Palermitano di 22 anni muore in un incidente: stava tornando a casa dopo il lavoro


Da Palermo Today – redazione

E’ successo intorno alle 4 in provincia di Lecce. Gabriele Trovatello ha perso il controllo della propria auto: per lui i soccorsi si sono rivelati inutile

Un ragazzo di 22 anni nato a Palermo e originario di Ustica ha perso la vita in un drammatico incidente avvenuto nelle scorse ore in Salento. Gabriele Trovatello si trovava bordo della sua Toyota Yaris. Poco prima delle 4, mentre stava rincasando dopo il lavoro, è rimasto coinvolto nell’incidente. E’ successo lungo la provinciale 242, quella che collega Specchia ad Alessano, nella provincia leccese. Il 22enne aveva lasciato da poco il primo comune, dove prestava servizio come cameriere in un ristorante del posto.

Avviandosi verso casa, però, ha perso il controllo dell’auto. Forse un colpo di sonno, o un ostacolo spuntato all’improvviso. O un malore. Di certo, purtroppo, c’è soltanto il fatto che il mezzo è uscito fuori carreggiata e si è ribaltato più volte. Lui è morto sul colpo.

Quando gli operatori del 118, allertati dagli automobilisti di passaggio, sono giunti, non hanno potuto fare nulla per cercare di rianimarlo: il suo cuore aveva ormai cessato di battere. Straziante la scena per i sanitari, così come per i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase, ai quali è toccato anche il compito di comunicare la drammatica ai famigliari del giovane. Al termine degli accertamenti e dei sopralluoghi, il pm presso la Procura della Repubblica di Lecce ha disposto la restituzione della salma ai parenti della vittima per l’ultimo, assurdo saluto. Gabriele Trovatello era figlio di un carabiniere usticese in servizio nella compagnia di Casarano.

Fonte Palermo Today

 

^^^^^^^^^^^^^^^

CONDOGLIANZE

Da Ustica Giovanni Martucci

Quando giungono queste tristi e dolorose notizie di morti improvvise e premature, specialmente in una piccola comunita’ come la nostra, si avverte un nodo in gola per l’emozione che ti assale e occorre uno sforzo non indifferente per trasmettere ai familiari l’immedesimazione e la condivisione del dolore.
Ai familiari e a Caterina in particolare, sentitissime ed affettuose condoglianze.
SURSUM CORDE (Forza e coraggio ).

^^^^^^^^^

Da Ustica Francesco Menallo

Continua l’annus horribilis usticese. Il giovane tragicamente deceduto tornava dal lavoro e non era ad Ustica. Come sa di sale lo pane altrui… possa questa ennesima, tristissima perdita di una giovane vita scuotere l’isola e spingerla a reagire, a tentare di essere nuovamente protagonista del futuro dei tanti giovani che hanno il diritto di vivere nella loro terra.

Non c’è dolore più grande di quello di sopravvivere ad un figlio. Non ci sono parole che possano consolare. Solo la partecipazione muta può esserci in questo momento e l’impegno a pensare sempre a cosa fare, ciascuno nel nostro piccolo, perché simili tragedie non si ripetano.

 

2 thoughts on “Palermitano di 22 anni muore in un incidente: stava tornando a casa dopo il lavoro

  1. Continua l’annus horribilis usticese. Il giovane tragicamente deceduto tornava dal lavoro e non era ad Ustica. Come sa di sale lo pane altrui… possa questa ennesima, tristissima perdita di una giovane vita scuotere l’isola e spingerla a reagire, a tentare di essere nuovamente protagonista del futuro dei tanti giovani che hanno il diritto di vivere nella loro terra.
    Non c’è dolore più grande di quello di sopravvivere ad un figlio. Non ci sono parole che possano consolare. Solo la partecipazione muta può esserci in questo momento e l’impegno a pensare sempre a cosa fare, ciascuno nel nostro piccolo, perché simili tragedie non si ripetano.

  2. Quando giungono queste tristi e dolorose notizie di morti improvvise e premature, specialmente in una piccola comunita’ come la nostra, si avverte un nodo in gola per l’emozione che ti assale e occorre uno sforzo non indifferente per trasmettere ai familiari l’immedesimazione e la condivisione del dolore. Ai familiari e a Caterina in particolare, sentitissime ed affettuose condoglianze. SURSUM CORDE (Forza e coraggio ).

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.