“Pennina” – Rientro dopo una battuta di caccia


[ id=19229 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Che bella foto e che bei tempi….quando i cacciatori allungavano davvero la stagione estiva all’inizio e alla fine dell’estate di almeno 5 settimane e le presenze nell’isola erano massiccie. Compravano di tutto dal pesce alle lenticchie ai legumi, meloni invernali, perfino pasticceria ecc..Quella si che era esportazione di prodotti locali senza bisogno di effettuare la spedizione…..

 

Venivano dalla Sicilia, dal nord Italia. Il declino economico di Ustica e’ cominciato da quando hanno vietato ad Ustica lo sport della Caccia a questa gente che veniva perfino dal Canada ( caccia al marvizzo ). Il divieto fu firmato durante l’Amm.ne Primavera che non fu forzata da nessuno e da nessuna legge o Ente. Un piccolo disastro economico!

 

Si apprende, intanto, che molti cacciatori locali compiacenti e favoriti tanti anni fa verso i cacciatori forestieri perche’ furono gli unici a conservare la possibilita’ di cacciare nell’isola, oggi sono tartassati da nuove eccessive limitazioni e divieti e minacciano di non rinnovare il porto d’armi.

Se così fosse saranno gli usticesi a rimetterci perché il sovra affollamento dei conigli allontaneranno sempre di più i pochi contadini dalla compagna, conseguentemente venire meno i nostri apprezzati e ricercati prodotti tipici e l’economia dell’Isola andrà sempre più giu’.

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.