Prolungamento chiusura traffico centro abitato


Abbiamo ricevuto da Roberto Rizzuto la seguente, interessante, nota che volentieri pubblichiamo convinti che la concessione data in deroga all’Ordinanza di chiusura al traffico nelle ore serali/notturne agli amministratori comunali, “per l’espletamento del mandato istituzionale”, ad Ustica è, per usare un eufemismo, scorretta e diseducativa.

Se non si vuole vedere i residenti del centro storico, provocatoriamente, avanzare la medesima richiesta di deroga, le “penalizzazioni/sacrifici” per il bene dell’Isola, devono essere sostenute da tutti quanti i residenti, poiché in nessuna Zona a Traffico Limitato (ZTL) a nessuno di loro potrebbe essere vietato di rientrare in casa propria.

Sindaco, approfitti di questo “assist” per revocare la concessione data “con larga manica”!

Ricordo che sul Suo tavolo, provocatoriamente, da un paio di settimane è ferma una mia richiesta di deroga all’ordinanza, come residente … Quando apporrà un sì o un no in modo che io possa comunicare ai cittadini le Sue decisioni?

P.S. Il prolungamento dell’ordinanza sino all’11 Settembre serve ad evitare che i cittadini residenti (anziani) del centro storico e quelli del villaggio dei pescatori seguano le cerimonie previste per san Bartolicchio?

Pietro Bertucci

^^^^^^

Segue nota ricevuta  da Roberto Rizzuto

 

I residenti usticesi – e i turisti che popoleranno l’isola nei prossimi giorni – possono tirare un sospiro di sollievo e dormire sonni tranquilli. L’ordinanza con cui il sindaco Aldo Messina ha prolungato fino al prossimo 11 settembre la chiusura del centro abitato al traffico di auto e moto nelle ore serali, infatti, ha concesso ancora una volta una deroga agli amministratori comunali, i quali, facendo richiesta, potranno liberamente muoversi a bordo dei propri veicoli “per l’espletamento del mandato istituzionale” e potranno dunque contribuire a preservare il bene comune.

Se dovesse capitarvi di vedere un assessore o un consigliere comunale circolare in motorino o in macchina alle due di notte per le vie del centro, dunque, sappiate che egli è lì che sta lavorando per voi.

Dal momento che tale tipo di deroga non costituisce una novità, saremmo curiosi di sapere quali risultati positivi abbia finora prodotto per la collettività. Lo diciamo, davvero, senza ironia, ma con l’obiettivo, eventualmente, di sottolineare l’utilità della deroga stessa. Saremmo inoltre curiosi di sapere se tra gli infaticabili amministratori che non vogliono sottrarsi ai propri obblighi istituzionali anche nelle ore serali e notturne, ci sia qualcuno pronto a prendere pubblicamente le distanze da tale deroga e a dichiararsi disponibile a espletare “il mandato istituzionale” facendo esclusivamente ricorso alle proprie gambe o magari a una bicicletta…

AGGIORNAMENTO. Con una nota inviata alla nostra redazione, il sindaco Aldo Messina precisa che la deroga è stata richiesta unicamente dai consiglieri comunali, per “motivi istituzionali”, e che la stessa non è stata richiesta dal sindaco o dagli assessori. Sarebbe utile conoscere, aggiungiamo noi, i nominativi dei consiglieri che hanno richiesto e ottenuto la deroga, e sapere che tipo di risultati per la collettività abbiano prodotto le loro “uscite” notturne a bordo di auto e/o moto.

^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Josè Zagame

…….dalle stelle alle stalle, nel frattempo alla gente cadono le “………..”!!! inizierei cosi’ a scrivere la mia lettera indirizzata a tutti coloro che hanno l’isola veramente nel cuore ed il posto dove vorrebbero viverci tutto l’anno.
Sarebbe fin troppo facile dare la colpa all’attuale amministrazione, (che non ha bisogno di essere difesa da me) pero’ il male, o meglio la caduta della stella Ustica, si puo’ benissimo far iniziare alla fine degli anni ’90! Cio’ significa che l’isola e’ stata amministrata sia dal C.S. che dal C.D. (giusto per puntualizzare) e bene, da allora nessuna amministrazione e’ riuscita a rallentare la discesa verso gli inferi della nostra isola!!! A chi dare quindi la colpa, visto che Giunta e Consiglio Comunale prevalentemente sono rappresentati da nostri compaesani???  Lancio una proposta rivolta a NOI USTICESI che VIVIAMO fuori ru’ scogghiu; perche’ non formiamo una lista nostra e ci presentiamo alle prossime elezioni !!!??? come sindaco propongo Mister Agostino Caserta; a chi legge “lascio” la scelta degli assessori e del Consiglio Comunale!!!
Un’altra candidatura che penso potrebbe dare un’aiuto concreto all’isola sarebbe quella di  Antonino “Nini'” Zanca alla presidenza del consorzio degli albergatori (ammesso che ci sia ancora)…..!!! Spero che la mia proposta-provocazione non offenda tutti coloro che negli ultimi anni, hanno amministrato e amministrano tutt’oggi l’isola! Ovviamente spero di non aver fatto incavolare il Sig. Agostino e Nini’ per averli nominati.
Per quanto riguarda il prolungamento della chiusura al traffico nel centro abitato condivido l’amarezza del compagno Felice e la proposta che Mister Caserta continua a ripetere all’infinito; s’av’affari ‘u svinculu u vuliti capiri o no!!!! solo cosi’, oltre hai problemi gia’ noti , si eviterebbe inoltre, di dover commentare comportamenti di coloro che sono stati eletti per risolvere i problemi e non di crearne degli altri.

 

Dalla Germania Felice Caserta

Certa gente non prova vergogna dato che ha la faccia di BRONZO;Con i miei stessi occhi ho visto una consigliera comunale accompagnare in centro certi suoi ospiti piuttosto giovani una sera in cui io accompagnavo A PIEDI mia madre anziana diabetica e residente in piazza. Dato che questi soggetti non si preoccupano di alcuna critica e ansi si fanno solo delle “grasse” risate alle spalle di tutti quelli che i divieti dell’isola li rispettano, dico a tutti i cittadini: segnatevi i loro nomi e alle prossime elezioni lasciateli A PIEDI. A questi nuovi “sceriffi” del consiglio comunale chiedo: ma avete avuto tempo tra l’accompagnare un amico e andare a mangiare un gelato di notare qualcosa di interessante per il bene della collettività (dato che come obsoleto pretesto avete usato il mandato ISTITUZIONALE anche se alcuni di voi, e lo dico con molta convinzione non conosce nemmeno il significato di tali parole.) Vi sarete sicuramente accorti di tante cose e sicuramente riferirete tutto nell’ambito dei prossimi consigli comunali, vi sarete accorti soprattutto che ad Ustica non viene ormai nemmeno la gente che qui ha casa sua, figuriamoci quelli che devono pagare per avere un letto. Avendo coscienza che così IGNORANTI come siete nessuno di voi che ha abusato del fatto di essere consigliere riesca nelle prossime sedute del consiglio comunale a mettere quattro parole una dietro l’altra per giustificare il vostro vergognoso comportamento o anche per rispondere con l’aiuto di QUALCUNO alle molte critiche dei cittadini comuni e al sottoscritto.

 

Da Ustica Luigi Palmisano

VERGOGNA!!! Sono questi i motivi per cui, parlando con i turisti, mi indigno alcune volte a dire di essere usticese: vergogne di questo genere si vedono solo qui…consiglieri-sceriffi che effettuano ronde notturne con i propri veicoli…per prendere un gelato sul lungomare!

Dilettanti allo sbaraglio!

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Scusate la monotonia. E’ stato già menzionato in diverse occasioni che il traffico in paese comporta danni materiali come gas, polveri sottili, caos, rumori, purtroppo moltissimi problemi consequenziali e collaterali non solo per gli usticesi ma anche per i turisti e che l’unico rimedio, come tutti sappiamo, e’ il benedetto ” SVINCOLO”. Purtroppo, si deve notare che ancora molti si rodono il fegato e litigano per tutte queste piccolezze. Bisogna curare non i sintomi ma la malattia. Si può capire che la realizzazione dello SVINCOLO non e’ una cosa facile ma qui viene il bello : bisogna impegnarsi per realizzare!… Ma non e’ neanche difficile, e’ questione di volere, che e’ potere, e di capirne l’importanza!… Siccome il Sindaco si e’ dimostrato favorevole l’Amm.ne, con l’aiuto dei cittadini, dietro petizione e raccolta firme, potrebbe iniziare l’iter per assolvere ad un progetto così importante per l’economia ed il benessere dell’Isola. Tutti abbiamo ragione di lamentarci ma se non si cura la malattia non raggiungeremo mai l’obbiettivo. A mio modesto avviso, per evitare che l’anno venturo si ripeta tutto questo gran baccano per i tre mesi estivi, o che il baccano si trasformi in altro, o che tutti questi disagi si protraggano all’infinito, e’ necessario cominciare a fare molto seriamente passi ufficiali per la realizzazione dello SVINCOLO (che già esiste in forma ridotta) non trascurando la realizzazione di parcheggi interrati, poco fuori il paese, per riqualificare il centro storico.

 

 

4 thoughts on “Prolungamento chiusura traffico centro abitato

  1. Scusate la monotonia. E’ stato già menzionato in diverse occasioni che il traffico in paese comporta danni materiali come gas, polveri sottili, caos, rumori, purtroppo moltissimi problemi consequenziali e collaterali non solo per gli usticesi ma anche per i turisti e che l’unico rimedio, come tutti sappiamo, e’ il benedetto ” SVINCOLO”. Purtroppo, si deve notare che ancora molti si rodono il fegato e litigano per tutte queste piccolezze. Bisogna curare non i sintomi ma la malattia. Si può capire che la realizzazione dello SVINCOLO non e’ una cosa facile ma qui viene il bello : bisogna impegnarsi per realizzare!… Ma non e’ neanche difficile, e’ questione di volere, che e’ potere, e di capirne l’importanza!… Siccome il Sindaco si e’ dimostrato favorevole l’Amm.ne, con l’aiuto dei cittadini, dietro petizione e raccolta firme, potrebbe iniziare l’iter per assolvere ad un progetto così importante per l’economia ed il benessere dell’Isola. Tutti abbiamo ragione di lamentarci ma se non si cura la malattia non raggiungeremo mai l’obbiettivo. A mio modesto avviso, per evitare che l’anno venturo si ripeta tutto questo gran baccano per i tre mesi estivi, o che il baccano si trasformi in altro, o che tutti questi disagi si protraggano all’infinito, e’ necessario cominciare a fare molto seriamente passi ufficiali per la realizzazione dello SVINCOLO (che già esiste in forma ridotta) non trascurando la realizzazione di parcheggi interrati, poco fuori il paese, per riqualificare il centro storico.

  2. VERGOGNA!!! Sono questi i motivi per cui, parlando con i turisti, mi indigno alcune volte a dire di essere usticese: vergogne di questo genere si vedono solo qui…consiglieri-sceriffi che effettuano ronde notturne con i propri veicoli…per prendere un gelato sul lungomare!
    Dilettanti allo sbaraglio!

  3. Certa gente non prova vergogna dato che ha la faccia di BRONZO;Con i miei stessi occhi ho visto una consigliera comunale accompagnare in centro certi suoi ospiti piuttosto giovani una sera in cui io accompagnavo A PIEDI mia madre anziana diabetica e residente in piazza. Dato che questi soggetti non si preoccupano di alcuna critica e ansi si fanno solo delle “grasse” risate alle spalle di tutti quelli che i divieti dell’isola li rispettano, dico a tutti i cittadini: segnatevi i loro nomi e alle prossime elezioni lasciateli A PIEDI. A questi nuovi “sceriffi” del consiglio comunale chiedo: ma avete avuto tempo tra l’accompagnare un amico e andare a mangiare un gelato di notare qualcosa di interessante per il bene della collettività (dato che come obsoleto pretesto avete usato il mandato ISTITUZIONALE anche se alcuni di voi, e lo dico con molta convinzione non conosce nemmeno il significato di tali parole.) Vi sarete sicuramente accorti di tante cose e sicuramente riferirete tutto nell’ambito dei prossimi consigli comunali, vi sarete accorti soprattutto che ad Ustica non viene ormai nemmeno la gente che qui ha casa sua, figuriamoci quelli che devono pagare per avere un letto. Avendo coscienza che così IGNORANTI come siete nessuno di voi che ha abusato del fatto di essere consigliere riesca nelle prossime sedute del consiglio comunale a mettere quattro parole una dietro l’altra per giustificare il vostro vergognoso comportamento o anche per rispondere con l’aiuto di QUALCUNO alle molte critiche dei cittadini comuni e al sottoscritto.

  4. …….dalle stelle alle stalle, nel frattempo alla gente cadono le “………..”!!! inizierei cosi’ a scrivere la mia lettera indirizzata a tutti coloro che hanno l’isola veramente nel cuore ed il posto dove vorrebbero viverci tutto l’anno.
    Sarebbe fin troppo facile dare la colpa all’attuale amministrazione, (che non ha bisogno di essere difesa da me) pero’ il male, o meglio la caduta della stella Ustica, si puo’ benissimo far iniziare alla fine degli anni ’90! Cio’ significa che l’isola e’ stata amministrata sia dal C.S. che dal C.D. (giusto per puntualizzare) e bene, da allora nessuna amministrazione e’ riuscita a rallentare la discesa verso gli inferi della nostra isola!!! A chi dare quindi la colpa, visto che Giunta e Consiglio Comunale prevalentemente sono rappresentati da nostri compaesani????
    Lancio una proposta rivolta a NOI USTICESI che VIVIAMO fuori ru’ scogghiu; perche’ non formiamo una lista nostra e ci presentiamo alle prossime elezioni !!!??? come sindaco propongo Mister Agostino Caserta; a chi legge “lascio” la scelta degli assessori e del Consiglio Comunale!!!
    Un’altra candidatura che penso potrebbe dare un’aiuto concreto all’isola sarebbe quella di Antonino “Nini'” Zanca alla presidenza del consorzio degli albergatori (ammesso che ci sia ancora)…..!!! Spero che la mia proposta-provocazione non offenda tutti coloro che negli ultimi anni, hanno amministrato e amministrano tutt’oggi l’isola! Ovviamente spero di non aver fatto incavolare il Sig. Agostino e Nini’ per averli nominati.
    Per quanto riguarda il prolungamento della chiusura al traffico nel centro abitato condivido l’amarezza del compagno Felice e la proposta che Mister Caserta continua a ripetere all’infinito; s’av’affari ‘u svinculu u vuliti capiri o no!!!! solo cosi’, oltre hai problemi gia’ noti , si eviterebbe inoltre, di dover commentare comportamenti di coloro che sono stati eletti per risolvere i problemi e non di crearne degli altri.

    p.s. a chi leggera’ i commenti su prolungamento chiusura traffico centro abitato, notera’ che solo Luigi (il quale saluto…..fai sentire sempre la tua voce) vive ad Ustica, gli altri siamo usticesi che vivono fuori l’isola. Saluti dalla Germania, Jose’

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.