Maiori mozzafiato nel francobollo di promozione turistica delle Poste


[ id=13254 w=320 h=240 float=left] L’iniziativa di Poste Italiane per promuovere il turismo. Nella serie anche Baveno, Montecassino e Ustica

SALERNO – C’è anche Maiori, una delle perle della costiera amalfitana, tra le quatto località scelta da Poste Italiane per la serie annuale di francobolli di propaganda turistica del Belpaese. La cittadina sul mare è in ottima compagnia con Baveno, Montecassino e Ustica. I francobolli, che avranno ciascuno il valore di 60 centesimi e saranno autoadesivi, saranno accompagnati da un ulteriore valore che riprodurrà un vecchio manifesto dell’Enit del 1955. Secondo le immagini diffuse oggi da Poste Italiane, le vignette dei francobolli mostreranno: per Baveno, un panorama della cittadina piemontese con le montagne e il Lago Maggiore; per Montecassino, una veduta dall’alto del complesso dell’ antichissima Abbazia benedettina fondata intorno al 529 da San Benedetto da Norcia; per Maiori, uno scorcio della cittadina con il complesso architettonico della Collegiata di Santa Maria a Mare e sullo sfondo una veduta della costiera amalfitana; per Ustica, uno scorcio dell’isola con il suo caratteristico borgo e il porticciolo.

LE ILLUSTRAZIONI – Il bollettino illustrativo dell’emissione conterrà articoli di Massimo Zoppi, Sindaco di Baveno (Verbania), di Don Pietro Vittorelli, Abate di Montecassino, di Giuseppe Golini Petrarcone, Sindaco di Cassino (Frosinone), di Antonio Della Pietra, Sindaco di Maiori (Salerno), di Aldo Messina, Sindaco di Ustica (Palermo), di Franco Foresta Martin, Presidente del Centro Studi e Documentazione Isola di Ustica e di Pier Luigi Celli, Presidente Enit, Agenzia nazionale del turismo.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno.it

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.