Ustica, panorama visto dal belvedere Giuseppe Scalarini


panorama dal belvedere Scalarini

Ustica 1987 – stradina che porta al belvedere della Falconiera


Ustica 1987 – stradina che porta al belvedere della Falconiera

Riceviamo e pubblichiamo – salita che porta al belvedere della falconiera


Se i contenitori non vengono svuotati periodicamente si dà la possibilità ai facinorosi di esercitare il loro istinto vandalico… 

 

Ustica, inaugurazione belvedere Giuseppe Scalarini 2010


Belvedere Filippo Vassalo visto dal Belvedere Giuseppe Scalarini


Belvedere Filippo Vassalo visto dal Belvedere Giuseppe Scalarini

Ustica, inaugurazione belvedere G. Scalarini


Inaugurazione belvedere G. Scalarini
Ustica, Inaugurazione belvedere G. Scalarini

Ustica, panorama dal belvedere Giuseppe Scalarini


Ustica, Panorama dal belvedere Giuseppe Scalarini

Ustica Falconiera – turista entusiasta del Belvedere…


Ustica Falconiera - entusiasta del Belvedere..
Ustica Falconiera – entusiasta del Belvedere..

Richiesta autorizzazione utilizzo di una porzione del Belvedere Filippo Vassallo da destinare alle attività commerciali stagionali


Download (PDF, 3.73MB)

Riceviamo e pubblichiamo – “Belvedere” con Laboratorio di scienze della Terra – una vergognosa immagine!…

COMMENTO

Da Ustica Angelo Russo

Come sempre diciamo tante parole e pochi i fatti. Diciamolo sinceramente, a chi interessa più questo paese? Non pensiamo soltanto al mare, per farci belli con le bandiere di Legambiente, ma anche a come sono ridotti i sentieri storici e naturalistici, i turisti non sono ciechi. Lo so che a certuni viene difficile non pensare solo a se stessi e alle proprie tasche, cerchiamo di fare uno sforzo, amiamola la nostra “Terra” . Mettiamoci di buona volontà, non fa male pensare ogni tanto al bene di tutti. Coraggio “USTICESI”.

^^^^^^^^^^^^^

Dalla California Agostino Caserta 

Peccato davvero per un posto cosi bello. I contenitori devono essere molto ma molto piu’ grandi e con le buste di plastica dentro, anche quelli che si vedono in piazza, e svuotati periodicamente. Sufficiente spendere pochissimi soldi ed e’ fatta !!!!

Ustica, brutta immagine di un “belvedere”… da un belvedere


Ustica, brutta immagine di un belvedere da un belvedere
Ustica, brutta immagine di un “belvedere”… da un belvedere

^^^^^^^^^^^

NOTA

La brutta immagine in questa foto è data, non tanto dai gazebo, che lasciano il tempo che trovano però danno la possibilità a dei giovani di lavorare, ma dalle erbacce attorno all’”acquario” e dal “disordine” che va dalla battigia sino a sotto gli archi  del “belvedere Filippo Vassallo”.

Ustica, giusta sosta lungo la strada che porta al belvedere


Ustica, giusta sosta lungo la strada che porta al belvedere
Ustica, giusta sosta lungo la strada che porta al belvedere

Cantiere scuola per sistemazione strada belvedere calvario


Cantiere scuola per sistemazione strada belvedere Calvario
Cantiere scuola per sistemazione strada belvedere Calvario

Ustica, Panorama dal Belvedere Giuseppe Scalarini


Ustica, Panorama dal Belvedere Giuseppe Scalarini
Ustica, Panorama dal Belvedere Giuseppe Scalarini

Ustica belvedere, cantiere scuola


Ustica belvedere, cantiere scuola
Ustica belvedere, cantiere scuola

Ustica, veduta dal belvedere Giuseppe Scalarini

 veduta dal Belvedere Giuseppe Scalarini
veduta dal Belvedere Giuseppe Scalarini

 

Riflessioni sul Belvedere Filippo Vassallo di Ustica


F.C.7655 Gazebo belvedereCaro Pietro,

Eccomi di nuovo a riflettere con te su Ustica sempre in forma epistolare e serenamente discorsiva, affidando ad una eventuale tua momentanea carenza di argomenti più interessanti, la possibilità o il rischio che le parole trovino spazio nel nostro accogliente salottino virtuale.

Mi ha fatto piacere leggere che la Sovrintendenza, sempre infaticabile nel ruolo di baluardo contro ogni tentativo colposo o doloso di violenza alla nostra isola, abbia finalmente formalizzato un rilievo al “mercatino-stabile” impiantato sul belvedere Filippo Vassallo e gioiosamente esaltato dall’Amministrazione. Per la verità, credo all’Organo di tutela ambientale non sarebbero mancate altre occasioni nel recente passato per farlo….!

Devo riconoscere di aver provato la sottile quanto sterile soddisfazione di avere con altri, con te per primo, già stigmatizzato ciò che saremo costretti a “bel…vedere” in primo piano davanti al mare di Cala Santa Maria, ma anche disagio nell’apprendere che, per la nostra Amministrazione comunale, i giovani (quanti, poi?) potranno trovare lavoro e soddisfazioni economiche in una ulteriore offesa al buongusto estetico nostro e dei turisti. Vorrei tanto che fosse così, sarei sinceramente felice se quei giovani traessero grandi vantaggi dall’iniziativa. Temo, però,  che siamo in una ipotesi scarsamente realizzabile anzi in una vera contraddizione in termini, in una ipotesi onirica che non fa bene a quei giovani.

Vogliamo, infatti, chiederci ad esempio, e chiedere a quanti possano fornire una valida risposta, quale e quanto apporto abbia ricevuto l’economia di Ustica dalla “friggitoria-a-cielo-aperto” realizzata davanti l’Ufficio postale di Largo Armeria, ancora oggi monumento incompiuto ed incomprensibile innalzato ad onore di una visione quanto meno incerta o un po’ miope del futuro turistico ma, vivaddio, per ciò stesso, economico dell’isola?

Possiamo affermare razionalmente che economia e buon senso siano elementi in conflitto tra loro?

Possiamo ritenere con un minimo di saggezza che educare i giovani al buongusto ed all’amore per la bellezza o l’eleganza, soprattutto laddove questi elementi non siano espressioni meramente estetiche ma si caratterizzino per le intrinseche ricadute economiche che pure hanno, non sia un imperativo vincente ed imprescindibile? Lo è  dappertutto ma ancor più in un’isoletta, come Ustica, laddove non esiste una reale economia alternativa che non leghi la propria difficile sussistenza al richiamo turistico.

Attenzione, però, ai termini ed al loro significato. Il riferimento da tenere in considerazione è ad un richiamo turistico costruito scientificamente che nessuno pensi di poter affidare al caso o ad iniziative estemporanee; il riferimento é a quello sorretto da una severa programmazione, scevra da liturgie politiche, da  perniciosi localismi, irrimediabilmente sorda ai richiami degli interessi da qualunque parte sociale provengano quando non riconducibili ad un interesse collettivo; per semplificare e concludere, ingestibile da chiunque, ieri come oggi e come domani, ponendo il proprio dito davanti alla luna, riesca a vedere soltanto la punta di quel dito.

Mi fermo qui. Scusami se ti ho tediato con queste vane considerazioni notturne ma, come sai bene, con gli anni si diventa pedanti e soprattutto ripetitivi; tu, però, hai sempre il vantaggio del cestino.

Sergio Fisco (2)        Con un fraterno abbraccio.
Sergio Fisco

P.S. A proposito di pedanteria e ripetitività, ma sempre in ottica di servizio socio-turistico all’isola, hai qualche novità da darmi in ordine ad una ipotetica pensilina para-sole o para-pioggia sul molo imbarchi?

Sindaco, il rispetto delle regole prima di tutto!


F.C.7655 Gazebo belvedereMi riesce davvero difficile essere d’accordo con una dichiarazione del sindaco che afferma che: “oggi il Lungomare Filippo Vassallo è ancora più bello, perché ci lavorano tanti ragazzi!!”

Dichiarazione inopportuna (excusatio non petita, accusatio manifesta – scusa non richiesta, accusa manifesta)  che non ha convinto nessuno perché i ragazzi, allo stesso punto, hanno lavorato bene gli anni precedenti e potevano continuare a lavorare, anche e bene, quest’anno, senza creare quel brutto impatto ambientale…

Dopo lo scempio delle villette del centro storico, (questo purtroppo,  con l’avallo della Soprintendenza che ha permesso, contro ogni logica e “beffando” il Piano Paesaggistico,  di seppellire sotto diverse diecine di metri cubi di cemento  due eccellenti polmoni verdi), ora siamo costretti a vedere sul “Belvedere” Filippo Vassallo una sfilza di antiestetici gazebo ricoperti da teli bianchi plastificati, ancorati a brutti, pericolosi e costosi blocchi in c.a. (170 € ciascuno), con dentro delle casette in legno e  motorini da noleggio…

Questa volta, però, la Soprintendenza è stata più attenta e con lettera n° 2908/S16.7 del 17-05-2015 e Continue reading “Sindaco, il rispetto delle regole prima di tutto!”

Uno sguardo dal Belvedere Scalarini


Vista dal Belvedere Scalarini
Ustica, dal belvedere Scalarini

Ustica, una sbirciatina dal belvedere Scalarini


Ustica, una sbirciatina dal belvedere Scalarini
Ustica, una sbirciatina dal belvedere Scalarini