Divieto accesso motorini centro abitato


Con una Ordinanza Sindacale a partire da questa sera, 21 luglio e sino al 28 Agosto, nelle ore serali (21,00 – 06,00) è interdetto l’ingresso dei motorini nel centro abitato. Il Sindaco rassicura di aver sensibilizzato i VV.UU. e le Forze dell’Ordine per una rigorosa osservanza dell’ordinanza, prestando particolare attenzione allo stato delle marmitte (eccessivi rumori).

In questo momento, in via sperimentale, non è previsto il divieto di accesso delle macchine nel centro abitato, in considerazione, tra l’altro, del ritardo nella consegna dei nuovi Bus. Il ritardo, precisa il sindaco, non è addebitabile all’Amministrazione.

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Caro Luigi chiedi a tuo padre (CARMELO) che cosa ne penza del tuo commento e avrai la conferma che per fare 300m da dove abiti tu per andare in piazza bastano 3 minuti che alla tua eta’ fanno bene. Il fatto di non fare circolare motorini e macchine in un posto piccolo come il centro di Ustica e’ normalissimo,SAI come avrebbe dato fastidio a tua nonna Lella avere il rumore dei motorini tutta la notte sotto la finestra? Se vuoi veramente partecipare alla crescita della tua isola dovresti essere a favore e non contro certe scelte. Sul FATTO che i turisti oggi non ci sono ti consiglio: piuttosto di fare ironia cerca insieme ai tuoi coetanei di fare autocritica. Siete voi il futuro di Ustica, Fate le scelte giuste e soprattutto usate e pensate con la vostra testa.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Ieri sera sono rimasto stupefatto dall’ennesimo ridicolo paradosso emanato da questa amministrazione relativo alla circolazione serale dei motorini in piazza. E la mia incredulità è aumentata nel leggere l’ordinanza (tra l’altro sempre difficile da trovare fuori dalla sede comunale visti i luoghi dove vengono affissi questi documenti, cioè angoli morti di porte di attività commerciali e quant’altro…).

Nel leggere l’ordinanza si menzionava il fatto che il frastuono dei motorini potesse arrecare disturbo alla quiete pubblica, vista la “numerosa” (???) presenza di turisti (ma dove sono?), e vista l’assenza dei marciapiedi (ma cosa c’entra? e poi questi servirebbero maggiormente nel caso di molte auto) e la conformazione stradale (bene, su questo avete ragione viste le buche che mettono in pericolo la nostra incolumità e che voi ve ne fregate a rattoppare).

Ma allora mi chiedo: e il disturbo delle cosidette “discoteche ambulanti” (auto con stereo a tutto volume anche a tarda notte) dove lo mettiamo? E lo squallore di una piazza piena di auto parcheggiate dove lo mettiamo? E i mezzi sostitutivi (PREVISTI PER LEGGE) che mi consentano di arrivare a piazza municipio per prendere il mio scooter?

Evidentemente per voi la colpa è dei motorini.

E’ assurdo che io debba prendere la macchina col caldo di luglio per poter scendere la sera in piazza, anche perchè ritengo che solo per le sue dimensioni, un auto a Ustica dia più fastidio di 10 motorini, infatti personalmente ho sempre preferito in estate circolare in moto per comodità e per il clima piacevole, e per poter posteggiare in un angolo ridotto di muro non a vista piuttosto che andare a posteggiare poi la mia auto in piazza a deturpare la serenità del luogo.

Di assurdità in quest’isola e di atti illegali (ricordate la chiusura con transenna della Via Appennini?) ne ho viste tante, ma mi duole vederne ancora di più col passare del tempo, ma oramai non ci faccio più caso…mi vergogno soltanto nel raccontare queste storie ai turisti!

Luigi Palmisano

2 thoughts on “Divieto accesso motorini centro abitato

  1. Ieri sera sono rimasto stupefatto dall’ennesimo ridicolo paradosso emanato da questa amministrazione relativa alla circolazione serale dei motorini in piazza. E la mia incredulità è aumentata nel leggere l’ordinanza (tra l’altro sempre difficile da trovare fuori dalla sede comunale visti i luoghi dove vengono affissi questi documenti, cioè angoli morti di porte di attività commerciali e quant’altro…).
    Nel leggere l’ordinanza si menzionava il fatto che il frastuono dei motorini potesse arrecare disturbo alla quiete pubblica, vista la “numerosa” (???) presenza di turisti (ma dove sono?), e vista l’assenza dei marciapiedi (ma cosa c’entra? e poi questi servirebbero maggiormente nel caso di molte auto) e la conformazione stradale (bene, su questo avete ragione viste le buche che mettono in pericolo la nostra incolumità e che voi ve ne fregate a rattoppare).
    Ma allora mi chiedo: e il disturbo delle cosidette “discoteche ambulanti” (auto con stereo a tutto volume anche a tarda notte) dove lo mettiamo? E lo squallore di una piazza piena di auto parcheggiate dove lo mettiamo? E i mezzi sostitutivi (PREVISTI PER LEGGE) che mi consentano di arrivare a piazza municipio per prendere il mio scooter?
    Evidentemente per voi la colpa è dei motorini.
    E’ assurdo che io debba prendere la macchina col caldo di luglio per poter scendere la sera in piazza, anche perchè ritengo che solo per le sue dimensioni, un auto a Ustica dia più fastidio di 10 motorini, infatti personalmente ho sempre preferito in estate circolare in moto per comodità e per il clima piacevole, e per poter posteggiare in un angolo ridotto di muro non a vista piuttosto che andare a posteggiare poi la mia auto in piazza a deturpare la serenità del luogo.
    Di assurdità in quest’isola e di atti illegali (ricordate la chiusura con transenna della Via Appennini?) ne ho viste tante, ma mi duole vederne ancora di più col passare del tempo, ma oramai non ci faccio più caso…mi vergogno soltanto nel raccontare queste storie ai turisti!

  2. Caro Luigi chidi a tuo padre (CARMELO) che cosa ne penza del tuo commento e avrai la conferma che per fare 300m da dove abiti tu per andare in piazza bastano 3 minuti che alla tua eta’ fanno bene. Il fatto di non fare circolare motorini e macchine in un posto piccolo come il centro di Ustica e’ normalissimo,SAI come avrebbe dato fastidio a tua nonna Lella avere il rumore dei motorini tutta la notte sotto la finestra? Se vuoi veramente partecipare alla crescita della tua isola dovresti essere a favore e non contro certe scelte. Sul FATTO che i turisti oggi non ci sono ti consiglio: piuttosto di fare ironia cerca insieme ai tuoi coetanei di fare autocritica. Siete voi il futuro di Ustica, Fate le scelte giuste e soprattutto usate e pensate con la vostra testa.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.