Richieste incontro con l’Amministrazione rimaste inattese


Download (PDF, 1.41MB)

Riceviamo e Pubblichiamo

COMUNE DI USTICA
Provincia di Palermo

COMUNICATO STAMPA

L’Amministrazione Comunale di Ustica e il Gruppo di Maggioranza “Ustica Democratica” esprimono vicinanza, solidarietà e sostegno alla Dott.ssa Dora Piazza la Dirigente Regionale responsabile del Servizio Trasporti Marittimi, per la sua determinata azione per il ripristino della legalità e della trasparenza in un settore cruciale dell’economia siciliana dove il ruolo della Regione Siciliana è fondamentale. L’azione della dott.ssa Piazza, determinata e coraggiosa, è encomiabile per avere perseguito con coerenza solo ed esclusivamente l’interesse dell’istituzione regionale reagendo a pressioni e tentativi di condizionamento.
Le dimensioni dell’inchiesta in corso e i clamorosi esiti riguardanti i provvedimenti restrittivi e le dimissioni del Sottosegretario alle Infrastrutture lasciano smarriti l’opinione pubblica per l’ampiezza del sistema corruttivo che sembrerebbe emergere e per le connivenze che sarebbero state messe in atto.
Il sistema dei trasporti marittimi e la tematica della continuità territoriale rappresentano per le isole siciliane problemi vitali decisivi per lo sviluppo e per la qualità della vita di isolani e turisti.
Nel ribadire la necessità di razionalizzare e armonizzare il sistema dei trasporti marittimi verso le isole minori con il massimo dell’attenzione ai bisogni essenziali della comunità, Ustica Democratica rigetta ogni tentativo che punti a strumentalizza il legittimo diritto dei cittadini alla mobilità per trovare giustificazione a comportamenti che nulla a che vedere con l’interesse degli isolani.
Occorre aumentare controlli e verifiche, combattere corruzione e sprechi, praticare quotidianamente trasparenza e legalità. Nello stesso tempo va garantita la continuità del servizio di collegamento con l’obiettivo di migliorarlo e di rispondere sempre meglio ai bisogni dei cittadini delle isole.
In questo senso l’esempio della Dott.ssa Piazza e dei funzionari e dirigenti regionali che con lei lavorano sarà di supporto alle esigenze delle isole siciliane.
Di tutt’altro avviso il Gruppo consiliare di “Minoranza” che, con una nota pervenuta alcuni minuti prima dell’inizio del Consiglio comunale, ha scelto di sottrarsi al confronto dichiarando: “non ci sembra straordinario che chi è chiamato ad assolvere funzioni di pubblico ufficiale le svolga con onestà e diligenza”. Affermazioni di questo tenore si commentano da sole!!!

Ustica, 24 maggio 2017

L’Amministrazione Comunale di Ustica
Gruppo Consiliare “Ustica Democratica”

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Carmelina Caserta

L’ENNESIMO FLOP DI QUESTA AMMINISTRAZIONE…!!!!!!! il famigerato Consiglio Comunale indetto per il 24 maggio alle ore 21.30 in seduta straordinaria, per esprimere solidarietà alla Dott.ssa Piazza per il suo operato e il ripristino della legalità, rimandato a questa sera,per mancato numero legale, stessa ora 21,30, non è stato svolto, alle 21.30 il Comune era deserto, luci spente….. EVIDENTEMENTE DI STRAORDINARIO NON AVEVA NULLA….Sindaco non ti crede più nessuno ormai….levate le tende e andate a casa PLEASE…!!!!

^^^^^^^^^^^^

Da Roberto Rizzuto (buongiornoustica)

Mi auguro che, con analoga solerzia, il sindaco Licciardi esprima solidarieta’ ai consiglieri Bellavista e Lupo, e sostenga il loro proposito di voler inviare gli atti relativi ai lavori alla scuola media alla Procura, alla Corte dei Conti e all’Autorita’ nazionale anticorruzione.
La trasparenza e la lotta agli sprechi dovrebbe iniziare in casa propria.

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Carmelina Caserta 

Si, certo, mancava il comunicato stampa a sostegno dell’operato della Dott.ssa Piazza, visto che il Consiglio Comunale, convocato e non svolto per mancanza di numero legale non si è tenuto ieri sera e quindi il Sindaco non ha potuto fare l’arringa a favore della stessa. Sindaco, nell’ultimo bando per i trasporti integrativi che la Dott.ssa ha stilato, dove ha perseguito encomiabilmente un risparmio per la Regione Sicilia, e che tu tanto hai sostenuto,non ti sei accorto che lo stesso bando prevedeva le corse per Ustica solo per 7 mesi? Si , te ne sarai accorto, però dovevi far risparmiare la Regione ed era giusto così…!!!! Sindaco , … ma ti sei mai preoccupato per le sorti dei tuoi cittadini?… Sindaco….ma come faremo noi isolani, isolati su questo scoglio, ad affrontare questi mesi bui ? Sindaco.. come istituzione ci hai abbandonato, come capitano di questa nave ci hai affondato e lasciati alla deriva…Sindaco, hai deluso i tuoi cittadini, è ora di finirla qui…!!!!!

^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Salvatore Militello

” L’amministrazione comunale di Ustica “, ma quale? … visto che il consiglio ieri sera NON si è riunito per mancanza del numero legale ? Credo che tutto si racchiuda tra i pensieri e le parole solo di qualcuno che utilizza ( o vorrebbe utilizzare ) il consiglio comunale come uno strumento a proprio piacimento e per propri fini politici. Invece i veri problemi di Ustica… quelli possono aspettare !

^^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Senza voler entrare nel merito della vicenda o assolutamente difendere posizioni di parte, in generale penso che in qualsiasi posizione lavorativa, a piccoli o alti livelli che sia, svolgere il proprio compito “con onestà e diligenza” debba rappresentare un fatto che rientra nella normalità non nella straordinarietà. Permettetemi questo commento da semplice “uomo della strada”.

Ustica, riunione informativa del 18 febbraio 2017 – Stigmatizzata l’assenza dell’amministrazione attiva


A questo secondo incontro, organizzato dall’ottima Frances Barraco, sono stati toccati due argomenti: il primo in generale, legato alle difficoltà finanziarie del comune, ormai evidenziate anche dall’annunciato incremento dei costi del servizio idrico ed il secondo per richiamare la vicenda di qualche giorno fa dell’iniziativa di alcuni cittadini esasperati che avevano ottenuto, a fronte dell’ennesimo guasto dell’aliscafo, di essere, se non riprotetti, almeno assistiti  con la sistemazione alberghiera e la cena gratuiti.

Presenti una trentina di persone, con almeno altrettante che si affacciavano nello spazio messo a disposizione dal bar Sabrina.

Vi erano giovani e meno giovani ma tutti desiderosi di dare un contributo informativo e di trovare soluzioni. L’amministrazione comunale ed i consiglieri di maggioranza erano tutti assenti anche se, per quanto mi consta, almeno l’ assessore Alessandri era appena arrivata sull’isola ( in quanto doveva tenere un incontro sulla formazione professionale domenica scorsa alle 9,30).

Presenti tre consiglieri di minoranza (Caminita, Caserta e D’Arca) ed una indipendente (Lupo).

Stigmatizzata l’assenza dell’amministrazione attiva, si sono succeduti diversi interventi, dopo l’introduzione di Frances Barraco e la mia richiesta di approfittare della presenza dei consiglieri di minoranza per avere qualche notizia un pò più precisa sullo stato delle finanze del comune, sono intervenuti il consigliere D’Arca, Maria Clara Natale, Margherita Longo, Giorgio Tranchina, Valeria Ajovalasit, Salvatore Compagno, Patrizia Lupo  e Felice Caminita (di un altro signore non conosco il nome, spero non me ne vorrà) Frances Barraco è intervenuta più volte per indirizzare la discussione che rischiava di impantanarsi – viceversa- in lamentazioni che non avrebbero portato a soluzioni di alcun tipo, che, viceversa, tutti cercavano rammaricandosi per l’assenza dall’amministrazione.

Se posso permettermi una sintesi, è emerso che la situazione economica del comune, in rapporto alle sue ridotte dimensioni, è grave e potrà essere risolta soltanto con l’incremento delle tariffe sui servizi pubblici e col taglio della spesa, sino alla riduzione di personale  anche necessario all’attività ordinaria ma insostenibile economicamente.

Per quanto attiene ai disservizi nei collegamenti navali, hanno relazionato la consigliera Lupo ed il consigliere Caminita, direttamente colpiti dall’ultimo disservizio e che hanno partecipato all’iniziativa di protesta occupando pacificamente i locali della biglietteria Liberty Lines al porto di Palermo finchè la proprietà non ha povveduto ad assicurare – a sue spese, come prevedono le norme, sinora ignorate – il vitto e l’alloggio per la notte.

La riunione si è conclusa con un accorato invito di Frances Barraco ad essere presenti ed a collaborare per i nuovi incontri, atteso che lei non è più disponbile a coninuare a stimolare gli incontri da sola se non vi è una partecipata decisione di promuovere un’iniziativa che porti a superare i numerosi ed atavici problemi dell’isola di cui in pochi, sia pur usi a lamentarsi, sinora si sono occupati.

Personalmente ho proposto che prima del prossimo incontro, chi volesse aderire, predisponesse un personale ( e non lungo….) elenco di problemi dell’isola aventi carattere di priorità.

Individuate assieme le priorità, o chiesto di farsi carico, ciascuno per le proprie competenze, ciascuno per le proprie attività e relazioni, ciascuno anche solo col sostegno morale e/o prestando le proprie braccia, a provare a trovare soluzioni in comunità senza attendere la benedizione del politico (locale, regionale, nazionale) di riferimento che si impegnasse a far piovere fondi pubblici su Ustica.

In questo stralcio di epoca di scomposizione delle ideologie e di mancata ricomposizione attorno a qualcos’altro,ci tocca di vivere ed ogni giorno perso è irrimediabilmente perso, senza possibilità di recupero.

Come una rappresentazione teatrale senza possibilità di prove, Buona la prima.

Meglio così che sotto le bombe, come i nostri padri ed i nostri nonni. Però, diamoci da fare: sono le idee che devono venir fuori. I soldi, se l’Isola torna ad essere attrattiva, arriveranno.

FORZA USTICA!

Francesco Menallo

 

Ustica, si stava meglio quando si amministrava a vantaggio dei cittadini e non del partito…


 Si stava meglio quando si stava peggio

Riceviamo foto con nota e pubblichiamo…

Ustica, condizioni meteo marine

“Queste sono le condizioni “meteo marine avverse” di oggi 04-01-2015 per le quali la nave Antonello da Messina non ha effettuato il viaggio. Un sentito ringraziamento alla cdl e all’amministrazione…”

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Franco Caserta

VERGOGNA !!!
VERGOGNA per una compagnia di navigazione che così facendo non si rende conto di creare disagi ad una popolazione che di disagi ne ha vissuti sulla sua pelle già abbastanza, a maggior ragione adesso che viene a mancare l’unica compagnia che garantiva un minimo di continuità territoriale.
VERGOGNA ad una amministrazione che si pavoneggiava in campagna elettorale promettendo palazzi e castelli col risultato di aver fatto collassare l’isola su sé stessa, portandola ad un regresso anziché ad un progresso.
VERGOGNA per uno pseudo-regalo natalizio, dono del sindaco, consistente in una cosidetta “nave veloce” che di veloce ha avuto solo l’effetto scoop per tamponare il degrado in cui versa l’amministrazione e con essa l’isola
VERGOGNA per tutti coloro che per anni non si indignano e restano immobili osservando da casa propria il bel panorama su cala Santa Maria rinfrescati da una leggera brezza marina, scambiata dai meteorologi di Compagnia delle Isole per l’ennesimo tifone tropicale in arrivo sulle nostra bella isola, sempre più a picco sotto il mare…

 

Amministrazione trasparente: Incompletezza delle informazioni


 

L'IsolaAbbiamo avuto modo di leggere su facebook un post del sindaco, “non solo chiacchiere”, con il quale portava a conoscenza che con determinazione sindacale aveva nominato “il nucleo di valutazione” e il conseguimento, sulla Bussola della trasparenza, dei 66/66 parametri previsti.

Un ringraziamento va rivolto al segretario comunale, Dr. Ingrassia ed ai suoi collaboratori, che sono riusciti, a seguito del nostro sollecito del 10/02/2014 (allegata), a raggiungere questo importante obiettivo in tempi ristretti.

Oggi, abbiamo ricevuto una nota prot. 938 da parte del Sindaco nella quale le parole democrazia, trasparenza, efficienza, efficacia e produttività enfatizzano tale nota, peccato però che spesso qualsiasi altro nostro pensiero o sollecitazione viene quasi sempre, bonariamente, considerato come un “ricatto” o “una minaccia” come in questo caso.

Ci riteniamo, però, parzialmente soddisfatti in quanto alcune informazioni richiamate dalla legge 33/2013 risultano ancora incomplete ed in particolare i punti b), c) , d), e) dell’Art. 14 e per l’ Art.15 per aver messo a rischio la distribuzione dei premi di risultato non avendo concluso il lavoro, anche sul piano della performance, entro il 31 gennaio 2014.

In merito alla istituzione del nucleo di valutazione ( Differente dall’ Organismo di Valutazione Indipendente – OIV – ) riteniamo che non essendoci un vero e proprio dettame legislativo in merito alla sua obbligatorietà – trattandosi di un Comune di piccola entità con soli 4 Capi Area – tale “valutazione” potrebbe essere demandata direttamente al Segretario comunale, che a noi sembra persona capace e responsabile, risparmiando così, in un periodo di ristrettezze economiche, le indennità per ogni seduta, pari a € 70,00 per ogni componente oltre i rimborsi spese di viaggio e soggiorno (Determinazione del Sindaco n° 6 del 20/02/2014).

Sono molti i comuni che hanno provveduto a nominare quale componente unico di valutazione il Segretario comunale.

Uno di questi è il comune di Muscoline (Brescia) con più di 2574 abitanti.

Perché nel nostro non cerchiamo di risparmiare …?

Gruppo di minoranza “ L’ Isola “

 

Ustica, lì 28/02/2014

 

[ id=21281 w=320 h=240 float=left]

“Amministrazione trasparente” comune di Ustica – A rischio i premi di risultato


L'Isola

 

Gruppo Consiliare di Minoranza

 

Al Sig. Sindaco del Comune di Ustica
Al Sig. Segretario Comunale del Comune di Ustica

Oggetto: D. Igs 33/2013 – Amministrazione Trasparente.

Pur avendo notato un lieve miglioramento in merito alla pubblicità di alcuni atti da parte di
Codesto Ufficio di segreteria, si desidera ricordare che giorno 20 Ottobre 2013 sono scaduti i termini per
la pubblicazione online dei dati, come previsto dal decreto legislativo 33/2013 che stabilisce le modalità
del riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni
da parte delle Pubbliche Amministrazioni e prevede la pubblicazione sui siti internet degli Enti pubblici di
un’area informativa “Amministrazione trasparente” nella quale pubblicare una serie di archivi che
devono essere liberamente consultabili dai cittadini.

A tutt’oggi, con rammarico, dobbiamo constatare lo scarso interesse, in merito alla disciplina
sulla trasparenza, dimostrato affinché i cittadini possano essere aggiornati sulle vicende pubbliche.

Il nostro comune, così come si evince dallo strumento informatico “la Bussola della
trasparenza” del Ministero della Pubblica Amministrazione, non soddisfa alcuno dei 66 parametri
(indicatori) previsti dalla legge.

Ricordiamo che il 31 gennaio doveva essere approvato, oltre al piano anti-corruzione (legge 6
novembre 2012, n. 190), anche il programma triennale per l’integrità e la trasparenza (d.lgs n.33/2013) e,
sempre a gennaio, doveva essere concluso il lavoro anche sul piano della performance, senza il quale
l’Ente Pubblico non può assumere né distribuire i premi di risultato.

Qualora la nostra Amministrazione non si adegua alla normativa in vigore, in merito al riordino
della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, saremo
costretti a comunicare le violazioni alla CIVIT per le sanzioni previste dalla legge.

Tanto ci è doveroso comunicare.

Cordiali saluti.

Il Capo Gruppo Consiliare
f.to  Felice Caminita

Ustica, 10 Febbraio 2014

Prot. Comune Ustica  669 del 13 Feb. 2014

 

Amministrazione incontra scolaresca


[ id=21119 w=320 h=240 float=center]

 

Benvenuto alla nuova amministrazione – Passaggio di consegne – Proviamoci!…


Attilio LicciardiComincia il terzo ciclo di sindacatura di Attilio Licciardi che oggi, nel cambio di consegne, ricevuta la parola dal sindaco uscente Aldo Messina, ha usato termini ponderati analizzando il passato e facendo trasparire le difficoltà che andrà/andranno ad affrontare.

Prima, ha continuato Licciardi, voglio rivolgere un ringraziamento ai numerosi presenti ma anche agli assenti, per una campagna elettorale all’insegna del rispetto reciproco (eccetto un caso…) ed una prova di democrazia data dal candidato sindaco Militello che, pure nell’amarezza della sconfitta , ha voluto complimentarsi con me.

Ha rassicurato i presenti che lavorerà con lo stesso impegno e dedizione dei due mandati precedenti e farà in modo di creare le condizioni per motivare la “macchina” comunale.

Ma il ricordo/ringraziamento più significativo della sua campagna elettorale l’ha rivolto al sindaco Messina quando pubblicamente l’ha “scagionato” dalle “dicerie” in merito alla gestione della Riserva Naturale Marina.

Oltre ai due assessori già designati Valeria Ajovalasit e Tania Licciardi ha presentato il terzo assessore Giovanni Tranchina, conosciuto come Tacco, con la delega di vice sindaco.

Il discorso è stato interrotto più volte da applausi. Si sono visti abbracci tra il sindaco uscente ed il sindaco subentrante e qualche lacrimuccia da parte di Licciardi.

È intervenuto anche brevemente il neo vice sindaco che ha fatto rilevare il segnale forte di democrazia dimostrato dai nostri concittadini, andando al voto con una percentuale di circa il 75% e che, in questo periodo di profonda crisi economica, – tempi difficili e talora drammatici (lui come imprenditore ne sa qualche cosa… “ da me si presentano persone in cerca di lavoro e non so che risposta dare …) – bisogna lavorare insieme evitando la chiusura agli altri per mettere tutte le potenzialità al servizio di un progetto di promozione e sviluppo per la nostra comunità. Io sarò il “pompiere”, ha proseguito, rivolgendo lo sguardo ai Vigili del Fuoco presenti…

(NdR) Alla luce di quanto visto e sentito, per evitare che la giunta abbia una forte connotazione partitica, suggerisco un’idea di alto profilo democratico che valga da esempio per molti comini d’Italia:

– Creare un gruppo coeso tra maggioranza e opposizione nominando come quarto assessore, ancora non designato, il candidato sindaco sconfitto Salvatore Militello;

Valutare poi la possibilità di affidare alla minoranza la presidenza del consiglio Comunale.

Sarebbe una svolta per cominciare un forte dialogo tra Istituzioni e tra Istituzioni e cittadini.

PROVIAMO AD UNIRE IL PAESE!…

Pietro Bertucci

P.S.
Papa Francesco: “cominciamo a pregare per le persone con le quali siamo arrabbiati”

^^^^^^^^^^^^

… una  perla di saggezza: – “porgi l’altra guancia”

 

Ho imparato che la calma è molto più destabilizzante della rabbia …

che un sorriso disarma molto più di un volto corrugato,

ho imparato che il silenzio di fronte ad un’offesa è un grido che fa tremare la terra.

Ho imparato che come un amore rifiutato non si perde ma torna intatto a colui che voleva donarlo, così accade per la rabbia, le offese …

siamo noi a decidere se farci toccare o meno da un sentimento, di qualsiasi sentimento si tratti.

Non importa se stai procedendo molto lentamente… ciò che importa è che tu non ti sia fermato.

(Confucio)

^^^^^^^^^^^

Da Firenze Massimo Caserta

Affettuosi complimenti ad Attilio ed auguri per la sua nuova (si fa per dire) “avventura”. Forza anche al “vecchio” Tacco.

^^^^^^^^^^^^

Da Torino Michele Manzitti

Ben tornato Attilio. Complimenti e felicitazioni con l’augurio di un felice operare futuro, tale che possa risollevare questa splendida isola

Manzitti Michele Furino Maria Felicia

^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Gabriella Bertacci

Carissimo Sig. Pietro, certo che fare di queste proposte ce ne vuole di coraggio. Mi dispiace scriverle che al posto di starsene in America, poteva benissimo rimanere ad Ustica e fare la campagna elettorale con tutti gli Usticesi.  Adesso è facile proporre assurdità. La campagna elettorale è finita. Ustica è già divisa in due, vediamo di non dividerla in tre. Rispetto per i votanti.

Abbandoniamo la parola democrazia, è patetico, per favore.

Gabriella Bertacci

 

 

Festa di benvenuto alla nuova amministrazione


COMUNE di USTICA

Ustica 29.05.13 – Prot. 2176

Al Sig Giulio Calderaro

Al Parroco S. Ferdinando Re Ustica

Al Segretario Comunale

Ai Sig assessori

Ai sig Responsabili Area

Al Comando VVUU

Al Comando Carabinieri

Al Comando Guardia Finanza

Al Teleposto Aeronautica Militare

Alla Delegazione di Spiaggia

Alla Reggenza Faro Punta Homo Morto

Alla stazione VVFF

Al Presidio Sanitario Ustica, dr Mariano Scalisi

Al Centro Studi Isola di Ustica

Alla Coop. Ciprea

Alla Coop. Ormeggiatori

Ill.Mo sig Preside Istituto Comprensivo II° Grado Ustica

Usticasape

Buongiornoustica

Al Candidato Sindaco Salvatore Militello

Al Candidato Sindaco Attilio Licciardi

AVVISO AL PUBBLICO

OGGETTO: 12 giugno festa di benvenuto alla nuova amministrazione.

Le SV sono invitate alla festa di benvenuto al sindaco ed alla nuova amministrazione Comunale di Ustica, che avrà luogo al Palazzo Comunale giorno 12.06.13 alle ore 10.30.

Lo scrivente consegnerà la fascia tricolore e le chiavi del palazzo al sindaco neoeletto, presenterà ai nuovi amministratori i dipendenti comunali.

Il Sindaco

Aldo Messina

 

L’amministrazione distribuisce regali di Natale alle scolaresche


[ id=15873 w=320 h=240 float=center]

I Cittadini chiedono e l’amministrazione tace


La Signora Bertacci, come sempre, ha ragione da vendere. Quella sera in Consiglio c’ero anch’io ed i tecnici in organico al Comune non hanno in realtà saputo dare risposte nette e chiare sullo stato di salute degli immobili scolastici. Se gli immobili non sono agibili perché non farlo presente alla protezione civile? Si aspetta forse la tragedia? Mi auguro che la Signora Bertacci alle prossime elezioni non vada a schierarsi con il passato perché Ustica è al buio da venti anni. Ha governato soltanto l’arroganza e il convincimento di poter guidare da soli il paese. Sono stati messi da parte – per venti anni – elementi di un certo spessore politico capaci di dialogare con la gente, recepirne le istanze e trovare le giuste soluzioni, quali il Prof. Angelo Longo, persona colta e di sintesi, e il Geom. Salvatore Compagno, unico e solo conoscitore del nostro territorio, persone con una visione politica del fare, mentre si è dato spazio a certi Assessori, attivi solo nel prendere le indennità. Personalmente, in questi ultimi cinque anni di presenza in Consiglio, non ho mai ricevuto una telefonata di coinvolgimento in qualche iniziativa, ma soltanto convocazioni per sedute di Consiglio dove si gareggia negli sproloqui e dove sulle cose veramente interessanti ci si astiene dal votare, come nel caso della vendita del distributore di carburante che vede ora i cittadini pagare a caro prezzo il prodotto ed il Comune a non avere più utili (34.000 euro nel 2009), a seguito dell’alienazione . Adesso che abbiamo riottenuto l’ AMP ci lamentiamo delle pochissime risorse destinate dallo Stato, quando ci siamo fatti sfuggire l’opportunità di formalizzare un accordo con la Provincia, dove tutto manca tranne che il denaro. Signora Bertacci, Ustica ha bisogno di un management (Giunta e Consiglieri) all’altezza del ruolo, che sappia risolvere i problemi che man mano si presentano e che sappia guardare anche al futuro con prospettive di lavoro. Occorre convogliare nella nostra Isola i flussi turistici dei giovani che spendono, consumano, prendono in affitto case e posti letto, flusso che a tutt’oggi non riusciamo ancora ad avere perchè nessuno se ne occupa. Sapremo individuare le persone con tale visione o continueremo ad avvalerci dei soliti “ignoti” che portano qualche voto e che nulla hanno da dire ed esprimere per mancanza, ovviamente, di esperienze lavorative e di vita?

Rag. Gaetano CASERTA, Consigliere

 

Tre domande a… Salvatore Militello da Mario Oddo


(terza domanda)

D. – Che danno economico subirebbe Ustica se, malauguratamente, la corsa Napoli – Ustica quest’anno dovesse venir meno e quali sono state, secondo te, le carenze dell’amministrazione comunale, se ce ne sono state, nell’affrontare la problematica “trasporti”.

R. – E’ indubbio che la linea “Ustica/Napoli” è importantissima per Ustica, di più delle doppie corse in Aprile. Una grande conquista per Ustica degli anni 80/90 dopo una breve pausa sempre per mancanza di fondi.

Il danno economico per l’Isola , nel caso di abolizione della linea, è notevole.

Abbiamo già verificato il calo turistico in generale di un paio di anni fa quando tale linea non fu finanziata ed abbiamo sentito le lamentele di tutte le strutture alberghiere e non solo queste, ma di tutti i sub che dal nord/centro Italia trasportano borsoni di attrezzature ( pensate ai costi e ai disagi con imbarchi/sbarchi di queste attrezzature tra aerei, pullman, navi ecc.) per trascorrere delle vacanze subacquee ad Ustica.

Tra l’altro il semplice dubbio sulla reale effettuazione o meno del servizio, già solo questo crea un danno ad una località turistica ed i Turisti “persi” sarà difficile riconquistarli.

Tutto questo sarebbe quasi un fallimento totale per Ustica se davvero l’altra struttura “maggiore” – il villaggio – come l’Hotel Grotta Azzurra, storicamente strutture trainanti , dovesse solo pensare di chiudere o diminuire il Continue reading “Tre domande a… Salvatore Militello da Mario Oddo”

Gruppi Azione Costiera: Ustica sarà presente nel consiglio di Amministrazione


Anche nei Gruppi Azione Costiera ( GAC) il Comune di Ustica sarà presente nel consiglio di amministrazione. E’ stato deciso oggi dai sindaci Isole minori siciliane nell’incontro sul tema.

” Il prossimo sindaco sarà nelle condizioni veramente di decidere il destino dell’isola. Infatti , pur essendo un Comune di appena 1300 abitanti, Ustica è nel consiglio di amministrazione dei GAL (Gruppo azione locale) dei GAC,dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia) ed ha la presidenza tecnica del distretto turistico. ”

Aldo Messina

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Un cattivo politico nominerà un pessimo dirigente
della pubblica amministrazione,
che a sua volta si contornerà di pessimi collaboratori e
questo è un terribile effetto a cascata.

Milena Gabanelli

Capacità risoluzione piccoli problemi equivale grado efficienza amministrazione…

[ id=9430 w=320 h=240 float=left]Gentilissima Sig.ra o Sig.na Dominici, non ho il piacere di conoscerla e come scrive non può che essere un accanita sostenitrice del Sindaco Aldo Messina, forse una ultrà in termini sportivi, perché non possiamo considerare i suoi apprezzamenti se non di tipo sportivo.

Le cito un esempio, semplicissimi, per farle notare la non curanza di chi ci amministra. Come Lei dice sono passati nove anni e le garantisco che sono stati tanti e pesanti… speriamo che il tempo voli rapidamente per questo ultimo scorcio di amministrazione, anche se il tempo passa anche per i miei anni.

Lei, in un anno, quanto tempo vive l’isola? E’ mai scesa di sera al porto per le gradinate che si dipartono a destra e a sinistra dell’Ustica residence? Ebbene queste due scalinate sono al buio completo e quindi pericolosissime per l’incolumità della gente. Sono molto frequentate perché percorsi obbligati che dal paese portano al porto. Io mi sono beccato una storta alla caviglia qualche sera fa, mentre una turistica è rovinata a terra perdendo anche il cellulare. Questo piccolo esempio non è importante ma importantissimo… Ustica non ha bisogno di cattedrali nel deserto portati avanti senza nessun utilità a livello occupazionale o di fruibilità , ma bensì per creare giro di grandi appalti ….

Mi auguro che Lei possa abitare l’Isola 365 giorni all’anno, solo così potrà commentare, forse, in modo diverso, rendendosi conto di quella che è la realtà.

Distintamente,

Angelo Tranchina

^^^^^^^^^^^

COMMENTO:

Da Palermo Eliana Dominici

Singnor Tranchina ,vivo a Palermo come le ho detto.
Quando sono venuta ad Ustica sono venuta in barca e stata poco sull’isola, ma sono venuta a vederla via terra anche d’inverno. E’ l’isola più piena di storia e di sorprese che io abbia mai visto. Ho anche scritto che la perfezione non esiste e che certe cose possono sfuggire.
Non sono un ”ULTRAS” perchè gli estremi non li amo. Però si sostengo il sindaco perchè sò bene a cosa rinuncia ed ha rinuciato per l’isola e come lavora.
Sò che non smette nemmeno un attimo di pensare a come migliorarla e di chiedere fondi e non mi stupirei se a volte ce ne avesse rimessi di tasca sua dato che non fa questo lavoro per arricchirsi.
A parte il mio pensiero personale su questa persona , ti ripeto , è vero non vivo 365 giorni l’anno ad ustica purtroppo, però io l’ho vista migliorare in molti aspetti.
Ricorda che il sindaco insieme agli altri sono andati ad incatenarsi con un freddo boia a Roma e sono riusciti ad avere udienza. Ora se poi gli accordi presi non sono stati rispettati da chi sta sopra di loro non credo che chi amministra abbia colpa.
Ok come mi hai giustamente fatto notare ( scusami il ”tu” ,ma mi viene meglio esprimermi), ci sono piccole cose assurde che andrebbero attenzionate e risolte , a cui magari ”chi amministra” non fa caso.
Bene , siete una piccola isola , non un enorme città, potete chiedere un dialogo con lui , esporgli i problemi che voi ritenete non siano stati risolti , insieme a lui. Dato quanto ama l’sola di Ustica e , ritengo che potrà solo essere contento di avere dei consigli in più.
Mi sembra inutile ed ingiusto dargli addosso senza prima cercare un accordo. E comunque pur capendo il tuo disagio, ritengo che quello che ha fatto sino ad ora per l’isola abbia un enorme valore.
Lasciando stare come dici tu il cimitero libico , i ritrovamenti archeologici , le scuole , le vie etc…. ha anche dato posti di lavoro e ripristinato la sanità. A me non sembrano traguardi inutili sinceramente. Comunque , ti ripeto , giustamente io non vivo tutto l’anno nell’isola ed alcune cose no le conosco.
Chiedete un incontro ed esponetegli i problemi che più vi feriscono , io sono certa che li risolverà nel più breve tempo possibile.
Grazie di avermi dedicato un post, scusa se intervengo,ma l’isola mi sta molto a cuore e seguendo le vicende anche se da Palermo , ho sentito di intervenire.

Spero che il mio consiglio ti sia utile e mi scuso.

eliana

 

 

Impegno agevolazioni T.A.R.S.U. per Albergatori


[ id=6271 w=320 h=240 float=left] “ Ci siamo impegnati a proporre in consiglio nuove fascia di valutazione della tassa rifiuti (T.A.R.S.U.) che tenga conto delle esigenze degli albergatori usticesi”.E’ quanto afferma il sindaco di Ustica, Aldo Messina, supportato dalla presenza degli assessori Anna Loriani e Giuseppe Caminita nonché dalla presenza dei consiglieri Bartola Martello , Giovanni Palmisano e Felice Badagliacco , dopo l’incontro sul tema “Tarsu per gli albergatori Usticesi” , alla presenza dei rappresentanti della categoria( Vito e Fabio Ailara, Giovanni Lo Nero, Angelo Tranchina, Giovanni Deioma e Vincenzo Padovani) “ E’ unanime la volontà di tutta l’amministrazione comunale di venire incontro ai nostri albergatori, una categoria alla quale occorre riconoscere una grande professionalità della quale la Comunità è riconoscente. La riforma della TARSU è l’occasione per parlare anche di Raccolta differenziata. Farò una proposta in Consiglio. “ , afferma il sindaco, Aldo Messina.