L’emigrazione usticese in Algeria di Roland Licciardi


[ id=13961 w=320 h=240 float=left]Ho voluto coi miei mezzi modesti portare un contributo per questo Mostra sull’emigrazione in Algeria, questo paese che era diventato a partire da 1830 colonia integrata nella repubblica francese.
Vorrei innanzitutto scusarmi perché il mio italiano non è perfetto ancora oggi.
È precisato così nel testo dello studio realizzato, l’emigrazione usticese in Algeria si è sviluppata particolarmente :
Per la provincia di Algeri : Algeri la capitale ed una zona agricola intorno a Guyotville
Per la provincia di Constantine : intorno alle città di La Calle e di Bône
Per la provincia di Algeri la conoscenza del settore Guyotville/Algeri di dove sono originario mi ha permesso di ritrovare facilmente in Francia parecchie famiglie che avevo conosciuto prima del 1962, fine della presenza francese in Algeria.[ id=13959 w=320 h=240 float=right]

È stato difficile presentare oltri documenti per le famiglie usticesi installate nella provincia di Constantine. Per questo, i ragioni :

1 – tra gli anni 1954 e fino nel 1962, ad un’epoca dove non era facile viaggiare, la guerra in Algeria non ha permesso alle famiglie di conoscere meglio il loro paese di adozione. Personalmente questo è stato il mio caso, tanto più che sono stato studente fino nel 1962 e che i miei genitori erano di situazione modesta.
A questa epoca, i discendenti di usticesi non conoscono o poco la storia dei loro avi, pionieri su questa terra africana, così come le date che avevano segnato la loro esistenza ed i loro legami familiari. Questi discendenti, popolo giovane, su una nuova terra costruita guardavano verso il futuro molto di più che sul passato. I loro genitori stessi occupati a fare il benessere della loro famiglia, ad incoraggiare i loro bambini per costruirsi un avvenire con degli studi seri parlavano poco del passato, del paese di origine che avevano lasciato, per certi fin da 1850 fino a circa 1920 estinzione del flusso migratorio italiano. Poco di questi discendenti non si erano preoccupati per conoscere il passato dei loro avi.
[ id=13960 w=320 h=240 float=left]Si ignorava tutto di questo che aveva riguardato la vita dei nostri nonni sull’isola di Ustica e della loro partenza per l’Algeria. È difficile accusarli essi per che la vita a consistito a ricostruirsi in un paese o tutto era a fare.
Ma è anche vero che il nuovo esodo del 1962 ha contribuito alla dispersione delle famiglie rimpatriate sul territorio francese.

2 – altra ragione semplice : 60 anni fa, i mezzi di comunicazione non erano quelli di oggi. Internet non esisteva. Ma per me ho realizzato personalmente, troppo tardi, questo che ha mancato per conoscere meglio quello che è stato la loro vita.

Questo è perché oggi, sono molto collegato a questa isola dove sono nati i nostri avi. Questo è perché anche, mi sono investito di una missione : contribuire a fare conoscere Ustica a quelli che come io discendente di usticese ignorano che possono ritrovare le loro radici venando a scoprire la nostra cara isola. Questo è uno degli obiettivi della rappresentazione in Francia del Centro Studi.

Roland Licciardi
Rappresentante in Francia del Centro Studi e Documentazione dell’isola di Ustica

^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Questi emigrati usticesi non si stavano con le mani in mano di sicuro infatti in almeno in tre casi dai loro discendenti sono emerse grandi personalita’ pubbliche sia in Algeria-Francia che negli Usa.

In Algeria agli inizi anni 1900 emigro’ Giovanni Caserta sposato con Caterina Alaimo, entrambi nativi di Ustica, da cui e’ discendente il Senatore Francese Jan Luc Melenchon che partecipo’ alle elezioni per la Presidenza della Francia la scorsa primavera. Nel gruppo di emigrati usticesi in Algeria-Francia che l’anno scorso venne a visitare Ustica c’era anche Emi Caserta, cugina prima di jean Luc.

E da discendenti dei Palmisano e’ venuto fuori Samuel Palmisano Presidente e CEO della IBM ( Industrial Business Machine ) la piu’ grande Compagnia al mondo in Tecnologia.

In Louisiana ( New Orleans ) Francis Lauricella, discendente dei Lauricella di Ustica, fu Senatore dal 1972 al 1996 ed e anche Hall of Famer Football player nella squadra dell’Universita’ Tennesse Volunteers. Nella Riunione a Sacramento del 2008, degli Usticesi west-Coast, organizzata da Fred Lauricella era presente il figlio Nick.

 

 

 

One thought on “L’emigrazione usticese in Algeria di Roland Licciardi

  1. Questi emigrati usticesi non si stavano con le mani in mano di sicuro infatti in almeno in tre casi dai loro discendenti sono emerse grandi personalita’ pubbliche sia in Algeria-Francia che negli Usa.

    In Algeria agli inizi anni 1900 emigro’ Giovanni Caserta sposato con Caterina Alaimo, entrambi nativi di Ustica, da cui e’ discendente il Senatore Francese Jan Luc Melenchon che partecipo’ alle elezioni per la Presidenza della Francia la scorsa primavera. Nel gruppo di emigrati usticesi in Algeria-Francia che l’anno scorso venne a visitare Ustica c’era anche Emi Caserta, cugina prima di jean Luc.

    E da discendenti dei Palmisano e’ venuto fuori Samuel Palmisano Presidente e CEO della IBM ( Industrial Business Machine ) la piu’ grande Compagnia al mondo in Tecnologia.

    In Louisiana ( New Orleans ) Francis Lauricella, discendente dei Lauricella di Ustica, fu Senatore dal 1972 al 1996 ed e anche Hall of Famer Football player nella squadra dell’Universita’ Tennesse Volunteers. Nella Riunione a Sacramento del 2008, degli Usticesi west-Coast, organizzata da Fred Lauricella era presente il figlio Nick.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.