Idea e punti di vista differenti

Giorgio TranchiCaro Pietro,

Rispondo punto per punto brevemente (mi perdonerai ma è un periodo per me pieno di impegni, ma non mi piace sottrarmi al confronto).
Per quanto riguarda il progetto di cui parli preferisco non entrare nel Merito per vari motivi, spero mi perdonerai per questo.
Sul punto uno, e cioè il passato, bhè io avevo 4 anni quando Primavera vinse le elezioni.
Se hai le carte, come dici, per dimostrare qualcosa dimostralo pure, sarò lieto di leggerti/ascoltarti.
Io comunque mi riferivo alla terza amministrazione Licciardi, sindaco per la terza volta eletto per volontà popolare.
Il punto due è la composizione del consiglio: ho solamente detto che numeri alla mano si è riscontrato un cambiamento. Sia nell’età media che nella differenza di genere!!
Di questo cambiamento si può avere un’idea differente, la mia é positiva a riguardo, la tua, come sostieni, ancora si deve formare.
Punto tre: le indennità.
Ho già spiegato come la penso.
Non posso rimarcare il concetto ogni volta!! Per me chi lavora va retribuito. Punto!!!
Il resto è (stato) populismo da 4 soldi che non ha dato gli effetti sperati, per fortuna.
Sul punto quattro (mancanza di comunicazione da parte del sindaco a questo blog) devo fare uno sforzo immenso per prenderti sul serio. Dovresti essere più sincero con i tuoi lettori!!
Sai che io ho molto rispetto per chi è più grande di me quindi anche per te, e sai che apprezzo il tuo lavoro, ma non posso non notare una tua mancanza di onestà intellettuale (riguardo a questo argomento circoscritto, non in generale ovviamente).
Non voglio riprendere vecchie storie sopite, ma in campagna elettorale Ustica Sape molte cose non le “sapìa”, e ha completamente dimenticato l’esistenza della fazione avversa a quella del responsabile del blog, assessore in pectore “congelato”, dedicandosi solo ed esclusivamente alla campagna elettorale del gruppo l’Isola.
Come tu sei stati libero (il blog è tuo) di non pubblicare una ( dico una sola) comunicazione di Ustica Democratica, allo stesso modo gli amministratori hanno il diritto di rivolgersi ai propri addetti stampa o in generale alla stampa.
È dovere del cittadino informarsi attivamente, tu lo fai e si questo te ne siamo grati.
Il tuo è un blog personale, non una testata giornalistica, questo è quello che ho capito a Aprile-Maggio.
Spero che le cose miglioreranno fra te e l’amministrazione, ma io Mi chiedo oggi:” Ustica Sape ha delle responsabilità riguardo alla situazione che si è venuta a creare?”
La risposta, almeno la mia, mi sembra ovvia.
Mi perdonerai per il tono deciso e rapido delle mie risposte, spero che la nostra stima non venga intaccata, e sono disponibile alla lettura di una eventuale contro risposta.
Ti auguro una buona giornata,
Ci vediamo presto ad Ustica.

Giorgio
P.s. Noto grandi condivisioni al tuo scritto, come successe con la lettera aperta del gruppo consiliare L’Isola.
La tecnica degli auto-mi piace nel web non mi piace molto, ma non credo sia il vostro caso.

Giusto?

 


 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.