Presentata a Palermo la 59^ Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee di Ustica. 


La sede della Soprintendenza del Mare,a Palazzo Mirto, in Via Lungarini a Palermo, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione della 59^ Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee.

Preceduti dall’intervento d’apertura di Salvo Messina, addetto stampa della manifestazione: “dopo la Targa Florio la Rassegna è l’evento più antico che la Sicilia possa vantare, patrimonio quindi sotto il profilo turistico e scientifico non solo di Ustica ma dell’intera isola” hanno preso la parola i relatori; di seguito brevi passaggi estrapolati da ben più articolati interventi:

Sebastiano Tusa, Assessore Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche: “la Rassegna di quest’anno si inquadra in quelle che sono state le ultime edizioni; sono basate su attività tecnico-scientifiche con approfondimenti tematici d’attualità inerenti la subacquea nelle sue varie sfaccettature ma da sottolineare che particolare attenzione continuiamo sempre a dare a tutto quanto costituisce l’aspetto della sicurezza in mare che dev’essere un imperativo per noi che facciamo questa professione ma anche per chi al mare si dedica per passione da tempo libero. Sia con tavole rotonde che attraverso la comunicazione ampio spazio inoltre sarà dato ai temi della conoscenza, della salvaguardia, del rispetto del mare che notoriamente costituisce il “polmone del mondo” e se non lo curiamo adeguatamente noi, come cittadini del pianeta, saremo destinati a soccombere. La Rassegna internazionale offrirà anche momenti di piacevole intrattenimento con spettacolo vario intramezzato da interessantissime proiezioni a soggetto subacqueo. Gran finale sarà il consueto conferimento dei premi Tridenti d’Oro e Ustica Awuard”.                                                    

Salvatore Console Livreri, Direttore dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica: “mi corre l’obbligo innanzitutto ricordare qui la figura del prof. Giuseppe Giaccone, pioniere della ricerca scientifica subacquea, accademico di fama internazionale, scomparso in questi giorni. Noi come Area Marina Protetta non possiamo che essere soddisfatti del ruolo di co-organizzatori della più antica rassegna mondiale delle attività subacquee. Con la 59^ edizione si chiude il sesto decennio di attività; quale il particolare più in vista?: che a Ustica attraverso la Rassegna si è scoperto una terza dimensione del mare; in sintesi: non ci vanno soltanto i naviganti, non ci vanno solo i pescatori ma per diletto anche i semplici cittadini che scoprono come elemento da conoscere e da conservare. Anche quest’anno l’AMP è impegnata a mettere a disposizione della manifestazione la propria logistica. Chiudo con un ringraziamento al Sindaco uscente Attilio Licciardi per il costante supporto assicurato ed un <Benvenuto!> al neo eletto Sindaco di Ustica, Salvatore Militello, che saprà sicuramente assicurare all’A.M.P. identica attenzione nel segno della continuità”.                                                                                                                                  

Francesco D’Arca, Consigliere di maggioranza dell’Amministrazione comunale neo eletto con il massimo di preferenze di lista alle recenti elezioni isolane: “per me è un piacere e un onore poter portare il saluto ed esprimere il pensiero dell’Amministrazione comunale; vi porto innanzitutto le scuse del neo eletto Sindaco di Ustica, Salvatore Militello, che per pressanti impegni comprensibilmente legati al suo recentissimo insediamento non è potuto essere qui a rappresentare in prima persona l’attenzione nei confronti della Rassegna. A suo nome sono latore di un messaggio di gratitudine verso coloro che si adoperano per mantenere viva questa manifestazione che per Ustica è motivo di vanto e di orgoglio proprio perchè promuove il buon uso, la tutela e la conservazione di questo nostro bene prezioso che è il mare allo scopo di permettere a noi di una certa età di poterlo consegnare alle future generazioni in uno stato decisamente migliore”. 

Non era presente come avrebbe voluto l’arch. Anna Russolillo, event manager del Villaggio Letterario e direttrice dell’Hotel Ustica Punta Spalmatore, suggestiva e prestigiosa “location” dove lunedì 18 giugno alle 19,30 avverrà la presentazione-bis della Rassegna.        La interruzione dei collegamenti navali Ustica/terraferma causa avverse condizioni meteo-marine le hanno impedito di raggiungere Palermo. Nel corso del suo qualificato intervento il prof. Sebastiano Tusa non ha comunque mancato di sottolineare il grande contributo di ospitalità ancora una volta riservato dall’HUPS alla organizzazione della Rassegna.

La 59^ Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee si articolerà ad Ustica nell’arco della settimana che va da lunedì 18 a domenica 24 giugno.                                                

<Usticasape> terrà informati i propri lettori mediante pubblicazione del programma in dettaglio puntualmente giorno per giorno.                                                                                    

Mario Oddo – odmar@libero.it

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.