PALERMO,  WOMEN IN LOVE AL MUSEO SALINAS  


1 febbraio | ore 18 | Matteo Nucci | Elena di Troia. Le tortuose vie dell’eors

2 febbraio | ore 11 | Andrea Marcolongo | Calipso o del ricatto d’amore

DONNE IN AMORE#2 –Ritornano gli appuntamenti per i book lovers. Seconda tornata di “Donne in amore”, la rassegna ideata dalla giornalista Sara Scarafia. E questa volta, i primi due incontri sono dei veri e propri omaggi all’arte antica, alla mitologia, ai personaggi classici. Con una punta di ovvia “femminilità”. Protagonisti gli scrittori Matteo Nucci e Andrea Marcolongo. Appuntamento sabato e domenica, giornata di apertura gratuita del museo. Previste visite guidate e laboratori per bambini.

PALERMO. 28.01.2020. Stavolta protagonisti saranno i miti. Anzi, le eroine del mondo greco, donne forti, coscienti della loro arcaica bellezza, decise a incanalare la loro vita sempreché … l’amore non le porti per altre strade. Visto che il pubblico ha affollato la prima edizione di Woman in love/ Donne in amore– la rassegna ideata dalla giornalista Sara Scarafia che mette in contatto scrittori e pubblico raccontando le protagoniste della letteratura -, ecco pronta la seconda tranche al Museo archeologico Salinas: sabato (1 febbraio), alle 18 Matteo Nucci, scrittore e studioso del mondo antico, racconterà Elena di Troia. La sposa di Menelao, la bellissima Elena è fuggita con Paride e il suo tradimento ha provocato la guerra di Troia. Nucci rintraccia però Elena a Sparta: la guerra è finita, la sposa ha ripreso il suo posto nel talamo. L’unico modo per comprendere cosa è successo, è lasciarsi trascinare da quel miscuglio di seduzione e ritrosia, bellezza e familiarità che – i miti raccontano – era il segreto della bella Elena.

Domenica (2 febbraio) alle 11 – quando il Museo sarà aperto a ingresso gratuito, come capita ogni prima domenica del mese –, Andrea Marcolongo, l’autrice del best seller “La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco”, racconterà invece la bellissima ninfa Calipso, la figlia di Atlante che accoglie (e trattiene) Ulisse naufrago e disperato nell’isola di Ogigia. Un’eroina misteriosa, che Omero racconta con pochi tratti, donna innamorata e abbandonata che arriverà ad offrire l’immortalità ad Ulisse, vedendosi rifiutata. La chiave è contenuta nel suo nome – secondo la Marcolongo – che discende dal verbo greco καλύπτω “nascondere”, “celare”…

La rassegna è nata in partnership con CoopCulture e con il sostegno dell’azienda vitivinicola Planeta.Donne in amore” è il luogo dove grandi scrittori e scrittrici hanno raccontato la Letteratura attraverso personaggi femminili: perché la letteratura è donna ed è voce di donna quella che da sempre racconta le storie”, dice Sara Scarafia. L’ingresso agli incontri è gratuito. Info: 0917489995.

E come succede ogni prima domenica del mese, anche in questa il Museo archeologico Salinas sarà ad ingresso gratuito (piazza Bara all’Olivella, dalle 9 alle 14). Si potranno scoprire le collezioni, e le due mostre temporanee: “Quando le statue sognano” artisti contemporanei in dialogo con i reperti; e “Documenti di storia ebraica del Museo Salinas”. Visite guidate da un archeologo, alle 11 e alle 12. Ticket 5 euro. Alle 11,30, “Una città a colori”, visita gioco e laboratorio creativo per piccoli spettatori dai 4 ai 10 anni. Per scoprire insieme che un tempo, le città greche erano coloratissime… ticket: 4 euro. Dalle 12 alle 14, al CaféCulture affacciato sull’ atrio, “Taste it” percorsi di degustazione di prodotti e vini locali.

#museosalinas #lestoriedituttinoi #domenicalmuseo

Matteo Nucci è nato a Roma nel 1970. Ha pubblicato saggi su Empedocle, Socrate e Platone e una nuova edizione del Simposio platonico. Nel 2009 è uscito il suo primo romanzo, ’Sono comuni le cose degli amici’ (Ponte alle Grazie), finalista al Premio Strega. Nel 2013 ha pubblicato il saggio narrativo ‘Le lacrime degli eroi‘ (Einaudi), nel 2017 è uscito il romanzo ‘È giusto obbedire alla notte‘ (Ponte alle Grazie), finalista al Premio Strega. Del 2018 il nuovo saggio ‘L’abisso di Eros, indagine sulla seduzione da Omero a Platone‘. Pubblica su Il Caffè Illustrato e Nuovi Argomenti, reportage di viaggi su Il Venerdì di Repubblica.

 Andrea Marcolongo, nata nel 1987 e laureata in Lettere classiche all’Università degli Studi di Milano, è una scrittrice italiana attualmente tradotta in 27 Paesi. Autrice de “La lingua geniale. 9 ragioni per amare il greco” (Laterza, 2016) e de “La misura eroica” (Mondadori, 2018), scrive per TuttoLibri de «La Stampa». Traduttrice dal greco, visiting professor presso l’Universidad de Los Andes di Bogotá e l’UNAM di Città del Messico e presidente 2019 del Festival de l’histoire di Blois, è stata finalista in Francia al Prix des Lecteurs.

Ufficio Stampa CoopCulture Sicilia:
Simonetta Trovato | simonettatrovato@gmail.com | 333.5289457
Adriana Falsone | adriana.falsone@gmail.com | 339.6327451

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.