Ritornerà al Comune il distributore di carburanti?

Da informazioni assunte sembrerebbe che l’Assessorato Regionale al Territorio ed Ambiente abbia richiesto al Comune di Ustica la produzione di una serie di documenti per il rinnovo della concessione relativa all’occupazione del suolo del Demanio Marittimo non riconoscendo alla Eco Energy Srl la titolarità della stessa.

Al riguardo va subito precisato che la concessione, a suo tempo ottenuta dal Comune, non poteva essere ceduta a terzi tanto che lo stesso Assessorato ha richiesto, e forse ottenuto dal Comune, l’annullamento della richiesta di subingresso avanzata per la Eco Energy S.r.l.; ma ciò non basta ancora perché l’Assessorato Regionale richiede anche, in modo perentorio ed inequivocabile, l’annullamento dell’atto di vendita alla Eco Energy S.r.l. con conseguente gestione dell’impianto ad opera del Comune e con personale del Comune o, in alternativa, con affidamento a terzi del servizio, previa delibera, s’intende, del Consiglio.

Ora la cosa non appare di facile soluzione perché le problematiche da affrontare sono veramente tante e l’esecutivo, a mio avviso, senza una fattiva collaborazione del Consiglio Comunale non sarà in grado di riportare al Comune la gestione dell’impianto con gli utili – e non le perdite – che da esso ne derivano. Chiedo quindi al Sindaco e al Presidente del Consiglio di promuovere un incontro Consiglieri/Esecutivo/Cittadini per dibattere l’argomento, accantonando per il momento rancori, prese di posizioni e quant’altro di negativo si possa avere riscontrato nella vendita effettuata.

A seguito, poi, dei chiarimenti avuti dal Dirigente del Demanio Marittimo del menzionato Assessorato sulla lettera inviata al Comune, mi sono premurato di inoltrare una e-mail al Sindaco per sapere come intende cautelare il Comune per l’annullamento dell’atto di vendita della concessione a cui dovrà obbligatoriamente ottemperare non mancando, ovviamente, di offrire tutta la mia collaborazione per la soluzione del caso che ci occupa.

Risposta: tranquillo.

Gaetano CASERTA, Consigliere

 

^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Jose Zagame

Salve Sig. Gaetano,

Grazie e complimenti per l’ennesima utile informazione che mette a disposizione della nostra comunita’; spero che le battaglie -per giuste cause- da Lei intraprese da quando ricopre la carica di Consigliere comunale, oltre che ad essere vinte, servano da monito a quanti ancor oggi continuano a comportarsi da “parassiti dell’amministrazione” fregandosene del futuro della nostra Isola; Ustica non si merita di essere continuamente umiliata, ne amministrata ancora dall’attuale amministrazione!!!

Al Consigliere comunale G. Caserta, vorrei rivolgere un’ingenuo ma significativo appello : -perche’ non indire un referendum o semplicemente, perche’ non convocare un consiglio comunale straordinario (da celebrare in piazza) con unico punto all’ordine del giorno, ovvero,…….”Cittadini Usticesi, volete ancora essere rappresentati dall’attuale amministrazione……? o volete elezioni anticipate”???

Sono consapevole che quanto scritto sopra e del tutto sbagliato nella formula ed impraticabile nei fatti…..pero’ mi chiedo: Perche’ lasciare ancora la nostra isola in mano a dei Don Chisciotte della politica, che anziche’ battersi per giuste cause, continuano a battersi contro i mulini a vento…!?

p.s. Spero che Sancho Panza non me ne voglia per non averlo menzionato!!!

Jose’ Zagame

 

One thought on “Ritornerà al Comune il distributore di carburanti?

  1. Salve Sig. Gaetano,
    Grazie e complimenti per l’ennesima utile informazione che mette a disposizione della nostra comunita’;
    spero che le battaglie -per giuste cause- da Lei intraprese da quando ricopre la carica di Consigliere comunale, oltre che ad essere vinte, servano da monito a quanti ancor oggi continuano a comportarsi da “parassiti dell’amministrazione” fregandosene del futuro della nostra Isola;
    Ustica non si merita di essere continuamente umiliata, ne amministrata ancora dall’attuale amministrazione!!!

    Al Consigliere comunale G. Caserta, vorrei rivolgere un’ingenuo ma significativo appello : -perche’ non indire un referendum o semplicemente, perche’ non convocare un consiglio comunale straordinario (da celebrare in piazza) con unico punto all’ordine del giorno, ovvero,…….”Cittadini Usticesi, volete ancora essere rappresentati dall’attuale amministrazione……?
    o volete elezioni anticipate”???

    Sono consapevole che quanto scritto sopra e del tutto sbagliato nella formula ed impraticabile nei fatti…..pero’ mi chiedo: Perche’ lasciare ancora la nostra isola in mano a dei Don Chisciotte della politica, che anziche’ battersi per giuste cause, continuano a battersi contro i mulini a vento…!?

    p.s. Spero che Sancho Panza non me ne voglia per non averlo menzionato!!!

    Jose’ Zagame

Rispondi con il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.