Notizie in breve dal Comune


Una legge regionale che, diversamente da quella oggi in vigore, preveda un ruolo diretto dei Comuni nella gestione delle Riserve Naturali Terrestri ed un impegno diretto del Governo Regionale per perorare presso il Ministero Ambiente le richieste dei cittadini per un rilancio delle attività dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica.
E’ quanto il sindaco di Ustica, Aldo Messina, ha chiesto oggi all’Assessore  regionale Territorio ed Ambiente, On. Gianmaria Sparma. All’incontro, che ha avuto luogo nei locali dell’Assessorato, erano presenti tutti gli altri sindaci delle Isole Minori Siciliane: Mariano Bruno di Lipari, Alberto Di Marzo, Pantelleria, Riccardo Gullo, Leni, Massimo Lo Schiavo di Salina, Salvatore Longhitano di Malfa, Lucio Antinoro di Favignana e Bernardino ( Dino) De Rubeis di Lampedusa i quali hanno fatto presenti gli altri problemi di competenza dell’assessorato: dissesti idrogeologici e gestione aree demaniali in particolare.
L’assessore Sparma, che ricordiamo essere cittadino di Lampedusa, si è mostrato sensibile alle richieste ed in particolare confermato al sindaco Messina che le sue richieste erano già alla sua attenzione. Ha comunicato inoltre che presto sarà rivista, su richiesta Ministeriale, l’estensione delle zone SIC ( Siti Interesse Comunitario) e ZPS ( Zone Protezione Speciale) e che i Comuni devono tenersi pronti a formulare nuove proposte.

^^^^^^^^^^^^^^

Il Comune di Ustica è stato ammesso al progetto europeo POIN Polo1, della Comunitrà europea .E’ quanto l’Assessore Regionale Territorio ed Ambiente ha comunicato al sindaco di Ustica ,Aldo Messina, nel corso di un incontro riservato che ha avuto luogo oggi.
“Il programma- ha affermato l’assessore- prevede un finanziamento complessivo per tutta l’area coinvolta di circa 20 milioni di euro, da destinarsi per interventi nel campo del Granturismo, delle Vacanze nei Parchi, della sentieristica e della valorizzazione dell’identità. Nell’area Ustica avrà un ruolo di primo piano”: ” Ringrazio l’assessore Sparma- afferma il Sindaco di Ustica, Aldo Messina- .
Per rispettare i tempi imposti dalla Comunità, dobbiamo subito identificare gli obiettivi progettuali e dare una denominazione al nostro intervento”

^^^^^^^^^^^^^^^

Il sindaco di Salina, Massimo Lo Schiavo e quello di Favignana, Lucio Antinoro sono stati nominati rispettivamente presidente regionale e vie Presidente Nazionale dell’A.N.C.I.M. (associazione Nazionale Comuni Isole Minori) L’elezione è avvenuta oggi a Palermo alla presenza di tutti i sindaci: Mariano Bruno di Lipari, Alberto Di Marzo, Pantelleria, Riccardo Gullo, Leni, Massimo Lo Schiavo di Salina, Salvatore Longhitano di Malfa, Lucio Antinoro di Favignana, Bernardino ( Dino) De Rubeis di Lampedusa ed Aldo Messina di Ustica.
Si concluderà pertanto ufficialmente il prossimo 22 febbraio a Roma , all’assemblea nazionale,la presidenza di Mariano Bruno.
Il sindaco di Ustica in apertura dei lavori, stante che terminerà tra due anni il proprio mandato, non ha dato la propria disponibilità a ricoprire alcuna carica.
L’elezione non è avvenuta all’unanimità ma a maggioranza.

^^^^^^^^^^^^^

Ustica o Favignana. Sarà una di queste isole che , secondo quanto affermato oggi dall’On Assessore Regionale al territorio, Gianmaria Sparma, ospiterà prossimamente l’incontro tra esponenti della giunta regionale ed i sindaci delle isole minori siciliane.
La data verrà ufficializzata probabilmente dopo la prossima riunione di giunta regionale e prevedibilmente sarà quella del 26 febbraio o del 19 marzo. E’ previsto il pernottamento degli esponenti politici ad Ustica.
L’obiettivo è quello di promuovere in tempi brevi un disegno di legge sulle isole minori e discutere prioritariamente di portualità, di sanità , di raccolta rifiuti, di turismo sostenibile, di aree protette e parchi.
” ovviamente sono felice della candidatura di Ustica e farò in modo che la sede prescelta sia la nostra” , ha affermato il indaco di Ustica. Aldo Messina

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.