Resoconto incontro lavori impianti sportivi


Si è svolto ieri dalle 18,00 alle 20,00 presso la sala consiliare del Comune un incontro con il direttore dei lavori degli impianti sportivi Ing. M. Trapanese.

All’incontro richiesto dal Consiglio Comunale di Ustica, hanno partecipato il Sindaco A. Messina, il vicesindaco G. Caminita, l’assessore G. Pignatone, erano presenti il tecnico del comune V. Rubio e una folta rappresentanza delle due società sportive che sono attualmente impegnate nei campionati federali di Calcio e Futsal.

La discussione è stata molto interessante e costruttiva e si è svolta in un clima collaborativo toccando tutti i punti di interesse arrivando a fissare alcuni appuntamenti che se adeguatamente rispettati porranno finalmente fine a questa ormai troppo lunga gestazione risolvendo molti problemi che gravano sulle Società sportive locali.

Abbozziamo di seguito un elenco degli argomenti trattati:

• Inerbamento del campo di calcio: tra dieci giorni (26 c.m.) l’ing. Trapanese con un tecnico agronomo eseguirà un saggio della superficie erbosa per poter decidere quando questa sarà calpestabile e procedere quindi in tempi rapidi alla consegna del campo con le stesse modalità avvenute per i campi di tennis e calcetto. Perchè questo sia possibile sarà però necessario intervenire sull’area limitrofa, attualmente lasciata incolta e con un inspiegabile “salto di livello”, che andrà colmata e trattata per farne una superficie drenante in terra battuta adatta agli allenamenti. In assenza di eventi inattesi (per esempio avverse condizioni atmosferiche) la consegna potrebbe avvenire intorno al 15 di Dicembre (non è superfluo specificare “dell’anno in corso”), questo potrebbe consentire l’inaugurazione “natalizia” il 23 Dicembre, quando è prevista una partita casalinga dell’ASD Ustica Calcio.

• Attrezzature per la manutenzione: il direttore dei lavori ha dato ampie rassicurazioni che tutte le attrezzature necessarie (macchina per la pulizia dell’erba sintetica, macchina tosaerba, macchina per segnare le strisce sul campo di calcio) saranno rese disponibili per la cura e manutenzione delle strutture sportive, sia quelle ricoperte da erba sintetica che naturale. Inoltre saranno posizionate e migliorate, qualora già presenti, tutte le attrezzature necessarie quali porte e panchine dei campi di calcio e calcetto

• Spogliatoi dedicati al campo di calcetto: avverrà in tempi rapidi l’inizio dei lavori per la costruzione degli spogliatoi previsti per i campi di tennis e calcetto, difficile sembra la possibilità di avere, nelle more, delle strutture prefabbricate adibite a spogliatoi in prossimità del campo di calcetto per il problema degli scarichi fognari, si provvederà inoltre a bonificare tutta la zona adiacente attualmente sede di deposito dei materiali di risulta del cantiere che sarà sede di camminamenti di collegamento con i campi di tennis e calcetto

• Riserve idriche per la manutenzione del manto erboso naturale: l’ing. Trapanese ha affermato che potenzialmente sono a disposizione per la manutenzione del manto erboso circa 100 metri cubi di acqua della rete idrica, non sarà possibile o quanto meno è molto difficoltoso, procedere alla raccolta di acqua piovana per le prescrizioni normative sull’irrigazione dei campi sportivi, ci viene detto che 100m3 saranno sufficienti per il mantenimento estivo del manto erboso, perplessità comunque restano sulla quantita potenziale di raccolta, sulla futura reale disponibilità di acqua della rete e sulla durata dei recipienti in materiale plastico esposti agli agenti atmosferici

• Strada di accesso agli impianti e camminamenti: il dir. dei lavori si è impegnato di cercare di ottimizzare la posa del materiale della strada di accesso agli impianti, specificando però che per i vincoli esistenti, la stessa non potrà essere realizzata in asfalto. Si è inoltre impegnato a risolvere il problema delle pendenze delle aree limitrofe ai campi di tennis dove si accumula l’acqua piovana per l’assenza di pendenze dei massetti ed errori di posizionamento dei bocchettoni di deflusso, inoltre sara’ controllata l’impermeabilità all’acqua di tutti i pozzetti

• Reti e recinzioni: ci sarà un intervento sulle reti e le strutture di recinzione per evitare che possano essere pericolose per gli atleti e dannose per le attrezzature, inoltre si provvederà a posizionare lungo la ringhiera di recinzione una rete a maglie resistenti e fitte per non consentire l’accesso dei conigli nell’area del campo di calcio.

• Campo di pallavolo: l’unico campo che non è stato ricoperto dal prato sintetico verrà adibito a campo di pallavolo polivalente, per fare questo sarà necessario sistemare il drenaggio del fondo e le numerose crepe che lo rendono irregolare e sede di pozzanghere dopo la pioggia, andranno inoltre rifatte le linee di delimitazione

Alla fine del dibattito il Sindaco ha chiuso parlando della correttezza delle manovre amministrative che hanno portato alla realizzazione dei lavori e al comodato d’uso rilasciato dalla Provincia per il territorio di competenza, sull’argomento la nostra Associazione Sportiva non è entrata nel merito specificando che non ha alcuna finalità politica e quindi raccoglie le rassicurazioni senza interferire in alcun modo. Da stigmatizzare al riguardo, che dopo aver richiesto l’incontro, il Consiglio Comunale non ha praticamente partecipato alla discussione pubblica, visto che il presidente e molti altri erano assenti e il dibattito si è svolto in modo pressochè totale tra i rappresentanti delle società sportive e gli organi tecnici e politici del comune, eccezion fatta per il consigliere Pasquale Palermo.

ASD USTICA

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.