Grazie, Grazie, Grazie scoglio eruttato da un cratere…


Grazie. Grazie. Grazie scoglio eruttato da un cratere….grazie a chi ci sta sopra, con fierezza e….umiltá. Come Giovanni l’ Architetto fratello insospettabile (certamente non solo mio), Floriana, musa regalata e munifica,Mariuccia la mamma di tutti, a volte mamma di Bianca Cecilia e Agnese Franca con le bottglie di salsa, Ercole il Ristoratore che si diverte solo quando gli amici invadono la sua casa, Vittorio avvolgente ospite….carlo, compagno inconsapevole di un Demoproletario deluso, Vega, Francesca e Manuel, sogno toccato dalle mie bimbe con benevola invidia….Quest’ Isola è indimenticabile per se, per i suoi profumi, per le sfumature dei tramonti, per lgli schizzi dell’ alba rubati alle ore di sonno. grazie al sorriso di “totarello”, capace di togliersi il pane di bocca per gli amici….Ma Voi ci state tutti! Vi amo come ho amato solo un altro scoglio di pietra nera a latitudini inferiori alla Tunisia, meno ricco di umanitá.Ciao, a presto, torneró ufficialmente ogni anno per l’ adorata Marica e mio fratello Bip, con Dario e Giulio, ma in realtà solo per condividere un incanto non riproducibile…..filtrato da chi Sola mi apre gli occhi sull’ Incanto, l’ Amore della mia vita, Piccola Sabri. ( si distribuisce Insulina rapida e semi lenta)

Alfredo Visconti

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.