Ustica, celebrazione 4 Novembre 2019


4 Novembre 2019, discorso del Sindaco di Ustica Salvatore Militello


Porgo innanzitutto un deferente saluto alle presenti Autorità militari, civili, religiose e a tutti voi Cittadini.

Oggi 4 Novembre è il giorno della memoria;  siamo qui per ricordare doverosamente la ricorrenza del 101° anniversario della vittoria nel primo conflitto mondiale con la quale l’Italia nel 1918 completò l’unità nazionale iniziata con il Risorgimento.

Occasione per rendere un commosso omaggio alle Forze Armate sempre memori dei tanti uomini in divisa ma anche della popolazione civile coinvolta dall’evento dentro e fuori le zone di guerra che sacrificarono nel corso di quel cruento conflitto la loro vita in nome di un profondo ideale.

Anche il nostro piccolo paese di Ustica ha pagato un costo in termine di vite umane, combattenti caduti in tutte le guerre nell’adempimento del proprio dovere; i loro nomi sono incisi a perenne memoria nel marmo del nostro Monumento e non meno impressi rimangono nel nostro cuore.

Ma oggi è anche il giorno in cui da parte nostra immancabili e alte da parte debbono levarsi parole  riconoscenti verso tutti i militari impegnati in Italia e particolarmente all’estero nelle missioni di pace a protezione e sostegno dei diritti umani, in favore delle popolazioni deboli, azioni condotte con alta professionalità, spirito di sacrificio, senso di solidarietà e sopratutto con profonda umanità.

Forze Armate che costituiscono indispensabile baluardo della nostra Repubblica che ogni giorno lavorano, si sacrificano affinché tutti noi possiamo vivere e lavorare nella più ampia sicurezza personale e territoriale.

Glorioso passato e anche presente costituiscono patrimonio di storia, di conoscenze, di valori che noi tutti abbiamo il dovere di custodire salvaguardare e sopratutto tramandare; compito morale e culturale spettante a tutte le generazione, particolarmente a quelle più giovani.

Perseguire la pace non la guerra intesa nelle varie forme, privilegiare l’unità non la divisione deve rimanere per noi tutti a qualsiasi livello, personale e istituzionale, il comportamento più consono, più rispettoso, più nobile con il quale potremo tenere viva e onorare adeguatamente la memoria di chi, nel corso dei sofferti e cruenti anni trascorsi in lotta contro il nemico, ha donato il bene prezioso della vita a difesa del proprio Paese.

Concludendo la festa delle Forze armate e la commemorazione dei Caduti per la Patria,  voglio affidare una mia riflessione  ai giovani di questa piccola  ma splendida Isola, affinché le parole, i significati e i contenuti  di questa giornata possano indurli alla ricerca di un coinvolgimento e di un impegno civile, sociale e politico improntato nella giustizia e nella legalità, rafforzando l’amore per la nostra isola e per la Patria.

W le Forze Armate! … W la nostra Italia!

————-

Alla fine del suo discorso il Sindaco, prendendo spunto da quanto pubblicato da usticasape a cura di Massimo Caserta, ha voluto ricordare il nostro concittadino  Caserta  Gaetano… – IL CADUTO “DIMENTICATO” OVVERO COME SI PUÒ MORIRE DUE VOLTE!

BP

Ustica dall’album dei ricordi anni ’60 – Celebrazione Festa molto partecipata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate


COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Monumento ai Caduti con partecipazione collettiva – dalla sinistra si riconoscono Lina Palmisano e Totuccio Caserta con figli Maria Lorena e Mirko, quindi la sig.ra Insegnante Di Mento-Calderaro, il Capitano Caserta, Pietro Giuffria, seminascosto Lenzi, Casimiro Di Paola, dietro Nino Nava, Andrea Caserta, il Segretario Comunale Silvia, Padre Carmelo, il Maresciallo Di Paola seminascosto da microfono e coperto Insegnante Sa.re Tranchina.

Ustica, un fuoricampo da 4 punti.


Ustica, un fuoricampo da 4 punti.
Ustica, un fuoricampo da 4 punti.

Ustica, discorso del Sindaco in occasione della celebrazione del 4 Novembre


AILARA ANTONINO, BERTUCCI FRANCESCO, CIACCIO G. BATTISTA, FAMULARO FELICE, LA BARBERA SALVATORE, RUFFO CARLO A., TRANCHINA ALFREDO, VERDICHIZZI GIUSEPPE ed ancora CARAVELLA ANTONINO, LAURICELLA LITTERIO, RANDAZZO SALVATORE …

I nomi che avete appena ascoltati sono dei nostri Concittadini morti nella 2° guerra mondiale 1940 – 1945 e nella battaglia di Lissa del 1866 e per i quali i nostri predecessori posero nella Piazza della Vittoria un obelisco a nostra futura memoria: “Il monumento dei Caduti” .
Oggi ricorre il centenario del Primo conflitto mondiale che si concluse con la firma del 03 novembre dell’Armistizio entrato in vigore il 04 Novembre 1918.
La ricorrenza del 4 novembre celebra, di fatto, l’unità nazionale rendendo omaggio al valore e alla dedizione, nel nome della Patria, delle Forze Armate.
La data si riferisce ad un capitolo importante della Storia Italiana: la commemorazione della vittoria nella Grande Guerra del ‘15-’18, e che oggi abbraccia il ricordo di tutte le guerre.
E’ doveroso, quindi, ricordare il Continue reading “Ustica, discorso del Sindaco in occasione della celebrazione del 4 Novembre”

4 Novembre, Oggi è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.


Oggi è una giornata speciale. Oggi è la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
Istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, è festeggiata ogni 4 novembre, data dell’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti
Onore alle Forze Armate Italiane FF. AA. e ai caduti che hanno fatto grande la nostra Italia.

Cerimonia del 4 Novembre: – un “optional”.


Grazie a Francesco D’arca ed a Mario Oddo per aver manifestato pubblicamente la loro vergogna dopo aver visto ai piedi del nostro monumento ai Caduti un salvagente in plastica con superficiali rametti di alloro.

f-c-8070a-alloro-su-salvagente-per-onorare-i-cadutiImmaginiamo cosa avranno detto i Parenti dei defunti caduti in guerra; che commenti avranno fatto i diversi amici americani che hanno donato fondi per il ripristino di tale obelisco; immaginiamo cosa avranno pensato le Forze armate presenti per la irrispettosa riconoscenza che questa amministrazione ha riservato ai nostri caduti.

Purtroppo notiamo che per questa amministrazione cerimonie del genere rappresentano un “optional”.

Ogni giorno abbiamo conferme che siamo in presenza di una amministrazione in disfacimento, con una classe dirigente improvvisata ed in particolare con un sindaco senza più peso politico che ricopre una carica –ormai da molto tempo – non più rappresentativa tra i cittadini.bandiera-strappata

Vediamo un’Isola ingessata che ogni giorno mostra spettacoli sempre più raccapriccianti: tra gli ultimi le bandiere strappate ai pennoni del municipio e dismesse per mancanza di ricambio e di un salvagente per onorare i caduti in guerra ( anche in mare ! ).

Mi unisco alla “vergogna” di Francesco e di Mario ricordando, a seguire, la vergogna, sullo stesso argomento,  che ho rappresentato lo scorso anno.

Salvatore Militello

Download (DOCX, 180KB)

Ustica, sentita ricorrenza del 4 Novembre


Sentita, ricorrenza, 4, novembre
Sentita, ricorrenza, del 4  Novembre

del

Ci viene segnalata la celebrazione del 4 Novembre 2016 da ricordare – onorare i Caduti con una “corona” di alloro su salvagente

COMMENTO

Da Palermo Sergio Fisco

Una bandiera costa pochi euro e mi dichiaro disponibile a fornirli io al Comune se questo dovesse essere il problema ostativo al decoro comunale.
Temo, però, che potrebbe non trattarsi soltanto di un problemino economico, nel qual caso ogni intervento volontario cozzerebbe contro
l’inerzia amministrativa. Per quanto riguarda il monumento ai caduti, mi chiedo quale autorità militare o civile abbia ritenuto adeguato al suo significato
deporre un tale omaggio ai nostri caduti. Riflettiamoci un pò su.
Sergio Fisco

f-c-8070-alloro-su-salvagentene-per-onorare-i-caduti f-c-8070a-alloro-su-salvagente-per-onorare-i-caduti

Ustica, Cerimonia 4 Novembre

Cerimonia 4 Novembre
Cerimonia 4 Novembre

4 Settembre – Santa Rosalia

Santa RosaliaOggi si festeggia Santa Rosalia.
Auguri a tutti coloro che festeggiano il loro onomastico sotto questo nome

 


 

4° Giro podistico Isola di Ustica – 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 (1° Gruppo foto)


4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015 4° Giro podistico Isola di Ustica 4^ tappa di 11 Km, luglio 2015

Della Falconiera – 4 Settembre Santa Rosalia – Immersa nella preghiera


[ id=20961 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla Californis Marlene Robershhaw Manfrè

una bella foto di donna in preghiera. La Falconiera è un buon posto per pregare. Marlene Robershaw, Manfre

Celebrazione 4 Novembre 2013


[ id=20315 w=320 h=240 float=left]
[nggallery id=817]

Inizio sentiero dei 4 venti


[ id=19522 w=320 h=240 float=center] All’imboccatura del sentiero dei 4 venti si possono ammirare magnifici tramonti dietro il famoso scoglio “Omerico” erroneamente chiamato da troppo tempo scoglio del Medico! Vittorio Arnò

35 anni di storia sportiva smantellata, 4 generazioni di sport cancellati.


Dopo circa 3 anni oggi mi reco agli impianti sportivi di Ustica in zona Piano dei Cardoni per guardare la partita di calcio a 5 tra la nostra squadra ed una compagine di Palermo. Tanta gente era presente sugli spalti ci siamo divertiti nel guardare finalmente una squadra tornare a giocare i nostri ragazzi nei nostri campi, nella nostra isola, solo per la cronaca abbiamo perso ma al cospetto di una squadra tecnicamente meglio organizzata, ma da sportivo che sono in questo caso il risultato è relativo, lo sport vince sempre. Adesso aspettiamo con ansia di tornare a vedere giocare anche la squadra di calcio sul nostro campo ancora indisponibile.

A proposito del nuovo impianto di calcio vorrei sapere da chi competente (il sindaco Aldo Messina o chi per lui) di chi è stata la decisione di spostare il campo da calcio ed il motivo del perchè è stato spostato dall’ubicazione originale. Non voglio entrare nell’argomento del progetto originario che prevedeva un nuovo impianto un po’ più giù, non voglio sapere del perchè è stato stravolto il progetto, voglio solo sapere di chi è la responsabilità di questa decisione. Per avere un campo di calcio dove far giocare i ragazzi di Ustica si sono smantellati altri 2 impianti, quello di Baseball e quello di Softball, e se oggi io volessi formare di nuovo una società di baseball??? Se oggi volessi andare a fare un incontro, un torneo di softball o Baseball dove vado??? Caro Sindaco cari assessori caro presidente del consiglio cari consiglieri per avvicinare il campo di calcio agli spalti avete distrutto altri 2 impianti di cui non siete neanche i proprietari. Di sicuro non sapete che quasi ogni anno d’estate un gruppo di ragazzi usticesi si incontravano al campo di softball per un incontro in memoria dei vecchi tempi, forse lei sindaco non sa la storia del baseball e del softball di Ustica, se la vada a leggere ma i consiglieri, il presidente del consiglio e parte degli assessori la conoscono bene e si dovrebbero vergognare. Non so a chi avete dovuto fare questo piacere ma la vostra decisione è da scarsi amministratori.

Resto in attesa di una risposta.

Fabio Ailara

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Caro Fabio,

anche se non conosco tutti i dettagli devo prendere per oro colato tutto cio’ che dici e condivido in pieno il tuo rammarico e amarezza. E’ vero, sono stati smantellati due campi, fra l’altro storici, che hanno visto giocatori locali di Baseball e Softball giocare in serie A con alcuni di questi facenti parte della Nazionale Italiana, che ha vinto gli Europei, e della Nazionale Italiana di Softball alle Olimpiadi di Melbourne in Australia.

Speriamo almeno che i lavori fatti e da completare sull’attuale Campo siano fatti a regola d’arte e se non lo sono, questo e’ il bello, c’e’ ancora il tempo per opporsi, fare reclami e costringe tutti a fare i lavori nella maniera ritenuta piu’ corretta.

“Too little to late” dicono negli Usa, ci lamentiamo un po’ troppo tardi, a fatto o misfatto compiuto, pero’, questo e’ il punto. C’e’ pero’ la possibilita’ per tutti di imparare dalle disattenzioni ed errori passati e conseguentemente, controllando tutto cio’ che fanno e non fanno al Comune giornalmente in maniera professionale con delle Cooperative o Organizzazioni Pro Loco. Si ricorda a tutti che le Delibere Comunali non sono per niente atti finali e vincolanti, infatti tutte le Delibere sono impugnabili da cittadini privati o Organizzazioni ( entro i tempi di Legge ) e si possono bloccare, annullare e revocare, e lo stesso vale per tutti gli altri Atti Amministrativi di qualsiasi natura, tutti, proprio tutti. Se sara’ usato il Controllo in maniera intelligente, e senza esagerare, da parte dei cittadini non si assisteranno piu’ a scempi del genere.

Approfitto per porgere Auguri di Buone Feste a tutti.

 

 

 

 

 

Ustica: Celebrazione 4 Novembre


[ id=15256 w=320 h=240 float=left]In assenza del sindaco, che ha anticipato la partenza a causa del mare mosso “quanto basta” per far partire il catamarano e la nave in anticipo, il vice sindaco, dopo aver letto il messaggio del sindaco (che troverete già postato) e la lettera pervenuta dai discendenti di Ustica in America, in merito al restauro del Monumento dei Caduti a firma di Fred Lauricella , ha ringraziato le Forze Armate e ha ricordato che “il Presidente Ciampi ha trasformato la festa delle FF.AA. in festa dell’unità” e ha esortato tutti a “stare uniti e a volersi bene”.[ id=15255 w=320 h=240 float=right]

È intervenuto anche il Comandante la capitaneria di Porto di Ustica che ha detto:

“Cittadini di Ustica,

noi siamo qui con divise con colori diversi ma con un unico intento quello di essere al servizio dello Stato e di questa comunità, che per noi è un orgoglio, per la risoluzione di tutti i problemi di nostra competenza.

I nostri cuori sono “aperti” e a vostra disposizione perché dietro queste divise vi sono uomini con emozioni e con una moralità molto forte.

Onore ai Caduti e Onore alle Forze Armate”

[nggallery id=621]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Torino Michele Manzitti

A nome dell’ A.N.M.I.G. e Fondazione

(ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA MUTILATI ED INVALIDI DI GUERRA) un cordiale ringraziamento per la cerimonia tenuta.

per la Consulta Nazionale

Michele Manzitti

^^^^^^^^^^^

Da Roma Claudio Iovane

Grazie Pietro, fai un servizio pubblico di grande valore, ci tieni informati di tutta la vita usticese ed è come se noi, usticesi “all’estero”, fossimo lì sulla nostra amata Isola. Mi permetto di lanciare un’iniziativa: metti una webcam, anche due o tre, io come penso altri siamo pronti ad una sottoscrizione per sostenere le spese.

Ancora grazie.

^^^^^^^^^^^

Dalla California Fred Lauricella

Thank you Pietro, for the beautiful coverage of the Ceremony for the Fallen.
Our thanks again to all who helped to make this initiative a reality. And we know our gesture is appreciated by the our “cousins” on Ustica.

Fred Laurice

————

Grazie Pietro, per il bel sevizio della cerimonia per i caduti.
Il nostro grazie ancora a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questa iniziativa una realtà. E sappiamo che il nostro gesto è apprezzato dai nostri “cugini” a Ustica.

Fred Laurice

 

Favignana da 4 giorni senza benzina. Trasporto rifiuti bloccato ad Ustica


22 agosto 2012 – Sono ormai passati quattro giorni da quando la perla delle Egadi, Favignana è rimasta a secco. La benzina, infatti, è impossibile da trovare e i trasporti sull’isola sono bloccati. Altro grave problema è il blocco dei collegamenti per il trasporto dei rifiuti speciali a Ustica. Le isole minori, e non solamente Favignana rischiano di essere sommerse dall’immondizia per non parlare poi del rifornimento, oltre che del carburante, delle scorte alimentari sempre più scarse.

Insomma, in piena stagione estiva, Favignana e le isole Egadi, si ritrovano in una situazione surreale. L’amministrazione comunale dichiara che l’unica nave attiva è quella della “Compagnia delle isole”, ma che non è in grado di gestire tutto il traffico delle isole.

Intanto il sindaco di Favignana Lucio Antinoro, ha inviato un telegramma alla Protezione civile e alla Prefettura di Trapani, perchè se la situazione non fosse risolta al più presto potrebbero sorgere problemi di carettere socio-sanitiari e di ordine pubblico, vista l’esigenza dei turisti non solamente di andare a Favignana ma di tornare a casa una volta finite le vacanze.

A Ustica, invece, il trasporto del rifiuti speciali con la motonave Helha della Ngi che era stato spostato a lunedì scorso, è stato interrotto a causa di un guasto alla nave. Secondo quanto riferito da sindaco Aldo Messina, i tecnici hanno cercato più volte di ripare il guasto, ma senza successo: “Ho chiesto – dichiara il sindaco di Ustica – un secondo viaggio della nave Isola di Vulcano della Compagnia delle isole ex Siremar che avrebbe dovuto firmare il contratto per il nuovo servizio, ma la nave in questione non aveva abbastanza carburante e l’aliscafo Mantegna è guasto”.

Insomma una situazione drammatica quella che stanno vivendo le isole minori siciliane. Il capo della protezione civile Pietro Lo Monaco, ha però assicurato che da oggi arriverà il primo rifornimento di acqua e anche la benzina.

L.A.

Fonte: BlogSicilia

 

 

Sara ieri ha compiuto 4 anni


Sara, la più piccola e la prima lettera dei SAPE ieri ha compiuto 4 anni. Per l’occasione i genitori e la sorellina Elena hanno predisposto una grande festa per lei.

[nggallery id=383]

^^^^^^^^^^

Da Cosenza Salvio Foglia

auguri a sara, una S… in crescita!

^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Robershaw (Manfrè)

Felice Compleanno a Sarah. Grande ricevimento !!! Dio Benedire a tutta la  famiglia.

Marlene

Party al Gatehouse of the Lakes – Mandeville (LA) (4)


[nggallery id=294]