L’Assessore Porresto si dimette…


“ Benchè sino a stamane abbia provato a dissuaderlo, l’Assessore Agostino Porretto mi ha reiterato l’invito a protocollare le sue dimissioni che il 18 agosto scorso aveva inviato con una raccomandata alla mia personale attenzione.

Le motivazioni della scelta dell’assessore sono prevalentemente riconducibili alla difficoltà, più volte evidenziata, di potere seguire da vicino, oltre che le politiche turistiche, anche le vicende usticesi. Dico “anche”, pur sapendo delle inevitabili polemiche, stante che con troppa superficialità si sono dimenticate le importanti iniziative che solo per il diretto interessamento dell’assessore Agostino Porretto, è stato possibile portate avanti. Mi riferisco in primis ai risultati raggiunti con la realizzazione del distretto turistico nel quale, per la sua professionalità, tra decine di Comuni, era stato inserito nel direttivo (chi lo sostituirò nelle riunioni che hanno luogo tra Alcamo e Partinico?). Penso all’essere riuscito, l’anno scorso , ad immettere Ustica nel circuito del Mito ( con Taormina e Giardini Naxos), portando sull’isola molti spettacoli: Quest’anno ha “ridato” ad Ustica ( in realtà ad affidare per la prima volta al Comune) la rassegna attività sub. Non voglio omettere il suo ruolo nello sbloccare pratiche portuali e nel rimettere in gioco, sensibilizzando il genio civile opere marittime, la realizzazione del porto di Ustica. Già finanziate, grazie a lui, altre prossime manifestazioni turistiche che riguardano anche i 250 anni della fondazione.

Non mi si dica, come ho letto, che il “recupero” di un finanziamento, credo di circa 30.000 euro, che la Regione aveva comunicato, con una lettera che è agli atti di questo Comune, avere ritirato per il nostro ritardo nel presentare il rendiconto della manifestazione, fosse un atto dovuto, perché è ovvio che non lo era.

Con le dimissioni dell’assessore Porretto, Ustica perde una grande occasione, essendo Agostino una persona nota, stimata e di professionalità ampiamente riconosciuta. Con lui al fianco tutte le porte ( a proposito anche quelle della motorizzazione e della Regione per i bus) si aprivano immediatamente.

Difficile per gli usticesi incontrarlo in sede? In un Comune piccolo, come il nostro, tranne il vice sindaco, gli altri assessori svolgono un ruolo quasi da consulenti, tanto è vero che non firmano atti “per l’esterno”. E sindaco e vice sindaco, per non parlare di Anna Loriani o di Giacomo Pignatone, sono sempre stati disponibili ad incontrare chiunque. La sua presenza in giunta? Quali atti sono stati ritardati od omessi per la sua assenza peraltro giustificata dai mille incontri ai quali ora vorrei sapere chi potrà partecipare?

Questa vicenda mi ricorda molto la storia di Menenio Agrippa, alla quale rimando il lettore.

Pensiamo al futuro e credo sia opportuno quantomeno provare a dare la possibilità di amministrare a quegli usticesi che hanno dimostrato, anche dalle righe di “Usticasape” e di “Buongiornoustica”, di avere idee e proposte.

Credo che lunedì stesso chiederò , ad esempio, alla signora Barraco, se ha voglia di occuparsi di turismo da assessore”.

Aldo Messina

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Josè Zagame

Ciao Fabio,

Ciao Davide, (complimenti per la foto, la prossima volta magari cerca di farne una nte’ zoni ra’ me casa, vicino o villaggio;-)……scherzo) Spero che le vostre voci continuino ad essere presenti anche futuro; secondo me chi ha veramente a cuore la nostra piccola isola, dovrebbe cominciare ad ” impugnare l’arma ” del dialogo e proclamare “guerra” a tutti coloro che tengono in ostaggio la nostra Tartaruga!

Portiamo avanti i nostri sogni, di Utopiche-promesse ne abbiamo le tasche piene……

A presto,

Jose’

^^^^^^^^^^

Da Ustica Davide Caminita

Sono totalmente in sintonia con le affermazioni di Fabio Ailara.

Vorrei ringraziare chi è riuscito a recapitare l’introvabile figurina dell’assessore. Finalmente dopo anni di ricerche sono riuscito a vedere il Sig. Porretto in una foto perchè incontrarlo di presenza si è rilevato impossibile vista la latitanza dall’isola. Vorrei chiedere a Carmela Caserta con affetto, quali sono state le iniziative svolte ad Ustica di cui dobbiamo essere grati all’assessore??? Qualcosa mi è sfuggito!!!

^^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara (hotel Clelia)

Credo che per un sindaco ricevere le dimissioni di un suo collaboratore scelto da lui come salvatore del turismo di ustica sia sempre e comunque un fallimento. Osservando ed analizzando l’operato dell’assessore Porretto viene davanti gli occhi immediatamente la sua assenza sull’isola, il suo NON incontrare i commercianti dell’isola, la sua totale NON comunicazione al settore turistico su progetti, scopi, iniziative, programmi, indirizzi che aveva intenzione di perseguire. Credo che avrebbe dovuto relazionarsi con la categoria che lui avrebbe dovuto rappresentare, cosa mai fatta ad eccezione della sua presentazione dopo mesi dall’incarico, e in aprile scorso con una relazione ridicola su manifestazioni che saranno state fatte sull’isola questa estate, a riguardo non mi sembra di aver assistito a nuove a parte quelle che è da decenni che si svolgono.

Vorrei ricordare al Sindaco ma anche allo stesso assessore che, la cosi tanta enfatizzata rassegna delle attività sub. era alla sua 51° manifestazione e che solo nel 2010 anno in cui l’assessore era in carica NON si è riuscito a farla svolgere, Mai successo in passato.

Adesso chiedo all’assessore ed al sindaco stesso di comunicare alla popolazione tutta, l’attività e i risultati ottenuti in questi due anni dall’assessore al turismo Porretto, cosi magari possiamo ricrederci sull’operato dello stesso.

Ricordo ancora il primo dei due unici incontri avuti con l’assessore, si è presentato come il nuovo assessore e come argomento principale ma quasi unico ha portato il problema sulla portualità, su quanto in turismo ed in immagine avrebbe portato un porto turistico ad Ustica…. aveva scoperto l’acqua calda!!!!! Non penso doveva venire l’assessore a dircelo, credo che tutte le amministrazioni compresa quell’attuale abbia questo chiodo fisso. Un porto turistico. Che risultati ha portato a riguardo??? Mi sarebbe piaciuto parlarne direttamente ma quest’anno l’assessore si è visto solo 4 giorni a giugno durante la rassegna. Ho sempre avuto la sensazione che l’assessore ci abbia ritenuto degli “avventurieri” del turismo, degli sprovveduti, forse ha anche ragione, forse, ma lui avrebbe dovuto essere guida e non un fantasma.

Comunque si apprezza la volontà del sindaco e del suo collaboratore per il tempo dedicato all’isola, ma non credo sia stato un buon investimento….

Fabio

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Carmelina Caserta

Bene, è sempre la solita storia…siamo tutti buoni a parlare ma i fatti adesso chi li farà???..L’assessore Porretto non sarà stato presente agli incontri in Comune, ma ha lavorato per noi e questo gli si deve dare atto. Pare sia lo stesso aneddoto di quando con tanto trasporto c’era chi voleva ricostruire una Proloco.L’assessore Porretto avrà avuto le sue pecche e le sue mancanze, ma ha portato a compimento alcune iniziative per l’isola… siamo sempre a lamentarci… e come dice il Sindaco, a chi affideremo adesso l’assessorato per il Turismo???… buona giornata a tutti

 

 

 

 

 

4 thoughts on “L’Assessore Porresto si dimette…

  1. Bene, è sempre la solita storia…siamo tutti buoni a parlare ma i fatti adesso chi li farà???..L’assessore Porretto non sarà stato presente agli incontri in Comune, ma ha lavorato per noi e questo gli si deve dare atto. Pare sia lo stesso aneddoto di quando con tanto trasporto c’era chi voleva ricostruire una Proloco.L’assessore Porretto avrà avuto le sue pecche e le sue mancanze, ma ha portato a compimento alcune iniziative per l’isola… siamo sempre a lamentarci… e come dice il Sindaco, a chi affideremo adesso l’assessorato per il Turismo???… buona giornata a tutti

  2. Credo che per un sindaco ricevere le dimissioni di un suo collaboratore scelto da lui come salvatore del turismo di ustica sia sempre e comunque un fallimento. Osservando ed analizzando l’operato dell’assessore Porretto viene davanti gli occhi immediatamente la sua assenza sull’isola, il suo NON incontrare i commercianti dell’isola, la sua totale NON comunicazione al settore turistico su progetti, scopi, iniziative, programmi, indirizzi che aveva intenzione di perseguire. Credo che avrebbe dovuto relazionarsi con la categoria che lui avrebbe dovuto rappresentare, cosa mai fatta ad eccezione della sua presentazione dopo mesi dall’incarico, e in aprile scorso con una relazione ridicola su manifestazioni che saranno state fatte sull’isola questa estate, a riguardo non mi sembra di aver assistito a nuove a parte quelle che è da decenni che si svolgono.
    Vorrei ricordare al Sindaco ma anche allo stesso assessore che, la cosi tanta enfatizzata rassegna delle attività sub. era alla sua 51° manifestazione e che solo nel 2010 anno in cui l’assessore era in carica NON si è riuscito a farla svolgere, Mai successo in passato.
    Adesso chiedo all’assessore ed al sindaco stesso di comunicare alla popolazione tutta, l’attività e i risultati ottenuti in questi due anni dall’assessore al turismo Porretto, cosi magari possiamo ricrederci sull’operato dello stesso.
    Ricordo ancora il primo dei due unici incontri avuti con l’assessore, si è presentato come il nuovo assessore e come argomento principale ma quasi unico ha portato il problema sulla portualità, su quanto in turismo ed in immagine avrebbe portato un porto turistico ad Ustica…. aveva scoperto l’acqua calda!!!!! Non penso doveva venire l’assessore a dircelo, credo che tutte le amministrazioni compresa quell’attuale abbia questo chiodo fisso. Un porto turistico. Che risultati ha portato a riguardo??? Mi sarebbe piaciuto parlarne direttamente ma quest’anno l’assessore si è visto solo 4 giorni a giugno durante la rassegna. Ho sempre avuto la sensazione che l’assessore ci abbia ritenuto degli “avventurieri” del turismo, degli sprovveduti, forse ha anche ragione, forse, ma lui avrebbe dovuto essere guida e non un fantasma.
    Comunque si apprezza la volontà del sindaco e del suo collaboratore per il tempo dedicato all’isola, ma non credo sia stato un buon investimento….

    Fabio

  3. Sono totalmente in sintonia con le affermazioni di Fabio Ailara.
    Vorrei ringraziare chi è riuscito a recapitare l’introvabile figurina dell’assessore. Finalmente dopo anni di ricerche sono riuscito a vedere il Sig. Porretto in una foto perchè incontrarlo di presenza si è rilevato impossibile vista la latitanza dall’isola. Vorrei chiedere a Carmela Caserta con affetto, quali sono state le iniziative svolte ad Ustica di cui dobbiamo essere grati all’assessore??? Qualcosa mi è sfuggito!!!

  4. Ciao Fabio,
    Ciao Davide, (complimenti per la foto, la prossima volta magari cerca di farne una nte’ zoni ra’ me casa, vicino o villaggio;-)……scherzo)
    Spero che le vostre voci continuino ad essere presenti anche futuro; secondo me chi ha veramente a cuore la nostra piccola isola, dovrebbe cominciare ad ” impugnare l’arma ” del dialogo e proclamare “guerra” a tutti coloro che tengono in ostaggio la nostra Tartaruga!
    Portiamo avanti i nostri sogni, di Utopiche-promesse ne abbiamo le tasche piene……
    A presto,
    Jose’

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.