Per far crescere le Isole Minori Siciliane


MESSAGGIO AGLI ISOLANI DAL MAGISTRATO GASPARE STURZO CANDIDATO ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE SICILIANA PER IL PARTITO “ITALIANI LIBERI E FORTI” E MOVIMENTI CIVICI

————- 

Desidero, innanzi tutto, ringraziare il Direttore di “Ustica sape” per l’opportunità che mi dà, – quale candidato del partito “Italiani Liberi e Forti” e dei Movimenti Civici alla presidenza della Regione Siciliana per le elezioni del 28 prossimo -, di rivolgermi a Voi, abitanti di Ustica, di Pantelleria, delle isole Eolie, Egadi e Pelagie, e dirVi della mia particolare attenzione per i Vostri problemi e disagi. Conosco benissimo le attuali gravissime difficoltà dei trasporti e delle comunicazioni, quelle dovute alle ineguali cure sanitarie ed alle emergenze mediche, le aspirazioni dei giovani e delle giovani a un lavoro sicuro e continuativo, le carenze delle scuole, la sofferta situazione degli agricoltori, degli artigiani, dei commercianti, dei pescatori e degli operatori turistici, l’impossibilità delle rispettive amministrazioni comunali a trovare risorse per affrontare e superare l’attuale stato di cose. So che gravi disagi esistono anche per coloro, che, tenendo rapporti di vario genere con le isole, non sempre e non in tutto sono agevolati a raggiungerle e a permanervi. Nel tempo ho imparato quanto sia complesso e costoso organizzare un viaggio turistico nelle isole minori dell’arcipelago siciliano. Non dispongo di una bacchetta magica per risolvere in un solo colpo tali e tanti problemi, ma il mio personale impegno e quello dei candidati della mia lista, se avremo un risultato positivo, è di tenere seriamente e concretamente in conto le Vostre esigenze per soddisfarle nel migliore dei modi studiandone con Voi le soluzioni. Nel merito ritengo che sia importante fare entrare nella nostra cultura che la Sicilia è un “arcipelago complesso” dove a ciascun abitante deve essere garantito una qualità e una quantità di servizi in misura eguale. Anzi, occorre riconoscere a chi decide di restare sulle isole minori una serie di maggiori vantaggi attraverso una migliore cura verso le esigenze di questi cittadini, provando a utilizzare, in questo periodo di scarse risorse, anche le leve fiscali di vantaggio. A tal proposito, tenendo conto della necessità di essere severi nel contenimento delle spese pubbliche, ci impegniamo a costituire un’apposita delega pubblica presso l’Assessorato regionale per i beni culturali, ambientali, paesaggistici, archeologici e storici, e non solo legati alla mera identità siciliana, dedicata alla maggior cura delle isole elaborando una “strategia dello sviluppo” attraverso una consulta regionale delle isole minori. Ci impegniamo a mettere in bilancio le necessarie risorse per la programmazione di un progresso di questi territori che fino ad oggi hanno subito un grave danno da una politica regionale, incapace di approvare un’adeguata legge, che pende dal 2009 e avrebbe avuto una funzione trainante per l’economia di queste aree regionali. “Liberi” da compromessi con la vecchia e affaristica politica e “forti” della nostra onestà chiediamo la Vostra fiducia.

Gaspare Sturzo

Per conoscerci meglio seguite i nostri siti: www.ilef.it, www.ilefblogsicilia.it, www.gasparesturzopresidente.it

 

One thought on “Per far crescere le Isole Minori Siciliane

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.