enormi quelle di chi perde ma in ultima analisi e’ quasi meglio essere fra gli ultimi che essere in mezzo perché lì e’ un limbo piatto piatto con poca trepidazione e commozione, e una cosa e’ certa : essere fra gli ultimi e’ meglio di non esserci affatto … c’e sempre un domani per migliorare. Le squadre di calcio comunque si costruiscono sulle difese. La difesa signori miei ha bisogno di essere migliorata, non si può essere come i “medici pietosi che fanno la piaga verminosa” soprassedere sul grattacapo stare zitti e non dire niente, ignorare il problema e’ sbagliato, e’ giusto che sia raccontato, affrontato e risolto altrimenti può diventare cronico, i giocatori individualmente sono molto bravi ma e’ il reparto che dovrebbe essere rivisto, non e’ solo questione di esperienza e’ questione di attitudine e questa lacuna e’ emersa con chiara evidenza nelle ultime partite dove si e’ giocato alla pari o meglio degli avversari ma si beccano gol incredibili e i risultati alla fine sono negativi e fanno male perché, bisogna ammetterlo, e’ importante partecipare, come disse Decoubertin, e come ha ricordato il Prof. Giovanni Martucci, ma vincere e’ tutta un’altra cosa.

Nuccio

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Mi risulta che Lillo Maggiore ha gia’ ricevuto il busto davanti al Comune perche’ era nell’aereo che cadde a Punta Raisi.

AM

^^^^^^^^^^

Da Palermo Gaetano Nava

Come chiamerei il futuro campo sportivo di Ustica?
Io ho un’idea e, sono convinto, la stragrande maggioranza degli usticesi è del mio stesso avviso. Sono certo che il Sindaco Aldo Messina ha sentito parlare molto di Lillo Maggiore, ma non so se sono in corso procedure per dedicare a Lui un “pezzettino” della Sua Isola che ha tanto Amato e per la quale ha perso la vita. Il prof. Lillo Maggiore è stato, oltre che un validissimo e carismatico Sindaco, anche un professionista di alto spessore professionale, riconosciuto a livello mondiale. Ha dato la vita in quel maledetto incidente a Palermo quando l’aereo proveniente da Roma, si schiantava sulla montagna vicino all’aeroporto, nel lontano Maggio del 1972. È stato anche uno sportivo, un grande calciatore e soprattutto un usticese… Quale miglior occasione, se il Sindaco non ha già preso in considerazione altri importati siti (es. il poliambulatorio), per dare al nuovo complesso sportivo il nome di “Lillo Maggiore”? Un caro saluto a tutti

Gaetano Nava

^^^^^^^^^^^^^

Sul sito della Lega dilettanti, alla voce dell’indirizzo del campo sportivo di Ustica, c’è scritto “Contrada Piano dei Cardoni”. Saluti.

Gianluca

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Gianluca, quello che dice il sito Lega Dilettanti non e’ vincolante, ufficiale o ufficioso, e’ solo un toponimo suggerito in base ad alcune consuetudini e va bene, ma non e’ specifico, e’ troppo lungo e la parola “Contrada” fa pensare ad una distanza immensa dal centro abitato . Si dovebbre stabilire quale nome bisogna dare al Complesso, penso sia compito del Sindaco. Fino ad allora tutti i toponimi sono ok.

P.S.

Gianluca, sei usticese o forestiero ? Questa mattina non avevo tempo. Devo aggiungere : Il Complesso Sportivo attuale , quando era Sindaco Vito Ailara, che ebbe l’idea, fu concepito e progettato al Piano Cardoni, però non dove e’ attualmente, ma nella zona della casa ( sottovia ) di Gambino Cristoforo (a 400 metri di distanza verso nord dall’attuale) e i documenti si riferivano al Piano Cardoni, il Comune continuò a portare avanti l’idea ma dopo circa due anni dovette cambiare località (forse era difficile espropriare, non so) e il Complesso in seguito fu costruito dove e’ ora, e cioè non proprio più al Piano Cardoni, ma nella località che e’ chiamata “zona Mulino a Vento”, e Il vecchio nome della località sui progetti forse non venne cambiato.

Comunque Piano Cardoni o Mulino a Vento sono solo l’indirizzo. Visto che il Complesso sarà ampliato, rifatto e modernizzato dal Sindaco, ora esiste la squadra di Calcio, e sarà sempre più importante per gli usticesi. Il mio e’ un tentativo per iniziare un discorso e stabilire se continuare a chiamare questo Campo con l’indirizzo, oppure sarà più opportuno dargli un nome. Questo eventualmente lo decideranno i cittadini, il Sindaco e L’Amministrazione. Se c’e’ qualcuno che ha informazioni diverse o migliori delle me mi piacerebbe ascoltare.

Agostino Caserta

2 thoughts on “Dalla California Agostino Caserta

  1. Sul sito della Lega dilettanti, alla voce dell’indirizzo del campo sportivo di Ustica, c’è scritto “Contrada Piano dei Cardoni”. Saluti.

  2. Mi risulta che Lillo Maggiore ha gia’ ricevuto il busto davanti al Comune perche’ era nell’aereo che cadde a Punta Raisi.
    AM

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.