In merito all’utilizzo dei beni immobili comunali, riceviamo e pubblichiamo


In merito all’utilizzo da parte di terzi di beni immobili comunali è stato fatto notare  che “tutti gli oneri derivanti dalle spese di luce ed altre utenze le  gravano sulle tasche degli ignari cittadini a vantaggio di presunti “benefattori” dell’Isola e della comunità isolana…”

Di seguito le modifiche apportate al regolamento per l’uso dei beni comunali.

—————-

Oggetto: Modifica regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario.

Il Presidente introduce l’argomento dando lettura della richiesta di inserimento del presente argomento all’ordine del giorno a firma dei consiglieri Badagliacco e Palmisano e del parere espresso dal Capo U.T.C. Arch. Rubbio.

La modifica viene richiesta per sanare una palese contraddizione tra i beni immobili nella disponibilità del Comune ed il tariffario ad uso temporaneo e permanente dove sono previste le tariffe da pagare per l’utilizzo dei beni inseriti in uno elenco parte integrante del tariffario. Da sottolineare che il comune può dare il suo patrocinio per manifestazioni di interesse pubblico e che esso è limitato allo stretto periodo dell’avvenimento. Tutti i soggetti che utilizzano i beni immobili anche con la concessione del patrocinio, sono tenuti, così come previsto dal regolamento attualmente in vigore approvato dal consiglio comunale su proposta del Capo Uffico Tecnico Arch. Pignatone nel 2010 al pagamento delle spese accessorie inerente il bene, nonché le spese di manutenzione ordinaria, le utenze ed i consumi energetici da attivare o corrispondere direttamente, o da rimborsare all’amministrazione pro quota, qualora non sia possibile l’attivazione diretta” senza esclusione alcuna.

Il Consigliere Badagliacco, visto il parere espresso dal Capo uffico tecnico presente in aula, riformula la modifica dell’art.4 comma 3 del vigente regolamento come di seguito riportata: “ la concessione può essere data previa corresponsione di un canone, cosi come previsto dal tariffario ad uso temporaneo e /o permanete, cassando”la concessione in comodato o subcomodato può essere in forma gratuita o previa corresponsione di un canone, a carico del comodatario o sub comodatario”

Non avendo nessun consigliere chiesto di intervenire, il Presidente pone a votazione la modifica del comma 3 art. 4 del predetto regolamento così come formulata dal consigliere Badagliacco.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Visto il regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario.

Visto il parere favorevole reso dal capo U.T.C.

Sentita la proposta di modifica dell’art. 4 comma 3 cosi come esplicitata dal consigliere Badagliacco:

Ad unanimità di voti favorevoli resi in forma palese per alzata di mano

DELIBERA

Modificare l’art.4 comma 3 del regolamento comunale per l’uso da parte di terzi di beni immobili nella disponibilità dell’Amministrazione comunale e tariffario in tal senso :

la concessione può essere data previa corresponsione di un canone, cosi come previsto dal tariffario ad uso temporaneo e /o permanete, cassando “la concessione in comodato o subcomodato può essere in forma gratuita o previa corresponsione di un canone, a carico del comodatario o sub comodatario”

fermo restando la rimanente parte del contenuto relativo al comma 3 dell’art.4 del regolamento.

^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Nuccio Salerno

Bravo Fabio Hai azzeccato tutto sei un attento lettore io credo che quando si parla bisogna prima mettere in moto il cervello. A chi c’è l’ha.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

Forse mi sbaglio ma dopo la modifica dell’art. 4 comma 3 del regolamento comunale per l’utilizzo di immobili del comune da oggi tutti coloro che stanno utilizzando e che utilizzeranno detti immobili dovranno pagare un canone di affitto piu tutte le spese inerenti all’utilizzo degli stessi quali luce, acqua, manutenzione ordinaria ecc ecc…. Ergo da domani qualcuno andra’ a chiedere l’affitto agli anziani per utilizzo centro accoglienza, centro studi per utilizzo vecchio municipio, vigili del fuoco per utilizzo foresteria, inquilini vari per utilizzo come abitazione di immobili, gruppo teatrale per utilizzo sala teatro, carabinieri per utilizzo ex ambulatorio, delegazione di spiaggia per utilizzo casa e foresteria AMP, squadre di calcio e calcetto per utilizzo campi sportivi e chi piu ne ha piu ne metta…. Incredibile!!!!!!! Addio sociale!!!!!! Sono stati gia quantificati gli eventuali incassi???? Magari ci riducete le tasse!!!!! Senza parole!!!!!!

^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Angela D’Angelo

E dei loculi cimiteriali, ne vogliamo parlare seriamente?

 

3 thoughts on “In merito all’utilizzo dei beni immobili comunali, riceviamo e pubblichiamo

  1. E dei loculi cimiteriali, ne vogliamo parlare seriamente?

  2. Forse mi sbaglio ma dopo la modifica dell’art. 4 comma 3 del regolamento comunale per l’utilizzo di immobili del comune da oggi tutti coloro che stanno utilizzando e che utilizzeranno detti immobili dovranno pagare un canone di affitto piu tutte le spese inerenti all’utilizzo degli stessi quali luce, acqua, manutenzione ordinaria ecc ecc…. Ergo da domani qualcuno andra’ a chiedere l’affitto agli anziani per utilizzo centro accoglienza, centro studi per utilizzo vecchio municipio, vigili del fuoco per utilizzo foresteria, inquilini vari per utilizzo come abitazione di immobili, gruppo teatrale per utilizzo sala teatro, carabinieri per utilizzo ex ambulatorio, delegazione di spiaggia per utilizzo casa e foresteria AMP, squadre di calcio e calcetto per utilizzo campi sportivi e chi piu ne ha piu ne metta…. Incredibile!!!!!!! Addio sociale!!!!!! Sono stati gia quantificati gli eventuali incassi???? Magari ci riducete le tasse!!!!! Senza parole!!!!!!

  3. Bravo Fabio Hai azzecato tutto sei un attento lettore io credo che quando si parla bisogna prima mettere in moto il cervello. A chi c’è l’ha.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.