Quando si voterà per eleggere il nuovo Consiglio Comunale di Ustica?

Ieri (11 Settembre – data da ricordare -) l’assessore Regionale Chinnici ha firmato il decreto che sanzionava lo scioglimento, previa sospensione, del Consiglio Comunale di Ustica per “mancata approvazione del Bilancio di Previsione”, come previsto dall’Art. 109/bis L.R. 15 marzo 1963, n. 16 e successive modifiche ed integrazioni.

“Il potere Presidenziale di scioglimento del Consiglio Comunale può essere legittimamente esercitato entro l’arco temporale di 60 giorni”.

L’Art. 3 della L.R. n. 57/84 prevede che: “Il decreto del Presidente della Regione che pronuncia lo scioglimento è emesso su proposta dell’Assessore Regionale per gli Enti Locali, previo parere del Consiglio di Giustizia Amministrativa. Ove il parere non sia reso entro sessanta giorni dalla richiesta, se ne prescinde”.

A questo punto molti si chiedono: se e quando si voterà per eleggere il nuovo Consiglio Comunale di Ustica?

Vi sono due possibilità o interpretazioni:

  1. Si potrebbe votare alla naturale scadenza del mandato del Sindaco. In questo caso il Sindaco governerebbe più di tre anni, senza la “democratica” rappresentanza dei cittadini con il semplice controllo(sic!) del Commissario che è un tecnico e non un politico;
  2. si potrebbe, invece, come speriamo, votare la prossima primavera…

Intanto formuliamo al Commissario Angelo Sajeva i migliori auguri  per la difficile “missione” che andrà ad intraprendere.

Pietro Bertucci

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.