Il Sindaco informa – lavori ripristino strada accesso al porto


Si informa che giovedì 11 p.v. l’unica strada di accesso al porto di Cala Santa Maria sarà interessata da lavori di ripristino stradale pertanto non sarà possibile il normale deflusso degli automezzi dopo l’arrivo della nave Vesta.

Il trasporto dell’asfalto avverrà con la nave Vesta con arrivo ad Ustica alle ore 10,30 circa per cui da tale ora in poi e per tutto il giorno si avranno le predette limitazioni.

Pertanto, finite le operazioni commerciali in cala Santa Maria il M/T Vesta, nel caso in cui avesse traffico commerciale,  potrà trasferirsi nell’approdo di Cala Cimitero ed anticipare la partenza per Palermo alle ore 11,45 in modo da lasciare l’approdo alla nave A. Da Messina che magari in tale giornata potrebbe partire da Palermo alle ore 09,00 per giungere nell’isola alle ore 12,00

L’Antonello da Messina, quindi, in data 11/6 approderà direttamente in cala cimitero, da dove ripartirà alle ore 16,00 come da itinerario orario.

Si rimane in attesa di Vostro benestare.

Cordiali saluti.

Sindaco Salvatore Militello

Comune di Ustica – accesso al porto di Palermo


Si informa che presso l’Ufficio di Polizia Municipale sono in consegna i pass per accedere nell’ambito del porto di Palermo.

 

Riceviamo e pubblichiamo – Pass di accesso al porto di Palermo


PASS DI ACCESSO AL PORTO DI PALERMO. INFORMAZIONI PRESSO L’UFFICIO DI POLIZIA MUNICIPALE ANCHE DOMANI SABATO 28 GENNAIO.
Si informa la cittadinanza che il termine per la presentazione delle istanze presso l’Ufficio di Polizia Municipale per la concessione dei pass di accesso al Porto di Palermo è prorogato a Sabato 27 Gennaio

Attilio Licciardi

Riceviamo e pubblichiamo – Pass di accesso al porto di Palermo


L’autorità Portuale ha emesso un nuovo regolamento per il rilascio dei pass per entrare con le auto nel porto di Palermo. I permessi rilasciati dalla Capitaneria di Porto sono prorogati fino al 31 gennaio prossimo. Nei prossimi giorni daremo tutte le informazioni alla cittadinanza per il rilascio dei nuovi permessi.

Attilio Licciardi

Accesso Civico sollecito pubblicazione sito web Comune curriculum vitae nuovo Direttore AMP


 

Al titolare del potere sostitutivo per l’accesso civico
Comune di Ustica
comuneustica@libero.it

E,p.c. al Sindaco di Ustica
Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) Ustica
RICHIESTA DI ACCESSO CIVICO AL TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO

Il sottoscritto Bertucci Pietro nato ad Ustica ed ivi residente in Via Calvario n. 22 e-mail pietro.bertucci42@gmail.com tel. 0918449182 – 3204049115 e responsabile del Blog www.usticasape.it,  in data 27-04-2015  prot. n. 2111  ha presentato  richiesta di accesso civico riguardante la pubblicazione, anche sul sito del comune, del curriculum vitae del vincitore del concorso Dott. Salvatore Livreri Console, al quale è stato conferimento l’incarico di Direttore A.M.P. Isola di Ustica.”
Tenuto conto che ad oggi quanto richiesto, non è stato ancora  pubblicato sul sito web del comune di Ustica chiede alla S.V., in qualità del potere sostitutivo, secondo quanto previsto dalla normativa vigente  e dal Programma per la trasparenza  e l’integrità del Comune di Ustica, la pubblicazione del curriculum vitae dell’attuale Direttore dell’AMP di Ustica Dott. Salvatore Livreri Console sul sito web istituzionale del Comune di Ustica e la comunicazione al medesimo dell’avvenuta pubblicazione, indicando il collegamento ipertestuale a quanto forma oggetto dell’istanza.

Ustica 25-06-2015

Pietro Bertucci

ORDINANZA – Accesso Vietato a Cala Sidoti


Accesso vietato Cala SidotiAccesso vietato Cala Sidoti 1

Interdetto per rischio caduta massi l’accesso, il transito e la sosta a cala Sidoti


https://www.usticasape.it/wp-content/uploads/2014/08/F.A.4642-Interdetta-Cala-Sidoti-.jpg Interdetta Cala Sidoti

Pass ai Consiglieri e accesso al mare di Gaetano Caserta

[ id=9399 w=320 h=240 float=left] Trovo veramente interessante il vivace dibattito intorno al rilascio dei “PASS” ai Consiglieri Comunali. Personalmente però non condivido il modo in cui lo stesso è portato avanti da parte di nominativi abituati a scrivere sul blog. Mi riferisco al Signor Oddo che osa deridere i Consiglieri Comunali che nella notte, a suo dire, muniti di pass, si aggirano per il centro abitato a spiare dai tetti delle case i cittadini. Da una persona matura che opera dall’esterno ci si aspetta di leggere qualcosa che aiuti a crescere o qualcosa di propositivo per migliorare, ad esempio, la ricettività, consentendo a chi sceglie la nostra isola per le vacanze di poter godere principalmente il mare, cosa che ora trova il disinteresse totale dell’esecutivo e di larga parte dei Consiglieri.

Giorni or sono ho pregato Il Sindaco di avvicinare alla “punticella” per prendere visione dello stato di abbandono e degrado in cui la zona versa e dove i turisti senza barche o non amanti dell’immersione si riversano per un signor “ bagno”. Lì, infatti, le acque e i fondali sono veramente stupendi, affascinanti e non facile da dimenticare. La punticella e gli scogli piatti, pure da ripianare, sono l’alternativa al faro e all’acquario, meta delle famiglie con prole. La risposta del Sindaco è stata: “Non possiamo buttare cemento neanche per riparare i gradini esistenti”. Assicuro tutti che di cemento non ce ne vuole per niente. Però mi chiedo se il Comune, Ente Pubblico, non può riparare un gradino esistente perché necessario a rendere sicuro e agevole l’accesso al mare come mai le ville che si affacciano sul porto presentano invadenti gradini e piazzole sempre in ordine e manutenzionate?

Sindaco faccia in modo che l’accesso al mare, nei pochi punti di balneazione disponibili, sia sicuro, agevole e confortevole perché di altre risorse l’Isola non ne ha.

Confermo ai visitatori del blog “USTICASAPE” che il sottoscritto Consigliere Caserta non è dotato di alcun pass per fare sortite notturne e qualora ne venisse in possesso, non lo utilizzerebbe mai per andare a prendere un gelato in piazza o sul lungomare o per portare in giro moglie e amici.

Palermo, 31 agosto 2011

Rag. Gaetano Caserta, Consigliere

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Mario Oddo

L’idea della lista “Usticesi nel mondo” a mio giudizio non è buona … è ottima ! Veramente complimenti a Josè che l’ha avuta. Dopo quello di Nuccio consideratemi il secondo cerchio provocato dal “sasso” lanciato nello stagno. Spero ne conteremo ancora tanti altri.

^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Caro Jose, non si puo’ non apprezzare il tuo impeto e la tua dedicazione alla causa usticese che sta a cuore a tutti. Ti voglio ringraziare per la fiducia personale ripostami per ricoprire una carica politica ma non penso sia il caso… Per quanto riguarda la possibilita’ di prendere parte “attiva” da parte degli usticesi non residenti, tramite l’internet con conference call ecc…, alla vita politica del paese non so se sia possibile anche perche’ e’ sempre necessaria la presenza fisica.
Pero’ l’idea di formare una “corrente” degli usticesi che non vivono ad Ustica non solo non e’ male ma la considero eccellente. Si puo’ organizzare tutto a poco a poco tramite l’internet e usticasape potrebbe darci una grande mano. Ormai non ci sono piu’ confini e barriere … E’ fattibile e potrebbe realizzarsi. I “non residenti”, non essendo fisicamente sempre ad Ustica, potrebbero essere rappresentati nell’Amm.ne Comunale da Consiglieri e Assessori di fiducia, che abbracciano la filosofia della loro “corrente”, per contribuire finalmente in maniera determinante a fare cose proprio ma proprio buone a vantaggio dell’Isola. I non residenti con la loro esperienza cosmopolita-globale potrebbero alzare il livello di entusiasmo e di fiducia all’interno della nostra comunità e potrebbero, sulla scia dell’entusiasmo, apportare quei cambiamenti necessari alla crescita totale della nostra isoletta in tutti i sensi.

Bravo Josè, hai lanciato il primo sasso, c’e’ tempo per parlarne e vedere cosa ne pensano gli altri, ma l’idea e’ buona.

 

Dalla Germania Josè Zagame

Mi rivolgo a Mister Agostino Caserta, ha letto il commento-proposta-provocazione da me esposto giorno 27 agosto (sotto commenti prolungamento chiusura al traffico) e cioe’ quella di formare una lista esclusivamente composta da NOI USTICESI in giro per il mondo!???

Essendo solo un sollecito a fare di piu’ a chi vive l’isola-scogghiu tutto l’anno, pensa che alle prossime elezioni sara’ possibile presentarci magari collegandoci via internet!??

Al Sig. Gaetano Caserta volevo semplicemente far presente che ai nostri compaesani ivi compresa l’amministrazione (soprattutto,direi), non gliene frega niente se l’isola da “tartaruga” e’ passata a prendere la forma di un’ippopotamo…..e cioe’ che vive perennemente sommersa con l’acqua ben al di sopra della gola!!! il tutto per non aver la virtu’ d’essere umili e capire che rimanere fermi ai tempi dei Guelfi e Ghibellini non giova a nessuno anzi…..!!!

I problemi da lei esposti e le risposte che le sono state date confermano cio’ che ho scritto sopra. Nei quasi tre anni che sono stato ad Ustica (2006- ’09) ho assistito a tutte le sedute del Consiglio Comunale, ebbene con tristezza assistevo allo spettacolo che i nostri “attori” offrivano a noi poveri spettatori e (mi illudevo di capire) capivo il perche’ da Perla Nera del Mediterraneo, siamo passati a Pirla ………; Al Sig. Oddo (insieme al sig. G. Martucci) faccio i complimenti, in primis per l’impegno -a gratis come si direbbe- e le idee che mette a disposizione dell’Isola, anch’io nel 2009 ho organizzato la pulizia delle spiagge (nel sito di UsticaSape, sotto la voce volontariato si trova traccia) e la pulizia al Rocca della Falconiera; mi ero anche proposto per la riapertura dell’ex acquario dello Spalmatore mettendo a disposizione dei bagnanti la struttura, io chiedevo solo di poter vendere delle bevande e panini (in cambio mi ero impegnato a tener pulita l’intera area compresa la spiaggetta di Cala Sidoti), volevo insomma rendere “la Caletta” un po’ piu’ confortevole, con ombrelloni e sdraio; in risposta alla mia proposta ho trovato semplicemente un “normale” menefreghismo, del tipo: SERVIZI ai turisti!? ma per carita’, quelle sono cose che si dicono non che si fanno!!! Ritornando brevemente al Sig. Caserta (Consigliere) La invito a ricordare a chi di dovere che anche la discesa che porta alla Piscina naturale necessita di una sistemata (sarebbe gia’ una cosa) per non parlare della Caletta; la mini spiaggetta necessita urgentemente di qualche camion di rina o rena o petra vulcanica al piu’ presto! Tanti Saluti al prossimo commento Jose’

^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta

Personalmente penso che su questi pass dei Cinsiglieri si sia fatto un po’ troppo rumore che dopo tutto, stando a quanto dice o presume il Sindaco, sono soltanto due, ed in verita’ e’ quasi normale che il soggetto per i commenti che ha suscitato si presta a qualche giochetto o sfotto’ ed e’ quello che ha fatto penso Mario Oddo, senza malizia, spinto dal suo spirito umoristico. Colgo l’occasione ancora una volta per ricordare a tutti, lo faro’ ogni volta che posso, che se ci fosse lo “svincolo” non ci sarebbe motivo di tutti questi inconvenienti, immensi disagi per tutti, “rivugghi” e perfino dei pass o dei loro commenti (s)coloriti.

Sono d’accordo con Nini Caserta sul fatto che gli accessi al mare dovrebbero essere “curati” e dove e’ necessario aggiustare tutti i solarium ( se non si puo’ usare il cemento usiamo tufo e rena ) gia’ esistemti nell’isola. A qualche leggina sull’ambiente, troppo generalizzata ( le isole minori sono territorio “speciale” ), in estate la invitiamo a farsi un bel pisolino o una dormita nel cassetto, con la promessa che la rispetteremo in inverno.

 

 

 

Divieto accesso motorini centro abitato


Con una Ordinanza Sindacale a partire da questa sera, 21 luglio e sino al 28 Agosto, nelle ore serali (21,00 – 06,00) è interdetto l’ingresso dei motorini nel centro abitato. Il Sindaco rassicura di aver sensibilizzato i VV.UU. e le Forze dell’Ordine per una rigorosa osservanza dell’ordinanza, prestando particolare attenzione allo stato delle marmitte (eccessivi rumori).

In questo momento, in via sperimentale, non è previsto il divieto di accesso delle macchine nel centro abitato, in considerazione, tra l’altro, del ritardo nella consegna dei nuovi Bus. Il ritardo, precisa il sindaco, non è addebitabile all’Amministrazione.

^^^^^^^^^

COMMENTO:

Caro Luigi chiedi a tuo padre (CARMELO) che cosa ne penza del tuo commento e avrai la conferma che per fare 300m da dove abiti tu per andare in piazza bastano 3 minuti che alla tua eta’ fanno bene. Il fatto di non fare circolare motorini e macchine in un posto piccolo come il centro di Ustica e’ normalissimo,SAI come avrebbe dato fastidio a tua nonna Lella avere il rumore dei motorini tutta la notte sotto la finestra? Se vuoi veramente partecipare alla crescita della tua isola dovresti essere a favore e non contro certe scelte. Sul FATTO che i turisti oggi non ci sono ti consiglio: piuttosto di fare ironia cerca insieme ai tuoi coetanei di fare autocritica. Siete voi il futuro di Ustica, Fate le scelte giuste e soprattutto usate e pensate con la vostra testa.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Luigi Palmisano

Ieri sera sono rimasto stupefatto dall’ennesimo ridicolo paradosso emanato da questa amministrazione relativo alla circolazione serale dei motorini in piazza. E la mia incredulità è aumentata nel leggere l’ordinanza (tra l’altro sempre difficile da trovare fuori dalla sede comunale visti i luoghi dove vengono affissi questi documenti, cioè angoli morti di porte di attività commerciali e quant’altro…).

Nel leggere l’ordinanza si menzionava il fatto che il frastuono dei motorini potesse arrecare disturbo alla quiete pubblica, vista la “numerosa” (???) presenza di turisti (ma dove sono?), e vista l’assenza dei marciapiedi (ma cosa c’entra? e poi questi servirebbero maggiormente nel caso di molte auto) e la conformazione stradale (bene, su questo avete ragione viste le buche che mettono in pericolo la nostra incolumità e che voi ve ne fregate a rattoppare).

Ma allora mi chiedo: e il disturbo delle cosidette “discoteche ambulanti” (auto con stereo a tutto volume anche a tarda notte) dove lo mettiamo? E lo squallore di una piazza piena di auto parcheggiate dove lo mettiamo? E i mezzi sostitutivi (PREVISTI PER LEGGE) che mi consentano di arrivare a piazza municipio per prendere il mio scooter?

Evidentemente per voi la colpa è dei motorini.

E’ assurdo che io debba prendere la macchina col caldo di luglio per poter scendere la sera in piazza, anche perchè ritengo che solo per le sue dimensioni, un auto a Ustica dia più fastidio di 10 motorini, infatti personalmente ho sempre preferito in estate circolare in moto per comodità e per il clima piacevole, e per poter posteggiare in un angolo ridotto di muro non a vista piuttosto che andare a posteggiare poi la mia auto in piazza a deturpare la serenità del luogo.

Di assurdità in quest’isola e di atti illegali (ricordate la chiusura con transenna della Via Appennini?) ne ho viste tante, ma mi duole vederne ancora di più col passare del tempo, ma oramai non ci faccio più caso…mi vergogno soltanto nel raccontare queste storie ai turisti!

Luigi Palmisano

Piccoli comuni esclusi pagamento ticket accesso Riserve Naturali


Di seguito la comunicazione del Sindaco Aldo Messina che aveva minacciato di “occupare permanentemente la sala consiliare contro la norma inserita in Finanziaria regionale, che prevede l’istituzione di un ticket d’ingresso di almeno dieci euro per chiunque (anche i residenti?) voglia accedere a uno dei cinque parchi regionali siciliani o a una delle settantasei riserve, tra le quali quella di Ustica”…

” Saranno escluse dal pagamento dei ticket le Riserve terrestri regionali con sede nei piccoli Comuni e sarà prevista la gestione diretta di questi nelle stesse Aree Naturali”.
E’ quanto hanno affermato al sindaco di Ustica, Aldo Messina, in un colloquio telefonico stamane, di buon ora, sia l’assessore Regionale al Territorio, on. Gianmaria Sparma, che l’assessore Regionale al Bilancio, on. Gaetano Armao.

” Non posso nascondere la mia soddisfazione- afferma Aldo Messina- in quanto entrambi gli interventi risultano essere, oltre che tempestivi, in linea con le nostre precedenti richieste. In particolare condividiamo la linea dell’assessore Gianmaria Sparma secondo la quale anche i Comuni e non solo le Province o le associazioni ambientaliste a carattere nazionale, potranno gestire le riserve terrestri del loro territorio. Questa amministrazione comunale ha infatti, tra gli altri obiettivi, quello della gestione diretta degli usticesi dei propri beni ambientalistici”

 

Preclusione accesso Castello Saraceno.


[ id=3043 w=320 h=240 float=left] I S T A N Z A  URGENTE

Al Sindaco di Ustica

Al Presidente del Consiglio di Ustica

per la c.a. del Consiglio Comunale

OGGETTO: Preclusione accesso Castello Saraceno.

Considerato che:

sono stati impegnati, ancora, € 100.000,00 per “ rendere più bello l’interno” del Castello Saraceno …

Preso atto che:

l’impresa Martello ha completato i lavori da circa due mesi …

Vista:

la Determinazione n. 300 del 17-06-2010 del settore 5° – Servizi tecnici con la quale si “determina di liquidare la fattura n. 05/2010 del 25/03/2010 emessa dall’impresa Martello via Calvario, 15 Ustica, P.IVA 0081816090823, relativa la saldo del primo SAL. Per un importo complessivo di € 37.080,00 di cui € 30.900,00 di imponibile ed € 7.260,00 di IVA al 20% e la fattura n. 11/2010 del 11/06/2010 relativa al secondo Sal per un importo complessivo di € 43.560,00 di cui 36 di imponibile ed € 7.260,00 di IVA al 20%”

Vista:

la Determinazione n. 314 del 19-06-2010 del settore 5° – Servizi tecnici con la quale si determina di liquidare la richiesta di pagamento inoltrata in data 18 giugno 2010 dall’Arch. Rosaria Girgenti di € 12.417,09 di cui € 2.069,52 per ritenuta d’acconto al 20%;

Visto:

l’Art. n° 69 dello Statuto Comunale

Si chiede:

al Sindaco ed al Presidente del Consiglio, ciascuno per la parte di propria competenza, di conoscere quali motivi ostativi precludono ancora la visione dell’unico suggestivo panorama dell’Isola.

Ustica 28 Giugno 2010

Pietro Bertucci