Danni alle culture ad opera di fauna selvatica


comune-ustica-5COMUNE DI USTICA

Al direttore Generale Ministero Ambiente dr Renato Grimaldi
Al presidente Regione Siciliana On Raffaele lombardo
All’Assessore Regionale Territorio Ambiente On. Gianmaria Sparma
All’assessore Regionale Risorse agricole ed Alimentari On. Elio D’Antrassi
All’Ill.mo sig presidente Commissione attività produttive ARS On. Salvino Caputo
All’Illmo Sig Presidente Provincia Regionale di Palermo dr Giovanni Avanti
Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste dssa Rosaria Barresi
Assessorato Regionale territorio ed Ambiente ing Roberto Scalia
Assessorato Regionale risorse agricole ed Alimentari dr Giacomo Genna
Assessorato regionale Agricoltura dr Salvatore Ticali
Provincia di Palermo Area ambiente, direzione Tutela ambientale Ing Angelo Troja

e p.c. Sig Assessori – sig Presidente Consiglio – responsabile attività produttive – Stazione Carabinieri Ustica – Al cons Giovanni Palmisano – Al Sig Nicola Longo – Al Sig Giuseppe Mancuso

OGGETTO: Danni alle culture ad opera di fauna selvatica, prevalentemente da Oryctolagus cuniculus e misura 121 del PSR 2007-2013

La scrivente amministrazione ha più volte sensibilizzato quanti in indirizzo sui danni alle culture, specie quelle “ di nicchia” quali lenticchie e cicerchie, determinato dall’abnorme numero prevalentemente di conigli selvatici ( Oryctolagus cuniculus) ma anche di tordi,cornacchie, colombi e passeri.

Dopo alcuni incontri svoltisi presso i locali della Provincia Regionale di Palermo, si è concordato un sopralluogo degli Enti Locali coinvolti che è stato regolarmente effettuato l’11.03.11 ( vedi verbale redatto dalla Provincia regionale di Palermo a prot 0043875 del 20.04.11).

A seguito di questo, documentata, grazie anche alla consulenza del prof Bruno Massa del dipartimento Demetra dell’Università di Palermo, l’effettiva consistenza del problema, si è concordata pertanto un’azione di allontanamento rivolta ovviamente ai soli conigli, che comunque successivamente non è stata né programmata né eseguita.

Si chiede pertanto

• che il coniglio selvatico venga considerato animale nocivo e dannoso soprattutto per le culture di nicchia dell’Isola di Ustica;

• che venga immediatamente finanziato ed eseguito il piano di allontanamento dei conigli a difesa dell’habitat naturalistico dell’isola;

• che venga previsto all’interno della misura 121 del PSR 2007-2013, attualmente aperta sino a novembre 2011, la possibilità di recintare nelle isole minori siciliane i terreni con reti in grado di contenere i conigli;

• Che sia prevista la possibilità di abbattimento dei conigli adeguando la normativa regionale 33/97 .

Si resta in attesa vs riscontro

IL SINDACO

dr Aldo Messina

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.