Fare tesoro del passato con uno sguardo al futuro…


Condivido pienamente sia il pensiero di Mario, sia quello di Agostino (Nuccio), sia il pensiero del mio coetaneo Giovanni (Tacco!).

Del passato occorre farne tesoro ma è al futuro che bisogna pensare: con serenità, con equilibrio, collaborazione e lealtà!

Non servono e non ne abbiamo certamente bisogno di inchieste, di messaggi più o meno forti, oggi Ustica (e noi tutti ) abbiamo la necessità di porre rimedio agli errori commessi – certamente in buona fede – ma con pace di tutti!

Se non attuiamo ciò saremo sempre allo stesso punto.

Dobbiamo cambiare mentalità e modo di agire ed ognuno di noi deve passarsi la mano sulla propria coscienza.

Siamo e dobbiamo continuare ad essere una grande “famiglia” senza lasciarci coinvolgere da interferenze esterne e come una grande famiglia “ amministrare” l’ amministrabile; non cerchiamo progetti faraonici ma sistemiamo dapprima il nostro territorio con la collaborazione di tutti, affrontiamo i problemi prioritari che ci attanagliano.

Ed è per questa ragione che da tempo ho scritto al Sindaco di dimettersi e fare arrivare un Commissario: per avere un periodo di “decantazione” finalizzato ad un rassetto “amministrativo” dentro il Comune, ad una formazione futura di persone, anche con visioni politiche diverse, ma con un unico obiettivo: il bene dell’Isola.

Del resto è ciò che tutti vogliamo? O no?… ed ancora se l’economia isolana va bene, gira e funziona ciò va bene a tutti, altrimenti va male per tutti!

Salvatore Militello

 

 

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.