Per una collaborazione “spontanea e “autonoma”…


Intervengo per un breve commento sui due punti sollevati da Nuccio Caserta sul cui contenuto mi trova assolutamente concorde. Parto dall’apprezzamento per l’iniziativa che i promotori del “movimento delle partite Iva” stanno lodevolmente portando avanti e non potrebbe essere diversamente in quanto, e non da ora, sono un convinto sostenitore di ogni forma di collaborazione spontanea, autonoma, con connotati di volontariato finalizzata all’immagine dell’Isola di Ustica. Anzi, dal momento che ho letto tra l’altro un passaggio finale del comunicato del Movimento che recita “saranno ben accetti contributi anche da privati” più avanti, se graditi, proverò a darne qualcuno. Sul secondo punto, in effetti anche a me riesce difficile comprendere la nuova destinazione d’uso con conseguente “sfratto” degli anziani. La logistica legata alla prima accoglienza del turista che sbarca nell’Isola avrebbe dovuto suggerire un “info-point” giù al porto. In tutte le località turistiche marine è così. Il locale in Piazza è chiaramente più da “circolo”; le banchine più da naturale “informazione immediata” e da una informazione data immediatamente al turista chi ha tutto da guadagnare se non le singole attività dei Titolari delle partite Iva che del Movimento fanno parte integrante ? Come mai non si è pensato ? A prescindere, buon lavoro !

Mario Oddo

 

One thought on “Per una collaborazione “spontanea e “autonoma”…

  1. Di solito non amo rispondere ma non per snobbare ma perchè preferisco sempre parlare guardando le persone negli occhi…..ma stavolta non ce la faccio…..ma è possibile che in un momento di totale sfacelo si riesce a vedere sempre del negativo anche nelle cose positive? Ci siamo messi a disposizione del comune per riaprire e sottolineo riaprire il centro accoglienza che a mia memoria è sempre stato utilizzato come centro informazione approfittando della buona volontà di tutti noi e degli amanti dell’isola e si trova anche la forza di discutere sugli orari e sul luogo, ma mannaggia, ma era meglio niente? era meglio dover rispondere ai turisti che chiedono di un punto informazione, mi dispiace ad Ustica non esiste….e poi parliamoci chiaro, è normale rispedire i nostri turisti giù al porto per avere informazione su cosa fare o altro quando la vita del paese è in piazza? ma dai cerchiamo di essere realisti e poi che nessuno me ne voglia, ma da lontano e dal di fuori è molto semplice parlare e dire cosa fare e cosa non fare…vivete con noi tutto l’anno e vivete soprattutto i nostri disagi e non solo i 15 giorni d’estate e poi possiamo riparlarne….bisogna viverla l’isola e tutti i suoi disagi….e poi non è assolutamente vero che abbiamo cacciato i nostri anziani, a loro è stata destinata un’altra location che verrà ristrutturata e dedicata tutta quanta a loro nel frattempo nessuno li caccerà dai nostri spazzi se vorranno farsi una partita a carte…..scusate lo sfogo ma dispiace sentirsi additati anche quando ci si sforza di fare del bene per la collettività e l’unico nostro vero bene è mettere il turista a proprio agio e al centro dell’attenzione considerando ch’è il nostro unico e vero datore di lavoro…….spero non avere offeso nessuno!

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.