Riflessioni sul dopo elezioni amministrative, da uno che Ama Ustica


Gaetano Nava 1Dal 10 Giugno sera, dopo il risultato delle votazioni, si sono susseguiti nei vari siti, i commenti dei risultati che man mano venivano riversati dal seggio elettorale, con gioie per i vincitori e amarezza per i perdenti.

Cosa molto logica, l’alternarsi degli umori, mentre venivano fuori i risultati dalla stanza dei “bottoni”.

Ho notato, che da parte dei vincitori ( Ustica Democratica, fermo restando la gioia sfrenata della vittoria), il commento al successo, e il non voler sfottere gli avversari .

Secondo il mio modesto avviso, cosa buona e giusta per il rispetto degli avversari, a maggior ragione se perdenti. Così pure, subito dopo alcuni commenti della parte (dell’Isola), molto leali a riconoscere la sconfitta, eccetto Nuccio dalla lontana America, che continua tutt’ora a sparare delle bordate, che sinceramente non capisco.

In questi giorni sto leggendo con molta frequenza sull’Isola,(mi è venuto in mente un famoso film di Sergio Leone )“ LA RESA DEI CONTI”. Si, accuse a destra e manca, io ti ho detto tu non hai fatto etc. etc.

L’accusa che diverse persone stanno facendo a Salvatore Militello, che prima aveva nominati alcuni assessori , poi ha fatto retromarcia su varie pressioni, almeno così leggo.

Ma mi domando: ( adesso parlo da ex allenatore, che il paragone è molto calzante), prima di fare una squadra di calcio, in questo caso la squadra della lista dei candidati, penso che la “campagna acquisti si faccia di comune accordo fra le parti, invece per quello che ho letto,prima si è trovato l’accordo per i consiglieri , poi arrivati alla nomina degli assessori la diatriba è scoppiata. La discussione dei temi morali propri , delle filosofie morali, è andata a farsi benedire.

Ho letto i vari motivi, quello che non voleva quella/o se tu ci sei io me ne vado e così si è sfasciato il famoso “ gioco di squadra”. Questo prima che iniziassero le votazioni. Secondo me a Salvo gli è scappato via qualcosa, non è stato capace di tenere le fila e secondo il mio modesto avviso ha influito sul risultato finale, anche se il divario tra le liste non è stato così grande. Quello che ha scritto Claudio Iovane è la linea da seguire, bisogna collaborare con la maggioranza, con critiche costruttive , per il bene comune.

Vorrei chiudere , con un “appello” a Nuccio dagli States.

Data l’amicizia che ci ha sempre legati, avendo passato anni stupendi a Ustica, lo sport ci ha uniti, a volte compagni a volte avversari nel calcio, partite che duravano ore e ore, fino a quando il sole illuminava il campo, giocavamo e poi tutti a mare a “lavarsi”, tantissime partite a ring pong: Ecco , come sportivo che sei sempre stato , ed accettavi sia le vittorie che le sconfitte, ti “VOGLIO INVITARE” ad accettare questa sconfitta elettorale, come una sconfitta “SALUTARE”. A volte ci sono sconfitte che fanno bene , meglio delle vittorie. Io non so chi è il tuo contatto a Ustica, (non lo voglio sapere , non mi interessa) sono CERTO che i tuoi interventi da lontano ,non fanno male ad Attilio o in prospettiva futura al suo avversario, ma fanno male alla tua amata Ustica, che sono sicuro che Tu ami ANCORA tanto. Un caro saluto e” buon lavoro” a tutti Gaetano Nava

 

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.