Ustica, Centro abitato


Ustica Centro abitato

Ustica, Centro abitato visto dalle “Terrazze Residence”


Ustica, Centro abitato visto dalle "Terrazze Residence"
Ustica, Centro abitato visto dalle “Terrazze Residence”

Ustica, centro abitato visto dalla Falconiera


 Centro abitato visto dalla Falconiera
Ustica, Centro abitato visto dalla Falconiera

Ustica, panorama sul centro abitato


Ustica, panorama sul centro abitato
Ustica, panorama sul centro abitato

Ustica, centro abitato visto dalla Falconiera


Centro abitato visto dalla Falconiera
Centro abitato visto dalla Falconiera

Problematica divieto di circolazione centro abitato

Problematica divieto di circolazione

 

Ordinanza N. 35 – Divieto di Circolazione nel Centro Abitato


[ id=18346 w=320 h=240 float=left]
[ id=18347 w=320 h=240 float=left]

Ordinanza N. 36 – Regolamento di Circolazione Stradale nel Centro Abitato


[ id=18344 w=320 h=240 float=left]
[ id=18345 w=320 h=240 float=left]

 

 

 

ORDINANZA divieto circolazione centro abitato autoveicoli, ciclomotori e motoveicoli


COMMENTO:

Da Roma Giorgio Tranchina 

Scusa Fabio se è vero quello che dici sono state fatte 2 ordinanze in 3 giorni. Perchè? E soprattutto chi ha fatto si che venisse aggiunta questa nuova “voce” che riguarda gli amministratori?

Le mie non sono domande provocatorie, spero si capisca. Voglio solo capire, in seguito alla letture dei vostri commenti, come sia possibile una cosa del genere. Come avete sottolineato tutti e due, la cosa è molto strana.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Vincenzo Padovani

Strano si, comunque anche se la legge permette agli amministratori di richiedere dei permessi per la circolazione notturna per l’espletamento del loro mandato istituzionale, devo dire che l’anno scorso questo permesso è stato chiesto da pochi consiglieri, e che comunque l’unico amministratore che ne ha fatto uso, certamente non per compiti istituzionali ma per uso personale e in maniera anche spudorata, è stato il consigliere Martello. Può darsi che la deroga di quest’anno è stata fatta per lo stesso motivo…..

^^^^^^^^^^

Da Ustica Fabio Ailara

che strano… la prima ordinanza di limitazione al traffico pubblicata nel sito del comune il 28-06-12, non dava possibilità ai consiglieri di usufruire di permessi per la circolazione notturna per l’espletamento del loro esercizio del mandato istituzionale…. Fermo restando che la legge permette loro questi privilegi come gia avuti l’anno passato, ma mi chiedo quante relazioni, quanti provvedimenti, quanti rilevamenti hanno prodotto l’anno scorso questi consiglieri???? La risposta è facile, loro circolavano per andare al bar, per andare dalla moglie e fidanzati vari, per girare in paese tutta la notte e posteggiare in piazza….ASSURDO. Come si fa a chiedere ai cittadini di collaborare mentre sono loro i primi a fregarsene?????

Centro abitato


[ id=10600 w=320 h=240 float=center]

Centro abitato visto dalle terrazze

[ id=9823 w=320 h=240 float=center]

Prolungamento chiusura traffico centro abitato


Abbiamo ricevuto da Roberto Rizzuto la seguente, interessante, nota che volentieri pubblichiamo convinti che la concessione data in deroga all’Ordinanza di chiusura al traffico nelle ore serali/notturne agli amministratori comunali, “per l’espletamento del mandato istituzionale”, ad Ustica è, per usare un eufemismo, scorretta e diseducativa.

Se non si vuole vedere i residenti del centro storico, provocatoriamente, avanzare la medesima richiesta di deroga, le “penalizzazioni/sacrifici” per il bene dell’Isola, devono essere sostenute da tutti quanti i residenti, poiché in nessuna Zona a Traffico Limitato (ZTL) a nessuno di loro potrebbe essere vietato di rientrare in casa propria.

Sindaco, approfitti di questo “assist” per revocare la concessione data “con larga manica”!

Ricordo che sul Suo tavolo, provocatoriamente, da un paio di settimane è ferma una mia richiesta di deroga all’ordinanza, come residente … Quando apporrà un sì o un no in modo che io possa comunicare ai cittadini le Sue decisioni?

P.S. Il prolungamento dell’ordinanza sino all’11 Settembre serve ad evitare che i cittadini residenti (anziani) del centro storico e quelli del villaggio dei pescatori seguano le cerimonie previste per san Bartolicchio?

Pietro Bertucci

^^^^^^

Segue nota ricevuta  da Roberto Rizzuto

 

I residenti usticesi – e i turisti che popoleranno l’isola nei prossimi giorni – possono tirare un sospiro di sollievo e dormire sonni tranquilli. L’ordinanza con cui il sindaco Aldo Messina ha prolungato fino al prossimo 11 settembre la chiusura del centro abitato al traffico di auto e moto nelle ore serali, infatti, ha concesso ancora una volta una deroga agli amministratori comunali, i quali, facendo richiesta, potranno liberamente muoversi a bordo dei propri veicoli “per l’espletamento del mandato istituzionale” e potranno dunque contribuire a preservare il bene comune.

Se dovesse capitarvi di vedere un assessore o un consigliere comunale circolare in motorino o in macchina alle due di notte per le vie del centro, dunque, sappiate che egli è lì che sta lavorando per voi.

Dal momento che tale tipo di deroga non costituisce una novità, saremmo curiosi di sapere quali risultati positivi abbia finora prodotto per la collettività. Lo diciamo, davvero, senza ironia, ma con l’obiettivo, eventualmente, di sottolineare l’utilità della deroga stessa. Saremmo inoltre curiosi di sapere se tra gli infaticabili amministratori che non vogliono sottrarsi ai propri obblighi istituzionali anche nelle ore serali e notturne, ci sia qualcuno pronto a prendere pubblicamente le distanze da tale deroga e a dichiararsi disponibile a espletare “il mandato istituzionale” facendo esclusivamente ricorso alle proprie gambe o magari a una bicicletta…

AGGIORNAMENTO. Con una nota inviata alla nostra redazione, il sindaco Aldo Messina precisa che la deroga è stata richiesta unicamente dai consiglieri comunali, per “motivi istituzionali”, e che la stessa non è stata richiesta dal sindaco o dagli assessori. Sarebbe utile conoscere, aggiungiamo noi, i nominativi dei consiglieri che hanno richiesto e ottenuto la deroga, e sapere che tipo di risultati per la collettività abbiano prodotto le loro “uscite” notturne a bordo di auto e/o moto.

^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Dalla Germania Josè Zagame

…….dalle stelle alle stalle, nel frattempo alla gente cadono le “………..”!!! inizierei cosi’ a scrivere la mia lettera indirizzata a tutti coloro che hanno l’isola veramente nel cuore ed il posto dove vorrebbero viverci tutto l’anno.
Sarebbe fin troppo facile dare la colpa all’attuale amministrazione, (che non ha bisogno di essere difesa da me) pero’ il male, o meglio la caduta della stella Ustica, si puo’ benissimo far iniziare alla fine degli anni ’90! Cio’ significa che l’isola e’ stata amministrata sia dal C.S. che dal C.D. (giusto per puntualizzare) e bene, da allora nessuna amministrazione e’ riuscita a rallentare la discesa verso gli inferi della nostra isola!!! A chi dare quindi la colpa, visto che Giunta e Consiglio Comunale prevalentemente sono rappresentati da nostri compaesani???  Lancio una proposta rivolta a NOI USTICESI che VIVIAMO fuori ru’ scogghiu; perche’ non formiamo una lista nostra e ci presentiamo alle prossime elezioni !!!??? come sindaco propongo Mister Agostino Caserta; a chi legge “lascio” la scelta degli assessori e del Consiglio Comunale!!!
Un’altra candidatura che penso potrebbe dare un’aiuto concreto all’isola sarebbe quella di  Antonino “Nini'” Zanca alla presidenza del consorzio degli albergatori (ammesso che ci sia ancora)…..!!! Spero che la mia proposta-provocazione non offenda tutti coloro che negli ultimi anni, hanno amministrato e amministrano tutt’oggi l’isola! Ovviamente spero di non aver fatto incavolare il Sig. Agostino e Nini’ per averli nominati.
Per quanto riguarda il prolungamento della chiusura al traffico nel centro abitato condivido l’amarezza del compagno Felice e la proposta che Mister Caserta continua a ripetere all’infinito; s’av’affari ‘u svinculu u vuliti capiri o no!!!! solo cosi’, oltre hai problemi gia’ noti , si eviterebbe inoltre, di dover commentare comportamenti di coloro che sono stati eletti per risolvere i problemi e non di crearne degli altri.

 

Dalla Germania Felice Caserta

Certa gente non prova vergogna dato che ha la faccia di BRONZO;Con i miei stessi occhi ho visto una consigliera comunale accompagnare in centro certi suoi ospiti piuttosto giovani una sera in cui io accompagnavo A PIEDI mia madre anziana diabetica e residente in piazza. Dato che questi soggetti non si preoccupano di alcuna critica e ansi si fanno solo delle “grasse” risate alle spalle di tutti quelli che i divieti dell’isola li rispettano, dico a tutti i cittadini: segnatevi i loro nomi e alle prossime elezioni lasciateli A PIEDI. A questi nuovi “sceriffi” del consiglio comunale chiedo: ma avete avuto tempo tra l’accompagnare un amico e andare a mangiare un gelato di notare qualcosa di interessante per il bene della collettività (dato che come obsoleto pretesto avete usato il mandato ISTITUZIONALE anche se alcuni di voi, e lo dico con molta convinzione non conosce nemmeno il significato di tali parole.) Vi sarete sicuramente accorti di tante cose e sicuramente riferirete tutto nell’ambito dei prossimi consigli comunali, vi sarete accorti soprattutto che ad Ustica non viene ormai nemmeno la gente che qui ha casa sua, figuriamoci quelli che devono pagare per avere un letto. Avendo coscienza che così IGNORANTI come siete nessuno di voi che ha abusato del fatto di essere consigliere riesca nelle prossime sedute del consiglio comunale a mettere quattro parole una dietro l’altra per giustificare il vostro vergognoso comportamento o anche per rispondere con l’aiuto di QUALCUNO alle molte critiche dei cittadini comuni e al sottoscritto.

 

Da Ustica Luigi Palmisano

VERGOGNA!!! Sono questi i motivi per cui, parlando con i turisti, mi indigno alcune volte a dire di essere usticese: vergogne di questo genere si vedono solo qui…consiglieri-sceriffi che effettuano ronde notturne con i propri veicoli…per prendere un gelato sul lungomare!

Dilettanti allo sbaraglio!

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Scusate la monotonia. E’ stato già menzionato in diverse occasioni che il traffico in paese comporta danni materiali come gas, polveri sottili, caos, rumori, purtroppo moltissimi problemi consequenziali e collaterali non solo per gli usticesi ma anche per i turisti e che l’unico rimedio, come tutti sappiamo, e’ il benedetto ” SVINCOLO”. Purtroppo, si deve notare che ancora molti si rodono il fegato e litigano per tutte queste piccolezze. Bisogna curare non i sintomi ma la malattia. Si può capire che la realizzazione dello SVINCOLO non e’ una cosa facile ma qui viene il bello : bisogna impegnarsi per realizzare!… Ma non e’ neanche difficile, e’ questione di volere, che e’ potere, e di capirne l’importanza!… Siccome il Sindaco si e’ dimostrato favorevole l’Amm.ne, con l’aiuto dei cittadini, dietro petizione e raccolta firme, potrebbe iniziare l’iter per assolvere ad un progetto così importante per l’economia ed il benessere dell’Isola. Tutti abbiamo ragione di lamentarci ma se non si cura la malattia non raggiungeremo mai l’obbiettivo. A mio modesto avviso, per evitare che l’anno venturo si ripeta tutto questo gran baccano per i tre mesi estivi, o che il baccano si trasformi in altro, o che tutti questi disagi si protraggano all’infinito, e’ necessario cominciare a fare molto seriamente passi ufficiali per la realizzazione dello SVINCOLO (che già esiste in forma ridotta) non trascurando la realizzazione di parcheggi interrati, poco fuori il paese, per riqualificare il centro storico.

 

 

Ordinanza Divieto di Circolazione nel centro abitato di autoveicoli


[ id=9041 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Bologna Andrea Tranchina

Bloccare il traffico solo fino al 28 agosto è frutto di scarsa considerazione dei cittadini usticesi che vivono e “dormono” in paese e scarsa sensibilità per quei turisti che in vacanza vorrebbero dormire sonni tranquilli , ma considerando che tutti gli amministratori ,dormono fuori paese si deduce che SE NE FREGANO!!!

Se ne fregano di chi vorrebbe riposare magari tenendo le finestre aperte considerato che ancora in agosto fa caldo ,se ne fregano di chi lavora e vorrebbe riposare ….se ne fregano e basta, e noi sopportiamo….. Ho invitato degli amministratori a dormire presso la mia abitazione chissà se accetteranno?

 

Divieto accesso motorini centro abitato


Con una Ordinanza Sindacale a partire da questa sera, 21 luglio e sino al 28 Agosto, nelle ore serali (21,00 – 06,00) è interdetto l’ingresso dei motorini nel centro abitato. Il Sindaco rassicura di aver sensibilizzato i VV.UU. e le Forze dell’Ordine per una rigorosa osservanza dell’ordinanza, prestando particolare attenzione allo stato delle marmitte (eccessivi rumori).

In questo momento, in via sperimentale, non è previsto il divieto di accesso delle macchine nel centro abitato, in considerazione, tra l’altro, del ritardo nella consegna dei nuovi Bus. Il ritardo, precisa il sindaco, non è addebitabile all’Amministrazione.

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Caro Luigi chiedi a tuo padre (CARMELO) che cosa ne penza del tuo commento e avrai la conferma che per fare 300m da dove abiti tu per andare in piazza bastano 3 minuti che alla tua eta’ fanno bene. Il fatto di non fare circolare motorini e macchine in un posto piccolo come il centro di Ustica e’ normalissimo,SAI come avrebbe dato fastidio a tua nonna Lella avere il rumore dei motorini tutta la notte sotto la finestra? Se vuoi veramente partecipare alla crescita della tua isola dovresti essere a favore e non contro certe scelte. Sul FATTO che i turisti oggi non ci sono ti consiglio: piuttosto di fare ironia cerca insieme ai tuoi coetanei di fare autocritica. Siete voi il futuro di Ustica, Fate le scelte giuste e soprattutto usate e pensate con la vostra testa.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Ieri sera sono rimasto stupefatto dall’ennesimo ridicolo paradosso emanato da questa amministrazione relativo alla circolazione serale dei motorini in piazza. E la mia incredulità è aumentata nel leggere l’ordinanza (tra l’altro sempre difficile da trovare fuori dalla sede comunale visti i luoghi dove vengono affissi questi documenti, cioè angoli morti di porte di attività commerciali e quant’altro…).

Nel leggere l’ordinanza si menzionava il fatto che il frastuono dei motorini potesse arrecare disturbo alla quiete pubblica, vista la “numerosa” (???) presenza di turisti (ma dove sono?), e vista l’assenza dei marciapiedi (ma cosa c’entra? e poi questi servirebbero maggiormente nel caso di molte auto) e la conformazione stradale (bene, su questo avete ragione viste le buche che mettono in pericolo la nostra incolumità e che voi ve ne fregate a rattoppare).

Ma allora mi chiedo: e il disturbo delle cosidette “discoteche ambulanti” (auto con stereo a tutto volume anche a tarda notte) dove lo mettiamo? E lo squallore di una piazza piena di auto parcheggiate dove lo mettiamo? E i mezzi sostitutivi (PREVISTI PER LEGGE) che mi consentano di arrivare a piazza municipio per prendere il mio scooter?

Evidentemente per voi la colpa è dei motorini.

E’ assurdo che io debba prendere la macchina col caldo di luglio per poter scendere la sera in piazza, anche perchè ritengo che solo per le sue dimensioni, un auto a Ustica dia più fastidio di 10 motorini, infatti personalmente ho sempre preferito in estate circolare in moto per comodità e per il clima piacevole, e per poter posteggiare in un angolo ridotto di muro non a vista piuttosto che andare a posteggiare poi la mia auto in piazza a deturpare la serenità del luogo.

Di assurdità in quest’isola e di atti illegali (ricordate la chiusura con transenna della Via Appennini?) ne ho viste tante, ma mi duole vederne ancora di più col passare del tempo, ma oramai non ci faccio più caso…mi vergogno soltanto nel raccontare queste storie ai turisti!

Luigi Palmisano

Centro Abitato


[ id=8409 w=320 h=240 float=center]