Informazioni


Elisuperficie

Riprenderanno domani alle 12.00 alla presenza del sindaco di Ustica  Aldo Messina, del responsabile protezione Civile Regionale, ing Calogero Foti e del dr Alessandro Fontanini, Presidente Aersicilia, gli incontri volti a realizzare ad Ustica una elisuperficie, idonea anche al trasporto di passeggeri.
Come è noto durante l’ultimo sopralluogo il dr Fontanini si era dimostrato perplesso relativamente alla realizzazione di un’elisuperficie alla Falconiera ed in definitiva si era optato per ristrutturare quella esistente ( ma di proprietà dell’Aeronautica Militare) sita in località “Semaforo”.
Domani l’ing Foti vorrà valutare di persona se sussistono ulteriori margini per realizzare l’elisuperficie alla Falconiera.

Il sindaco al termine della riunione si recherà ad Ustica.

^^^^^^^^^^^^^

Adesione progetto europeo lotta contro cambiamenti climatici

Con un protocollo d’intesa a firma del Sindaco di Ustica Aldo Messina, il Comune di Ustica aderisce ad un altro progetto europeo di difesa dell’ambiente. Di seguito le informazioni necessarie.

CERIMONIA DI FIRMA DEL PATTO DELLE ISOLE – 12 APRILE 2011 – BRUXELLES

Le isole europee stanno unendo le loro forze per lottare contro i cambiamenti climatici. La cerimonia di firma del Patto delle Isole si svolgerà nella sede del Comitato delle Regioni, a Bruxelles, il 12 aprile 2011.
L’evento si svolgerà nel contesto della Settimana europea della energia sostenibile European Sustainable Energy Week, che metterà insieme più di 5 mila partecipanti a Bruxelles, dall’11 al 15 aprile.
Il patto delle isole rappresenta l’impegno politico delle isole europee a sviluppare un Piano d’azione locale per l’energia sostenibile ed identificare progetti ecologici “bancabili” che permettano di raggiungere o superare i gli obiettivi di “sostenibilità” fissati entro il 2020.
Il progetto è guidato dalle isole Ebridi della Scozia e co-finanziato dalla Commissione europea, DG per l’energia.
Oltre i 12 gruppi di isole europee che partecipano all’ISLE-PACT, più di 19 autorità locali hanno dichiarato la loro intenzione di firmare il Patto delle Isole. E molte molte altre si ritroveranno a Bruxelles per la firma, il 12 aprile.
In questo periodo cruciale nella lotta contro I cambiamenti climatic, le isole europee hanno la possibilità di giocare un ruolo incisivo.
Le autorità locali delle isole europee, che rappresentano il fronte avanzato di questa iniziativa, verranno a Bruxelles per firmare il Patto delle Isole e per testimoniare l’impegno delle loro comunità a raggiungere gli obiettivi 20-20-20 dell’Unione europea.

IL PATTO DELLE ISOLE

Il Patto delle Isole è uno strumento vincolante con il quale le autorità insulari si impegnano politicamente per il conseguimento degli obiettivi del progetto.
Il documento di tre pagine è strutturato in modo simile al Patto dei Sindaci e tiene conto delle peculiarità delle comunità insulari europee. I firmatari del Patto delle Isole intraprenderanno una serie di impegni significativi, quali:

• superare gli obiettivi fissati dall’UE per il 2020, riducendo di almeno il 20% le emissioni di CO2 nei rispettivi territori;

• presentare un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile delle Isole includendo un Inventario delle Emissioni di Base che evidenzi come verranno raggiunti gli obiettivi;

• presentare una relazione di attuazione, almeno ogni due anni dalla presentazione del Piano d’Azione, per la valutazione, il monitoraggio e la verifica delle decisioni;

• organizzare Giornate dell’Energia, in collaborazione con la Commissione Europea e con le altre parti interessate, consentendo ai cittadini di beneficiare direttamente delle opportunità e dei vantaggi offerti da un uso più intelligente dell’energia e di informare regolarmente i media locali sugli sviluppi del piano d’azione;
• partecipare e contribuire agli eventi organizzati dalle istituzioni europee in merito al Patto delle Isole e il Patto dei Sindaci;

• mobilitare gli investimenti sull’energia sostenibile nei rispettivi territori.

OBIETTIVI E BENEFICI

I principali obiettivi del progetto ISLE-PACT sono:

• Raggiungere l’obiettivo generale sulla riduzione delle emissioni di CO2 di oltre il 20% entro il 2020;

• Dimostrare l’impegno politico delle isole europee verso gli obiettivi sull’energia sostenibile dell’UE firmando una dichiarazione di associazione, il Patto delle Isole, impegnandosi ad intraprendere programmi, azioni ed investimenti atti a contribuire al raggiungimento dell’obiettivo generale del progetto;

• Produrre una serie di progetti prioritari bancabili;

• Proporre una serie di strumenti e di meccanismi di finanziamento che forniscano le risorse finanziarie necessarie da parte degli investitori per realizzare i progetti bancabili;

• Aumentare il livello di consapevolezza delle isole nel contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico.

Benefici attesi

E’ previsto che, a lungo termine, gli effetti del progetto influenzeranno tutte le isole europee disposte ad adottare gli strumenti, le metodologie e i meccanismi che verranno sviluppati durante la durata di questo progetto.

Ci aspettiamo:

• Un costante miglioramento delle condizioni economiche locali nelle comunità insulari partecipanti attraverso il rafforzamento dello sviluppo economico, un contributo positivo nella creazione di nuovi posti di lavoro in settori innovativi e altamente tecnici, il mantenimento della popolazione locale e condizioni di investimento migliori;

• Un contributo tangibile per gli obiettivi politici e i traguardi europei in merito al cambiamento climatico e alle energie sostenibili e più specificamente il raggiungimento dell’obiettivo di riduzione di CO2 del 20% entro il 2020;

• Un costante aumento del livello di consapevolezza delle comunità insulari sul valore sociale dei progetti di energia sostenibile, gli investimenti verdi con la partecipazione dei cittadini locali e le modalità di sostegno e finanziamento dei progetti di energia sostenibile.

PROGRAMMA DI LAVORO

Il lavoro del progetto è stato strutturato in otto work packages:

• WP1: Coordinamento / Gestione del progetto

• WP2 impegno politico – Il Patto delle Isole – con la partecipazione delle autorità dell’isola verso l’obiettivo generale della diminuzione delle emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020

• WP3: Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (ISEAPs): Elaborare e attuare Piani Energetici nelle Isole Sostenibili – ISEAPs nelle isole partecipanti

• WP4:. meccanismi di monitoraggio: monitorare l’implementazione dei ISEAPs e le emissioni di CO2 fino all’anno 2020

• WP5: analisi di sensibilità: valutazione dell’impatto ambientale, sociale ed economico di una maggiore penetrazione delle fonti energetiche rinnovabili e dell’efficienza energetica tra le isole partecipanti

• WP6 serie di progetti: individuare e sviluppare tra le isole partecipanti una serie di progetti finanziabili in materia di energia rinnovabile ed efficienza energetica

• WP7: Strumenti di finanziamento: sviluppare/attuare strumenti finanziari mirati a sostenere una più ampia penetrazione delle tecnologie delle energie rinnovabili e misure di efficienza energetica nelle isole partecipanti e permettere la realizzazione degli impegni politici

• WP8: Rete e comunicazione: sviluppare un piano di comunicazione in rete e al fine di garantire visibilità, sostegno e una maggiore consapevolezza delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.