IL BRANO SACRO DEL MAESTRO TERESA NICOLETTI, “PADRE PINO PUGLISI, ANIMA BEATA”, INAUGURA A GODRANO IL MUSEO DEDICATO AL BEATO MARTIRE.


In occasione delle celebrazioni del 26° anniversario del martirio del Beato Pino Puglisi, il 3 settembre, alle ore 16,30, è stato inaugurato a Godrano il Museo “Beato Giuseppe Puglisi Sacerdote e Martire”, alla presenza dell’Arcivescovo Metropolita di Palermo, S.E.R.ma Mons. Corrado Lorefice.

L’evento ha visto la partecipazione straordinaria del Maestro Teresa Nicoletti, compositrice e mezzosoprano lirico, autrice del testo e della musica del brano sacro “Padre Pino Puglisi, Anima Beata”, che ha eseguito accompagnata all’organo dal Maestro Vito Mandina.

Alla fine dell’esecuzione l’Arcivescovo Corrado Lorefice ha consegnato un premio al Maestro Nicoletti, esaltandone le qualità umane ed artistiche e manifestandole apprezzamenti per il testo scritto e per la musica composta.

Presenti alla manifestazione: l’Arcivescovo Emerito di Monreale, Mons. Salvatore Di Cristina, il Vescovo di Ragusa Mons. Carmelo Cuttitta, il Vescovo di Cefalù Mons. Vincenzo Manzella, l’Assessore regionale prof. on. Roberto La Galla, in rappresentanza del Presidente della Regione siciliana, esponenti del governo regionale, deputati, sindaci, i vertici dell’Arma dei Carabinieri e la cittadinanza.

Il Museo esporrà i paramenti sacri indossati da Padre Pino Puglisi, oggetti sacri allo stesso appartenuti e fotografie scattate durante la sua esperienza pastorale a Godrano. Presente anche una sala con finalità didattiche, spirituali e culturali.

Il brano sacro “Padre Pino Puglisi, Anima Beata” del Maestro Teresa Nicoletti era stato eseguito dalla stessa compositrice in prima mondiale il 18 novembre 2018 nella Cattedrale di Palermo, davanti la tomba del Beato.

Il 3 dicembre 2018, il Maestro Nicoletti, al Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, è stata insignita della 14ma edizione del “Premio Internazionale Beato Padre Pino Puglisi”; in occasione del conferimento del premio ha eseguito il brano sacro da lei composto in versione: mezzosoprano, quintetto d’archi e tromba in si bemolle.

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.