Ustica sape

Lottare per il BENE COMUNE – questo serve…


Noi Usticesi? Siamo fatti così……..

Ci facciamo prendere a bacchettate a destra e a sinistra da tutti rimanendo in silenzio assoluto, ma se un nostro FRATELLO, PAESANO, AMICO esprime una sua opinione non condivisibile per alcuni, che facciamo? Lo insultiamo gratuitamente senza mezzi termini.
Josè Zagame oggi è USTICESE e lo sarà per sempre!!!
Chiamare l’amico Josè “extracomunitario” o “turista” offende lui, la sua famiglia e non ultimi tutti gli usticesi che sono andati per necessità a lavorare fuori dalla nostra amata isola.
A Gaetano Lo Nero con tutta la stima e rispetto che ho nei tuoi confronti, vorrei chiedere: chiamare Josè “turista” non ti accomuna a quella gente che l’anno scorso ti hanno etichettato come “palermitano” (come non usticese) e Jonathan “tedesco”?
A coloro invece che lo chiamano addirittura “extracomunitario”, non credo serva neanche spendere una sola riga.
Io personalmente ho colto il senso delle parole di Josè. Credo che dovremmo lottare per tutti noi usticesi, per i pescatori, ma anche per tutti i giovani che non hanno la fortuna di avere una busta paga ogni mese, lottare per coloro che ancora oggi lavorano per necessità in nero, senza avere nessuna prospettiva del proprio futuro, per coloro che investono sul turismo che ogni anno diminuisce drasticamente, lottare per non assistere più a sperpero di denaro pubblico in strutture inutilizzate,lottare per gli inadeguati e disorganizzati trasporti marittimi, lottare per messa in sicurezza di Cala S. Maria, lottare per le catenarie, per gli impianti sportivi, lottare per l’indecoroso spettacolo delle nostre strade, per dare maggiori servizi ai turisti, lottare per trovare una coesione cittadina, lottare per ridare splendore alla nostra meravigliosa isola.

Ecco per cosa dobbiamo lottare!!!

Davide Caminita

^^^^^^^^^^

Da Ustica Gaetano Lo Nero

Ciao Davide è con stima è affetto che accolgo la tua critica costruttiva! Lottare insieme per il bene dell’isola e del nostro futuro questo è quello che dobbiamo fare che si occupi la sala consiliare… che si blocchi l’arrivo dei mezzi… qualsiasi cosa!!! basta che ci diamo una mossa! Abbiamo problemi seri in tutti i settori turistico, edile, pesca… sfido uno di qualsiasi settore a dire il contrario! ho inviato le scuse a josè per il “turista” e per aver interpretato male la sua lettera… con affetto gaetano

^^^^^^^^

Da Daniela Bigio

e la sanità?ne vogliamo parlare….è normale che un usticese per qualsiasi forma di assistenza di tipo infermieristico debba recarsi a Palermo,avendo sull’isola un poliambulatorio super attrezzato?è normale che non ci sia la presenza d’infermieri sull’isola?ribbellateviiiiiiiiiiiiii affinchè i vostri diritti di cittadini vengano ascoltatiiiiiiii,in Italia l’assistenza deve essere garantita a tuttiiiiii

^^^^^^^^

Da Simona Sghembri

e la scuola? lottate per la scuola: senza la scuola,le strutture e i servizi dignitosi per i vostri figli, non potrete mai ottenere la cultura necessaria per far valere i vostri diritti, quelli di cui parlate in questi giorni: i vostri figli sono il futuro dell’isola e solo la scuola potrà insegnare loro a non offendere il loro fratello. quando ho insegnato a ustica ho mostrato ai vostri figli le foto di altre scuole e si sono stupiti di essere abituati ai termosifoni rotti, alle finestre con il nastro adesivo…ora finalmente studiano l’inglese anche al liceo, ma non basta: sempre meno usticesi frequentano il liceo. Se muore la scuola a Ustica, muore l’isola!

 

4 risposte

  1. complimenti Davide! lottare, questo può risolvere i problemi di Ustica. definire turista o extracomunitario Josè non è tanto offensivo, quanto, scusate la mia sincerità, l’ espressione massima dell’ ignoranza che continuiamo a manifestare, la stessa ignoranza che non ci permette di andare avanti. abbiamo molti altri motivi per occupare e manifestare contro il “comune” eppure nessuno si muove. Sapete qual’ è la verità? Solo quando ci manca “il pane” sappiamo lamentarci davvero, se si tratta di una cosa che da benefici all’ isola la lasciamo perdere minimizzando il tutto in chiacchere da bar. Con questo non voglio comunque criticare i pescatori, anzi li appoggio e sono entusiasta che finalmente per un motivo o per un altro siano riusciti a compiere un gesto significativo.
    Comunque Gaetano, Josè non essendo un turista, penso che possa anche mangiare a casa, non per forza al ristorante.

  2. e la scuola? lottate per la scuola: senza la scuola,le strutture e i servizi dignitosi per i vostri figli, non potrete mai ottenere la cultura necessaria per far valere i vostri diritti, quelli di cui parlate in questi giorni: i vostri figli sono il futuro dell’isola e solo la scuola potrà insegnare loro a non offendere il loro fratello. quando ho insegnato a ustica ho mostrato ai vostri figli le foto di altre scuole e si sono stupiti di essere abituati ai termosifoni rotti, alle finestre con il nastro adesivo…ora finalmente studiano l’inglese anche al liceo, ma non basta: sempre meno usticesi frequentano il liceo. Se muore la scuola a Ustica, muore l’isola!

  3. e la sanità?ne vogliamo parlare….è normale che un usticese per qualsiasi forma di assistenza di tipo infermieristico debba recarsi a Palermo,avendo sull’isola un poliambulatorio super attrezzato?è normale che non ci sia la presenza d’infermieri sull’isola?ribbellateviiiiiiiiiiiiii affinchè i vostri diritti di cittadini vengano ascoltatiiiiiiii,in Italia l’assistenza deve essere garantita a tuttiiiiii

  4. Ciao Davide è con stima è affetto che accolgo la tua critica costruttiva! Lottare insieme per il bene dell’isola e del nostro futuro questo è quello che dobbiamo fare che si occupi la sala consiliare… che si blocchi l’arrivo dei mezzi… qualsiasi cosa!!! basta che ci diamo una mossa! Abbiamo problemi seri in tutti i settori turistico, edile, pesca… sfido uno di qualsiasi settore a dire il contrario! ho inviato le scuse a josè per il “turista” e per aver interpretato male la sua lettera… con affetto gaetano

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lutto

Questa mattina a Trapani è passato ad altra vita, all’età di 89 anni il mio consuocero Nino Carrubba. Era anche un carissimo e leale Amico

Read More »
  • CONTATTAMI


  • WEBCAM - USTICA PORTO

  • WEBCAM SPALMATORE


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM USTICA PORTO


  • WEBCAM PORTO PALERMO


  • VENTI


  • VENTI


  • NAVI


  • Privacy

    Licenza Creative Commons
    Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported. DMCA.com
  • TRADUTTORE

  • COME RAGGIUNGERE USTICA

  • Il Libro per tutti i genitori!

  • Hanno detto sul blog

  • Luglio 2024
    L M M G V S D
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
  • ASD Ustica

    ASD Ustica