Pesca sportiva e ricreativa


“Si porta a conoscenza di tutti gli appassionati di pesca sportiva e ricreativa che, dal 1° maggio 2011, è diventato obbligatorio munirsi di un apposito tesserino che viene rilasciato gratuitamente con validità triennale dal sito del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (www. politicheagricole.it- servizi- pesca sportiva).

Il Ministero ha previsto l’applicazioni di sanzioni amministrative nel caso in cui il pescatore, al momento del controllo, sia sprovvisto dell’apposito permesso, anche se, comunque, il decreto concede dieci giorni dall’accertamento per provvedere alla comunicazione od alla esibizione, all’autorità che ha effettuato il controllo, dell’attestazione già effettuata.”

Maria Teresa Giordano

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla California Agostino Caserta

La pesca con la canna di cui erano grandi appassionati, fra i tanti il Prof. Biagio Patti, Giacomello Barraco, Carlo Natale, Enzo Tranchina, Graziano Padovani ecc… e’ uno sport bellissimo ma pescare a “volantino”, mio preferito, e’ tutta un’altra cosa….alcune lenze erano a tre ami “e quannu ‘ncoccianu tutti tri” e’ una cosa speciale.

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.