Ustica, oriundi usticesi dall’Australia in visita parenti, foto ricordo


oriundi usticesi dall’Australia in visita parenti

Isidoro, il piacere di essere ad Ustica dopo tanti anni


Isidoro, il piacere di essere ad Ustica dopo tanti anni

Ustica anni ’60 – saluto parenti in partenza per l’Australia


saluto parenti in partenza per l’Australia

Licia e Vittoria Manfrè, ora in Australia


Licia e Vittoria Manfrè, ora in Australia
Licia e Vittoria Manfrè, ora in Australia

Famiglia Zagami – Bertucci emigrati da Ustica in Australia


Famiglia Zagami Bertucci   emigrati in Australia

Lutto


[ id=20479 w=320 h=240 float=left] Questa mattina in Australia, all’età di 84 anni, è morta Gianna Bertucci Zagami. Alle figlie, ai nipoti e a tutti i parenti le più sentite condoglianze.

Famiglia Zagami in Australia


[ id=16694 w=320 h=240 float=center]

Matrimonio


[ id=16319 w=320 h=240 float=center]

Famiglia Licciardi (Manfrè)


[ id=16185 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

I happen to have this picture !!!, think I got it from Usticasape or Agostino Caserta. It is Maria Manfre and husband Vincenzo Liccardi, and sons Isidoro and ??. also don’t know the baby. This is taken in Australia where they live. picture maybe 1982 ?? IF any of you know different, please let us know. Marlene Robershaw, Manfre

Partenza per l’Australia

______________________

[ id=15229 w=320 h=240 float=center]

Sposi Zagami – Bertucci, Australia


[ id=14747 w=320 h=240 float=center]

Foto ricordo emigrati


[ id=13364 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

Dalla California Marlene Marchese Manfrè

I hope someone recognizes this family. Manfre family, perhaps ? Marlene Marchese Manfrè

io spero che qualcuno riconosce questa famiglia. forse famiglia Manfre ?? Marlene Marchese Manfre

Matrimonio Bertucci – Zagami in Australia


[ id=13342 w=320 h=240 float=center]

Partenza per l’Australia


[ id=13283 w=320 h=240 float=center]

^^^^^^^^^^^

COMMENTO

Dalla California Agostino Caserta

Bella foto in cui si notano tanti cari e ” grandi ” usticesi della passata generazione. La persona in partenza per l’Australia sembra la signora con il cappellino. ” La zia ” Peppina moglie di Vincenzino Verdichizzi ( ‘U zingaru ) emigrata in Australia faceva spola tra i due continenti; trascorreva l’estate ad Ustica e quando tornava in Australia trovava la’ un’altra estate all’inizio…..La societa’ di Navigazione era la Si.Re.Na. La motonave “Nuova Ustica” attraccava alla Banchina Gargano ( Sailem ), lo scalandrone sembrava nuovo di zecca, e buttava regolarmente l’ancora. A quei tempi era appena iniziato il servizio aliscafi della ditta SAS di Trapani con aliscafi della Societa’ Rodriguez di Messina che sulla tratta Palermo-Ustica impiego’ il “Pisanello” per molti anni, piccolino 35-40 posti in tutto, che nel 2002 ho visto, andando a Favignana, parcheggiato a secco nel porto di Trapani ancora in eccellente stato.

Da sinistra di spalle si vedono Salvatore Tranchina ( carraccio ), Salvatore Licciardi ( pellescecco ), Felice Caserta ( pastasciutta ), Pietro Compagno, in primo piano Nunzio Maggiore che era il portanbandiera nelle Processioni per la categoria degli agricoltori, con la moglie ” a ‘za Ciccia ” le figlie e le nipotine, Maria Caserta, Masina Caserta Picone, Nunzia Caserta, Pietro Ailara, Maria Longo, la figlia Giovanna, Girolamo Longo, Maria Maggiore, Giovanna Picone, il padre Giacomino Picone, Enzo Tranchina ( Giulio ) e la moglie.

 

Dall’Australia – Ritorno alle proprie radici…


Hi Pietro, your donig a great job with Ustica Sape we thoroughly enjoy the information on it. My husband Felice and I along with my two sisters Rosetta, and Jenny and their husbands will be touring Italy in July, then ending up in Ustica for St. Bartolomeo and staying approx 10 days was wondering will you be in Ustica around that time ? If so would love to meet you and your wife family etc… we have so many relations yet to be introduced to hope to see you there. Hope you had a great Easter Mariella x x

Mary Zagami Colavecchio

———-

(Traduzione di Mariangela Militello)

Ciao Pietro, stai facendo un ottimo lavoro con Ustica Sape e noi possiamo godere a fondo tutte le informazioni sulla vita usticese. Mio marito Felice ed io con le mie due sorelle Rosetta, e Jenny e i loro mariti saremo in tour in Italia nel mese di luglio, per finire saremo a Ustica per circa 10 giorni in occasione della festa di S Bartolomeo. Mi chiedevo se sarete a Ustica in quel periodo. Se si, mi piacerebbe incontrarmi con te e la tua famiglia, moglie ecc .. abbiamo ancora così tanti incontri da fare che spero di vedervi lì.

Spero che abbiate trascorso una fantastica Pasqua.

Mariella xx

 

Lettera degli usticesi dall’Australia in esposizione alla mostra fotografica “Teresa Nicoletti, diva e donna”


AUSTRALIA

Continuano le visite alla mostra fotografica “Teresa Nicoletti, diva e donna”, tributo al mezzosoprano e compositrice di fama mondiale, in esposizione presso il “Centro Accoglienza”, Piazza Umberto I, Ustica, con orario continuato dalle 10 alle 24 e ingresso libero. La mostra, che ha il patrocinio del Comune di Ustica ed il contributo della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, è stata prorogata al 21 agosto per il successo di pubblico, con quasi 2.000 presenze nei primi 12 giorni.

Tra i 15 grandi pannelli fotografici di Pucci Scafidi, Andrei Mosienko, Franco Lannino ed altri che ritraggono il mezzosoprano e compositrice sulle scene liriche è presente anche la copia di una lettera indirizzata a Teresa Nicoletti, scritta dalla signora Vittoria Manfrè, un’usticese che insieme alla famiglia vive ormai da parecchi decenni a Melbourne, in Australia. La lettera, che pubblichiamo, è stata inviata pochi mesi fa, insieme a dei piccoli doni, in ricordo dello straordinario concerto che Teresa Nicoletti tenne il 28 ottobre 2009 presso la Melba Hall del Conservatorio di Musica di Stato di Melbourne, in Australia, e che registrò il “tutto esaurito”. In quell’occasione la Nicoletti donò una copia del cd “Mia Ustica”, l’inno ufficiale dell’isola da lei composto, alla famiglia di usticesi la quale, commossa fino alle lacrime, ringraziandola rispose: “Ascolteremo ogni giorno “Mia Ustica” e sarà come respirare la nostra isola…..”.

La toccante lettera che la signora Vittoria Manfrè ha scritto a Teresa Nicoletti rappresenta una palese dimostrazione di come la musica in generale, e “Mia Ustica” in particolare, possano rappresentare un ponte eterno ed incrollabile che leghi l’emigrante alla propria terra natia. Attraverso la musica di “Mia Ustica” gli usticesi nel mondo rivivono i ricordi della loro infanzia trascorsa nell’isola e le emozioni prendono il sopravvento sino alla commozione.

Teresa Nicoletti, Cittadina d’Onore di Ustica ed Ambasciatrice dell’Isola di Ustica nel mondo, ha già cantato “Mia Ustica”, l’inno dell’isola, in tutti i continenti, e continuerà a girare il pianeta facendosi messaggera, attraverso le note della musica di “Mia Ustica”, dei colori e delle sensazioni dell’isola.

Lutto


Ieri sera, in Australia all’età di 85 anni, è morta Maria Manfrè. Ai familiari le nostre più sentite condoglianze.

COMMENTO:

Dalla California Marlene Robershaw (Manfrè)

My deep sympathy to Letizia and Rosa, sisters in Ustica of Maria Manfre of Australia. May your memories of Maria’s life in Ustica, give you comfort. May God comfort your sorrows.

Marlene

Battesimo


[ id=4847 w=320 h=240 float=center]

Famiglia Licciardi


[ id=3493 w=320 h=240 float=center]

Tournée in Australia della mezzosoprano Teresa Nicoletti

[imagebrowser id=65]

Relazione Concerto a Melbourne

Lunedì 26 ottobre , al mio arrivo a Melbourne in mattinata, sono stata intervistata sulla mia carriera operistica e concertistica internazionale da due emittenti radiofoniche governative : SBS e Rete Italia. Il Direttore di Rete Italia, Ivano Ercole, giornalista di rilevante competenza musicale, dopo avere ascoltato “Mia Ustica” dal cd, ha deciso di trasmetterla radiofonicamente in tutta l’Australia esprimendo il suo giudizio pubblicamente nel definirla” musica meravigliosa “. Egli ne ha raccontato anche la storia aggiungendo che il nome di Ustica, da anni tristemente legato al ricordo del tragico incidente aereo, da ora in poi sarebbe stato collegato al primato di avere l’inno “ Mia Ustica”. Sorrisi nell’accorgermi che l’Isola di Ustica sulla carta geografica australiana era solo un puntino impercettibile, senza il nome scritto, ma il direttore precisò con una battuta che quel puntino aveva però una voce così penetrante da arrivare persino in Australia !

Pomeriggio del 26 ottobre 1)   Ricevimento del Console Generale d’Italia al quale ho consegnato formalmente il cd dell’inno “Mia Ustica”,  tra gli applausi emozionanti delle autorità intervenute le quali, con mia sorpresa, avevano già ascoltato questa musica per radio durante il tragitto in taxi, mentre andava in onda la mia intervista.

2) Consegna dei cd e dello spartito di “Mia Ustica” ai presidenti e rappresentanti delle comunità siciliane in Australia che hanno formulato il desiderio e l’impegno a volere suonare e cantare Mia Ustica nel corso dei loro incontri istituzionali.

28 ottobreConcerto alla Melba Hall : la sala stracolma, con pubblico prenotato da due mesi, registrava il tutto esaurito. Alla fine del mio concerto c’è stata una standing ovation con pubblico che mi gridava : ”Where are you going?” costringendomi a 2 bis.

La Stampa australiana presente, entusiasta, ha pubblicato una recensione sulla mia performance. Dopo il concerto ho ricevuto la telefonata da Palermo del Giornale “La Repubblica” che mi ha intervistato, per avere l’esclusiva.