Mancata ricostituzione Pro-Loco – “Quale grande errore di base”


 Arrivato a questo punto non posso non tacere e mi sento in dovere di dire le cose come stanno. Certo che questi miei “paesani” dimostrano di essere veramente strani. Quando qualche anno fa c’era qualcuno che porgeva su un piatto d’argento la ricostituzione della Pro-loco a Ustica con relativo contributo annuale per il mantenimento della sede, la gestione e l’assunzione di almeno una persona, quindi a costo zero, tutti o quasi tutti, operatori turistici e non, hanno dimostrato scetticismo, disinteresse e menefreghismo, non pensando e non accorgendosi che con il loro comportamento assenteista mettevano in atto un’azione di autolesionismo. Adesso, a distanza di pochi anni ci si accorge dell’importanza basilare di un punto d’informazione, di un centro di accoglienza, di gazebi da posizionare e di risorse da reperire per la loro realizzazione. Da alcuni articoli letti di recente sull’argomento su usticasape ho constatato che da più parti, tramite blog, vengono inviate idee che, cosi come poste, non fanno altro che creare polemiche e confusione con conseguente inasprimento degli animi e perdita di vista del fine che si vuole raggiungere. Quando nasce la seria convinzione di cambiare rotta e realizzare seri progetti non si fa ricorso a blog, conversando a distanza (troppo semplice e deleterio) ma, consapevoli dell’importanza degli argomenti da trattare, ci si riunisce attorno ad un tavolo di lavoro dove potere esprimere con grande umiltà, obiettività e in maniera democratica le proprie idee confrontandole con quelle degli altri e alla fine, dopo un’accurata analisi, di comune accordo, si cerca di addivenire a un’idea madre valida per la realizzazione di ciò che si vuole raggiungere.

Coloro i quali, per vari motivi, non hanno avuto la possibilità di leggere, a suo tempo, la cronistoria sulla mancata ricostituzione della Pro-loco a Ustica, li invito a leggere attentamente l’articolo che il sottoscritto ha pubblicato il 6/9/2011 su www.usticasape.it con il titolo “La Pro-loco rimane sempre un sogno.

Giovanni Martucci

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.