Affettuosi Auguri ad Angelo Bertucci e Gerry Harney che lell’0regon festeggiano, in buona salute, il loro 65° anno di matrimonio


AngeloBertucci e GerryHarney festeggiano in buona salute il loro 65° anno di matrimonio

Ustica, festeggiamenti 50° anniversario matrimonio


festeggiamenti 50° anniversario matrimonio

Ustica anni ’60 – famiglia Zanca, anniversario di matrimonio


Zanca, anniversario, matrimonio

12° anniversario della morte della Prof.ssa Saveria Profeta


Download (DOCX, 4.99MB)

Padre Carmelo celebra l’anniversario di matrimonio di Masino e Carolina


COMMENTO

Da Ustica Giovanni Martucci

Caro Pietro, ti ringrazio per avere riportato alla luce questa bellissima foto raffigurante i miei amorevoli genitori nel giorno del loro cinquantesimo anniversario di matrimonio. Provo grande gioia che diventa immensa nel rivedere, alle spalle di mio padre, la mia cara ed amatissima Ada. In questo momento, gioia, emozione e commozione si fondono e non ti nascondo che i miei occhi sono diventati abbastanza lucidi. Sicuramente potrai condividere questo mio stato d’animo poiché anche tu hai subito l’immatura perdita della tua carissima Pina. A loro vada un omaggio alla memoria, unitamente a un grande e affettuosissimo bacio con un grande abbraccio.

Ustica, 74° anniversario della Liberazione d’Italia


Ustica 25 Aprile 2019, 74° anniversario della Liberazione d’Italia – il discorso del Sindaco

Concittadine e Concittadini,

Grazie a tutti voi di essere qui per celebrare insieme, oggi 25 Aprile 2019, il 74esimo anniversario della Liberazione, ringraziamento che rivolgo particolarmente alle Autorità civili, militari e religiose presenti.

Oggi, a 74 anni dalla data della Liberazione non posso non dare inizio a questa solenne manifestazione senza rivolgere un pensiero colmo di gratitudine a quelle forze militari e paramilitari, a semplici donne e uomini giovani e meno giovani, che in quel travagliato periodo lottarono strenuamente contro la dittatura fascista.

Quel futuro, grazie a quanti si sacrificarono, e non furono pochi, oggi è il nostro presente; è fatto di democrazia e di libertà, conquiste che vanno sempre difese e protette da ogni e qualsiasi forma che voglia limitarle o, peggio ancora, impedirle.

Nessuno ceda alla tentazione di considerare il ricordo del 25 Aprile come uno stanco rituale, un passaggio ripetuto retoricamente di anno in anno; verremmo meno al rispetto dovuto alla memoria di quanti hanno allora inseguito i propri ideali anche al costo del massimo sacrificio della propria vita.

Abbiamo tutti il dovere del ricordo, di fare nostro l’insegnamento che l’epopea della Resistenza ci ha consegnato e tramandato: amare e difendere le istituzioni, unirci, aiutarci, far prevalere sopra ogni posizione di parte sentimenti di unione e solidarietà, gli stessi che hanno prioritariamente animato la dura lotta partigiana; lavorare tutti insieme per migliorare in generale il nostro Paese, in particolare le piccole o grandi realtà territoriali nelle quali viviamo e operiamo.

Avvenimenti e protagonisti di quel periodo storico non sono patrimonio di una parte, ma della Nazione intera. A 74 anni dalla Liberazione, mentre gli ultimi testimoni dell’epoca stanno ormai via via lasciando questa terra, è giusto conservarne la memoria e raccontare ai giovani cos’è stata davvero la Resistenza e di quale forza morale sono stati capaci gli indimenticati protagonisti.

W la libertà, la pace e la solidarietà. Buon 25 Aprile a tutti!

 Il Sindaco
Salvatore Militello

 

Ustica, 50° anniversario di matrimonio, Carolina e Masino Martucci


Ustica, 50° anniversario di matrimonio, Carolina e Masino Martucci

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Ustica Giovanni Martucci

Ringrazio Pietro per avere riesumato questa bellissima foto che risveglia in me tante emozioni e bellissimi ricordi. Due grandi genitori che a me e mio fratello hanno trasmesso grande educazione e i più alti valori della vita, cosa che augurerei avessero tutti i giovani di oggi. Genitori di intelligenza non comune, di grande severità la mamma e di altrettanto grande bontà il padre da me considerato come un fratello più grande. A loro vada il più alto senso di ringraziamento e riconoscenza, unitamente a un grosso bacio.

Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio


Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio
Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio

XXV° anniversario di “Mare nel Mare” – I Tropici ad Ustica – di Jean-Claude Uldry


Jean-Claude Uldry, Cittadino Onorario di Ustica, Tridente d’Oro e già V. Presidente dell’Accademia di Scienze e Tecniche Subacquee (2012)

Nel 1993 la mostra “Mare nel Mare” – I Tropici ad Ustica – di Jean-Claude Uldry era stata presentata in prima mondiale assoluta,  immersa nel mare di Ustica, sotto Torre Spalmatore.

Quest’anno, 2018, il venticinquesimo anniversario  è certamente da festeggiare affinché  il mondo della subacquea, e non solo, ricordi quest’evento di altri tempi, realizzato nella  magica Ustica.
Ricorrenza di notevole rilevanza  per un avvenimento reso possibile in quei tempi grazie all’utilizzo dell’eccellenza della tecnologia.

Allegato il PDF dei pannelli realizzati in occasione del XX° anniversario di “Mare nel Mare” festeggiato in Fiera Milano nel 2013, presentando la struttura originale su una superficie di 400 mq.

Per chi volesse approfondire ulteriormente questa suggestiva conoscenza, è possibile mettere a disposizione il materiale di archivio storico e spiegare in dettaglio sia gli aspetti tecnici che artistici di “Mare nel Mare”.

Download (PDF, 9.32MB)

Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio


Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio
Ustica, festeggiamenti anniversario di matrimonio

Nel decimo anniversario della scomparsa di Saveria Profeta


Saveria a Torino con i suoi ragazzi in occasione del gemellaggio con Buttigliera Alta

Sono trascorsi dieci anni ma il suo ricordo rimane sempre più indelebile.

Manca sempre, manca tanto, manca ovunque.

Il Suo ricordo mi accompagnerà per sempre e sono certo che, essendo a  godere della Luce del Signore, non mancherà di intercedere grazie per tutti noi. Ha lasciato una infinita eredità di fede e di amore che meglio ci fa comprendere  e ci conduce alla  consapevolezza che quanto ci rimane da fare in questa vita è fare del bene, poichè poi tutto finisce, tranne il ricordo.

L’onestà è stato il suo ideale, la scuola la sua vita, la famiglia il suo affetto. I ragazzi,  gli amici ne serbano nel cuore la memoria.

Indubbiamente tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerla hanno nostalgia non solo per il suo rigore ma anche per il garbo con il quale entrava nella vita di tutti coloro che per necessità diverse si rivolgevano a lei e, per la sua capacità di prendersi cura dei problemi degli altri. Sono fermamente convinto che essa manca non soltanto a me, ma un po a tutti noi

Essa, certamente, dimora nella luce di Dio, considerava il “Padre Nostro” , che giornalmente recitava, la preghiera più bella del mondo.

Schietta, leale esigentissima, pacata, giusta ma allo stesso tempo partigiana sempre preoccupata dei problemi altrui. Questo è il ritratto che affiora alla mia mente a dieci anni dalla sua morte.

Affinchè rimanga vivo il suo ricordo la raccomando a quanti la conobbero e l’amarono.

Ustica 5 maggio 2018

Salvatore Compagno

 

 

25° Anniversario matrimonio – famiglia Zanca


25° Anniversario matrimonio - famiglia Zanca
25° Anniversario matrimonio – famiglia Zanca

Anniversario di matrimonio di Pino e Mariuccia


Le cose più belle di un matrimonio sono i ricordi…
Tu Pino e Mariuccia avete condiviso, vissuto e assaporato con Amore sempre gli stessi ricordi…
Auguri

Vostro nipote il Talebano
(per l'”anonimo” un pezzo di ciambella alla prima favorevole occasione ..)

 

 

 

10° anniversario della morte di Padre Carmelo Seminara


Ricordiamo con spirito gioioso di fede  Padre Carmelo  Seminara  nel 10°  anniversario Del Ritorno al Padre.
Fare memoria  per praticare i suoi insegnamenti di Amore a Dio, alla Chiesa, ai Fratelli nella carità e povertà… Ricchezza  per  tutti.    

 Padre Alessandro Manzone

^^^^^^^^^

Anche noi vogliamo ricordare il Nostro Molto Reverendo Parroco con commozione, gratitudine  e con orgoglio per il prezioso patrimonio che ha lasciato a tutta la comunità usticese.

RicordaTi sempre della Tua Isola e della tua gente

PB

Foto ricordo, 50° anniversario matrimonio Ina e Angelo Filippone


Filippone, fratello e sorella
foto ricordo

50° Anniversario matrimonio Nino e Rita


dsc02095 Ringraziamo tutti coloro i quali  ci  hanno  affettuosamente  pensato in questo giorno speciale, e hanno condiviso con noi e la nostra famiglia la gioia dell’ evento. Nino e Rita 

dsc02095dsc02096dsc02097dsc02109dsc02105dsc02119dsc02128dsc02134dsc02136dsc02166dsc02195img_1840img_1850dsc02271

Primo anniversario del Laboratorio-Museo.


seduta costitutiva - CopiaNasceva il 4 Maggio 2015 il “Laboratorio-Museo di Scienze della Terra Isola di Ustica”. Il giorno dopo così scrivevo: “Oggi presso la sala consiliare del Comune di Ustica alla presenza del Sindaco dott Attilio Licciardi e dell’assessore alla Cultura dott. Vittoria Salerno si è tenuta la seduta di insediamento del Comitato di Gestione cui è stata affidata la conduzione del LABORATORIO – MUSEO DI SCIENZE DELLA TERRA ISOLA DI USTICA nelle persone del dott. Piero Pomilia, in rappresentanza del Comune di Ustica, del dott. Giorgio Capasso dell’istituto Nazionale di geofisica e Geologia (INGV), del dott. Franco Foresta Martin del nostro Centro Studi e dell’ins. Mariella Lo Cicero della locale istituto comprensivo scolastico, che opererà in base a prestazioni professionali volontari  e senza alcuna forma di retribuzione. La sede del  Laboratorio-Museo è stabilita presso gli edifici storici della Rocca della Falconiera.
Il Comitato di Gestione, come suo primo atto, Franco - Copiaha nominato per acclamazione il dott. Franco Foresta Martin direttore del Laboratorio-Museo. Il neo Direttore, dopo aver ringraziato per la nomina, propone e il Comitato approva, a norma dell’art. 2 della convenzione stipulata dal Comune di Ustica e l’INGV, la costituzione del Comitato Scientifico composto dalle illustri personalità che si sono già particolarmente distinte in studi e pubblicazioni sulla storia ed evoluzione geologica dell’Isola: il prof.  Franco Barberi  dell’Università di “Roma Tre”, i proff.. Giovani Orsi e Prof. Lucia Civetta dell’Università di Napoli, il prof. Attilio Sulli, dell’Università di Palermo e il dott. Sandro De Vita dell’Osservatorio Vesuviano. Il Direttore propone e il Comitato approva anche la costituzione dell’associazione “Amici del Laboratorio-Museo” proponendosi di invitare a farne parte in primis coloro i quali si erano dichiarati disponibili a far parte del Comitato di Gestione.Subito dopo  il Direttore ha esposto un programma di attività sollecitando la collaborazione dell’Area Maria Protetta e del Centro Studi rappresentati rispettivamente dal Sindaco e dal presidente Vito Ailara. Il direttore dell’AMP ha assicurato piena collaborazione nei progetti di formazione.

In occasione del 1° anniversario, “incontro” telefonicamente Franco Foresta Martin e gli sottopongo il tema:  < Il Laboratorio-Museo Scienze della Terra Isola di Ustica > sul quale non poteva non offrirci un esauriente svolgimento:

Labmust per brevità si compone di due storici locali, incassati nei tufi del cratere, entrambi restaurati con un finanziamento della Regione Siciliana. Il primo locale ospita la mostra permanente “Ustica prima dell’uomo”, che illustra la storia geo-vulcanologica di Ustica, a partire da circa un milione di anni fa, quando l’isola cominciò a edificarsi come monte vulcanico sottomarino sul fondo del Tirreno Meridionale. In una serie di vetrine orizzontali sono esposti i campioni dei prodotti eruttivi tipici dell’isola e alcuni esempi dell’abbondante malacofauna presente nei sedimenti dei suoi terrazzi marini. A fianco della mostra permanente, alcune postazioni interattive per introdurre studenti e visitatori alle principali tematiche delle Scienze della Terra. Il secondo locale del Museo è destinato a un laboratorio di sperimentazione didattica, all’archivio e alla Direzione. Il nome Laboratorio-Museo, riassume la vocazione che abbiamo voluto dargli. Il Museo, con la sua parte espositiva, dal taglio didascalico e  divulgativo, presenta la storia geovulcanologica dell’Isola di Ustica, avvincente e sorprendente, come se fosse un racconto a puntate. Una storia che risulta facilmente comprensibile per i visitatori comuni, ma  particolarmente utile anche alle centinaia di studenti che ogni anno vengono in gita scolastica nell’isola. In particolare per questi ultimi, stiamo realizzando una serie di exhibit interattivi dove si possa apprendere sperimentando ed esplorando. interno LabMust - CopiaLa definizione di Laboratorio-Museo sottintende anche un altro significato. La nuova istituzione vuole diventare un punto di di supporto scientifico per i numerosi studiosi e laureandi che vengono a Ustica per sviluppare le loro ricerche e le tesi sulle peculiarità naturalistiche dell’isola. Ancora, il Laboratorio-Museo ha avviato esso stesso ricerche nel vasto campo delle Scienze della Terra, richiamando geologi e vulcanologi da ogni parte d’Italia, con l’intento di valorizzare tanti aspetti esclusivi dell’isola. Ustica, considerata “il paradiso dei sub” dagli amanti del mare,  possiede un importante primato, relativo alla sua costituzione geologica: è l’unico vulcano emerso di natura “anorogenica” del Tirreno Meridionale. Il che equivale a dire che i suoi magmi non derivano dallo sprofondamento (o dalla subduzione) e dalla fusione di una porzione di placca terrestre, come è stato per le vicine isole Eolie. I magmi di Ustica, piuttosto, sono stati alimentati da un pennacchio di magma risalito direttamente dalle profondità del mantello terrestre, in seguito all’apertura di una frattura distensiva sul fondo del Mare Tirreno. Una specificità, questa, che rende l’isola, dal punto di vista magmatologico, più simile all’Etna o alle Hawaii, piuttosto che alle vicine Eolie, suscitando l’interesse dei ricercatori. Fra le prime iniziative sviluppate dal Laboratorio-Museo, un Piano dell’offerta formativa per l’Istituto comprensivo di Ustica dal titolo: “L’insospettabile talento delle pietre”, dedicato alla conoscenza delle proprietà e degli impieghi di minerali e rocce. E poi la promozione di alcune ricerche, in collaborazione con istituti e università, come il rilevamento geo-morfologico delle coste dell’isola da parte del gruppo Geoswim; la caratterizzazione geochimica delle ossidiane preistoriche rinvenute a Ustica con lo scopo di scoprirne la lontana provenienza; studi di archeoastronomia condotti nel Villaggio preistorico dei Faraglioni”.

Non senza ricordare che maggiori informazioni si possono trovare sul sito Laboratorio-Museo di Scienze della Terra isola di Ustica, ringrazio Franco già impegnato in imminenti, nuovi e interessanti appuntamenti. A breve ne saprete di più !

a cura di Mario Oddo

 

 

Ricorre oggi l’ottavo anniversario della morte di Saveria Profeta

foto_NSono passati otto anni dalla improvvisa scomparsa della Prof.ssa Saveria Profeta ma, i suoi pensieri, i suoi sorrisi, i suoi consigli, i suoi insegnamenti non sono affatto svaniti nè tanto meno  affievoliti. La sua figura è ancora oggi positivamente ricordata da tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerla. E’ stata una donna generosa e colta, capace di capire i bisogni altrui e saper sempre dire, al momento opportuno, parole sagge e illuminanti.  Possedeva la grande capacità di infondere, nei suoi ragazzi, come usava chiamarli, interesse specifico per lo studio.

Molti ricordano, e negli anni apprezzato profondamente, il suo rigore e la sua severità, dietro i quali si celava un grande amore per i suoi alunni che, oltretutto, generava in loro, amore per lo studio, per le regole e per il prossimo.
I ragazzi, ormai adulti, ancor oggi, la ricordano con affetto e rispetto per la sua tenacità e la forte determinazione che metteva  nel proteggerli e nel difendere i loro interessi.

Era molto attenta alle problematiche sociali, sempre dalla parte della giustizia tanto che, per parecchio tempo, venne chiamata a ricoprire l’incarico di giudice conciliatore, incarico che ebbe modo di assolvere con competenza, imparzialità e saggezza.

Ad Ustica, grazie alla sua generosità e sapienza, giovani e meno giovani sono cresciuti nell’educazione e nell’apprendimento.

Ustica nel dedicarLe l’istituto  scolastico comprensivo, che raggruppa i quattro plessi scolastici, ha voluto onorare la Sua memoria, per la totale dedizione, il senso del dovere e l’impegno profuso per formare le nuove generazioni e per il Suo alto profilo umano che ha contribuito ad arricchire la vita isolana.

Ustica 5 maggio 2016

^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Da Ustica Salvo Tranchina 

La migliore professoressa che abbia avuto. La ricordo sempre con un affetto particolare e tutt’ora, ogniqualvolta sento nominare la Francia o sento parlare il francese, il suo ricordo torna vivo. Imponeva il fatto che a scuola si doveva apprendere per il nostro bene. Con me c’è riuscita. Non la dimenticherò mai. Ho apprezzato anche le sue doti extra scolastiche come persona sempre da portare ad esempio, col suo modo impeccabile di comportarsi. Davvero una persona squisita.

^^^^^^^^^^

Da Ustica Giovanni Martucci

Nell’ottavo anniversario della scomparsa della collega ed amica Saveria non posso che condividere tutte le belle espressioni che le hanno rivolto i suoi ex allievi. A lei rivolgo un affettuoso omaggio alla memoria.

^^^^^^^^^^^^

Da Palermo Padre Alessandro Manzone 

Mi unisco con amore al ricordo della nostra cara SAVERIA. Collega, membro della Comunità Parrocchiale, sensibile alle situazioni familiari che affrontava con coraggio e l’aiuto sempre intenso del marito Salvatore. Grande amore per i ragazzi per i quali si sacrificava molto. L’Istituto comprensivo, tutte le Famiglie, l’Isola tutta la vede punto di riferimento. Doniamo una preghiera. P.Alessandro Manzone- parroco Palermo

^^^^^^^^^^^^^^^

Da Altofonte Rosalia Clara Salerno

Solo poche parole: grande Donna sia professionalmente che soprattutto piena di umanità.

^^^^^^^^^^^^

Da Salvatore Russo

Grande insegnante ma soprattutto grande donna.
Ho avuto l’onore di averla come insegnante, inflessibile ma sempre pronta ad aiutare……
Conserverò sempre un bellissimo ricordo della Professoressa Compagno.

 

 

Per ricordare nonna Filomena


 Per ricordare nonna Filomena
Per ricordare nonna Filomena