Palermo, la pianista ucraina Dinara Klinton apre la lunga serie di concerti interamente dedicati a Chopin.


AMARE CHOPIN | L’intera produzione pianistica in 15 grandi concerti
PALERMO | sabato 2 dicembre |ore 21 | Ex chiesa di San Mattia ai Crociferi

Palermo, musuca, classica, Chopin
By Emil Matveev (4’33”)

Per la prima volta sarà eseguita, suddivisa in quindici grandi concerti, l’intera letteratura di Fryderyk Chopin per pianoforte: Notturni, Mazurke, Rondò, valse, Polonaise, ballate e Sonate, affidati a giovani promesse della musica, che si sono già fatte notare sui palcoscenici internazionali. Ritorna Palermo Classica con un nuovo festival, ideato da Mimmo Salerno e interamente dedicato al “poeta del pianoforte” polacco. Il primo concerto sarà sabato prossimo (2 dicembre) alle 21 all’ex Chiesa di San Mattia ai Crociferi, alla Kalsa, e avrà come protagonista la pianista ucraina Dinara Klinton, seconda classificata al concorso Busoni, che a 16 anni  ha pubblicato il suo  album di debutto “Music of Chopin and Liszt” sotto la label Americana DELOS. Quest’estate The Fryderyk Chopin Institute ha pubblicato il suo cd “Chopin. Complete Works on contemporary instruments”. Nel suo programma, I “Trois Nouvelles Etudes n.1-2-3 », « Nocturne Op.27, n.2 in Reb. Magg.”, “Waltz Op.post, n.14 in Mi Min.”, una “Mazurka Op.30 n.1-2-3-4”; quindi la “Polonaise Op.44 in Fa diesis Min.” e i diversi “Etudes Op.10 in Lab. Magg.”. Biglietti: 14,50/8 euro

Dinara Klinton è una pianista molto attiva, vincitrice di premi in più di 15 competizioni internazionali, incluso il 3° premio al Cleveland International Piano Competition in USA, BNDES International Piano Competition in Brasile, il 2° premio al The International Paderewski Competition in Polonia, il 2° premio al Ferruccio Busoni International Piano Competition a Bolzano, Italia. Nel 2015 è stata indicata come miglior concorrente non selezionato per la finale del 17° Festival Internazionale Chopin Piano Competition. Dinara Klinton ha partecipato a tantissime rassegne, tra cui il Festival “Progetto Martha Argerich” a Lugano, Cheltenham Music Festival, Aldeburgh Proms, “La Roque d’Antheron”. Si è esibita alla Royal Festival Hall, Wigmore Hall a Londra, Berlin Philharmonic, Gewandhaus zu Leipzig, alla Tokyo Sumida Triphony Hall lavorando con diverse orchestre come la Philharmonia Orchestra, Lucerne Symphony Orchestra, St. Petersburg Philharmonic Orchestra. Nel settembre scorso ha aperto la stagione della Elgin Symphony in USA. A soli 16 anni ha pubblicato il suo album di debutto “Music of Chopin and Liszt” sotto la label Americana DELOS. Il suo secondo cd “Études d’exécution transcendante, S. 139” è stato pubblicato nel 2016 sotto la GENUIN Classics e il suo più recente album, pubblicato nell’estate 2017 dal The Fryderyk Chopin Institute, fa parte delle famose registrazioni  “Chopin. Complete Works on contemporary instruments”.

Nata in Ucraina, Dinara Klinton ha iniziato a studiare il piano a 5 anni. Un anno dopo è entrata alla Kharkiv Special Secondary Music School. Successivamente si è diplomata alla Moscow Central Music School dove ha studiato tra il 2001 e il 2007 con Valery Pyasetsky. Ha conseguito la laurea con il massimo dei voti al Moscow State Conservatory, dove ha lavorato con Eliso Virsaladze. Dinara ha conseguito, inoltre, il Master in Performance al Royal College of Music e ha completato il corso Artist Diploma in Performance sotto la guida di Dina Parakhina

PROSSIMI CONCERTI

Domenica 10 dicembre alle 19,15 sarà la volta del pianista giapponese Haruka Kuroiwa, 1° premio al Padova International Competition, finora ha registrato due CD “Inspired to/from Bach” e “Legacy”, pubblicati dalla label ALTUS E King-International. Nel suo programma, variazioni su “Là ci darem la mano”. Sabato 16 dicembre, alle 21, ritorna invece una pianista che ha già ottenuto un bel successo nei due precedenti festival, invernale ed estivo: Nadejda Tzanova si perderà tra Walz, Polonaise e tre Notturni.

Ufficio stampa PALERMO CLASSICA. Simonetta Trovato 333.5289457

TUTTE LE FOTO DEGLI ARTISTI

https://www.dropbox.com/sh/p2tvuhwmakk20kz/AABSNyxCXQlu_5tzmTdIy5ura?dl=0

 

I concerti saranno ospitati nell’ex chiesta di S. Mattia ai Crociferi, via Torremuzza 28.
Si potrà scegliere come meglio comporre il proprio abbonamento: grande libertà di scelta, optando per il tipo “Green” (46 euro, quattro concerti), “Blue” (81 euro, 8 concerti), “Orange” (104 euro, 12 concerti) e “Red” (120,50 euro, l’intera rassegna di 15 appuntamenti). Fuori programma, il 24 e 25 febbraio, i due concerti di Ivo Pogorelich (15> 34 euro). Novità di quest’anno, la possibilità di prenotare l’abbonamento e riceverlo direttamente a casa. Info nella nuova sede di Palermo Classica, via Paolo Paternostro, 94 (091.7740969 / 091.7740968)

Tutte le info sul sito: www.palermoclassica.it | www.amarechopin.it

Acquisto online dei biglietti: www.ciaotickets.com

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.