Aforisma, Citazione, proverbio… del giorno


Agli stupidi non capita mai di pensare che il merito e la buona sorte sono strettamente correlati.
(Goethe)

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


ascolto, guarda, specchio

La riconoscenza è come la buona fede dei mercanti: tiene in vita il commercio
(François de La Rochefoucauld)

Riceviamo e pubblichiamo – “un cittadino in buona fede e amante della verità”


E no!!! ora avete superato ogni limite!!! Fino ad oggi sono volutamente rimasto fuori dal CRITICARE CERTI COMPORTAMENTI  O  ATTEGGIAMENTI DI VOI AMMINISTRATORI SUL WEB, PIU’ PER ETICA, IN QUANTO IMPIEGATO DEL COMUNE, ma in questa occasione mi avete TIRATO PER I CAPELLI E MI ASSUMO TUTTE LE RESPONSABILITA’ SU CIO’ CHE DI SEGUITO SCRIVERO’. Intanto preciso che non ci appartengono gli ATTI DIFFAMATORI E VERGOGNOSI e neanche il LIVORE O I MODI BARBARI NELL’AFFRONTARE TEMATICHE SOCIALI, QUESTI SONO UNA VOSTRA PREROGATIVA, SIA DEL PASSATO CHE DEL PRESENTE. BASTA ANDARE A RIGUARDARE COSA E COME SCRIVEVATE MENTRE ERAVATE ALL’OPPOSIZIONE… E DICO NON CI APPARTENGONO, IN QUANTO LA SIGNORA CAMINITA MARIA TERESA E’ MIA MOGLIE. VORREI RICORDARE al presidente del Consiglio Comunale ed al capo gruppo di maggioranza e ai consiglieri tutti che IL CONSIGLIO COMUNALE E’ UN  ORGANO DI CONTROLLO E NON CERTAMENTE SUCCUBE E SOTTOPOSTO (SOTTOMESSO) ALLA FIGURA DEL SINDACO. Premesso ciò, prima di scrivere con tanta enfasi e sottomissione, vi invito a verificare ”IL VERGOGNOSO ATTO DIFFAMATORIO E GRATUITAMENTE OFFENSIVO” a cui fate riferimento, sperando vivamente come voi scrivete, che sarà oggetto di valutazione DELL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA, ma stento a crederci, per i motivi che di seguito elenco. Il vergognoso atto diffamatorio e offensivo di certo non è imputabile a MIA MOGLIE, ma al sindaco RACCOMANDATARIO MARITTIMO, visto che continua a pagare a se stesso quale imprenditore, mediante affidamento del ”SERVIZIO DISBRIGO PRATICHE” che potevano e possono benissimo essere espletate dagli uffici comunali preposti gratuitamente in quanto, SOLO PER LE MERCI PERICOLOSE che non sono tutte ma solo alcune, per i quali la PROCEDURA PER L’IMBARCO prevede documentazione predisposta dal COMANDANTE DELLA NAVE O DALL’ARMATORE O DA UN RACCOMANDATARIO MARITTIMO (in questo caso sindaco?) C.F.R.D.M. MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE N.303 DEL 7/4/2014 ARTT.6 PUNTO 1,9 E 10 IN GURI N.104 DEL 2014. CI SIAMO FIN QUI!!! premesso che il 60 per cento dei rifiuti urbani, prodotti sull’isola è composto da materiali organici biodegradabili, i quali non vengono classificati come pericolosi, si evince quindi che LA PROCEDURA SOPRA SPECIFICATA E’ APPLICABILE  A  CIRCA IL 40 PER CENTO DEI RIFIUTI, SE NON DI MENO. REPETITA JUVANT… NON E’ CHE MAGARI SIA QUESTO INVECE UN ATTO VERGOGNOSO?  E UN MODO BARBARO DI MISTIFICARE LA VERITA’ E LA REALTA’.
P.S. AL presidente del consiglio, al capo gruppo di maggioranza e consiglieri tutti mi sento do dire – SIETE DEI MEDIOCRI PREDICATORI… PREDICATE MEDIOCREMENTE MA RAZZOLATE MALISSIMO –
UN CITTADINO IN BUONA FEDE AMANTE DELLA VERITA’

Domenico Licciardi.

Ustica, protesta per una buona scuola


Ustica. protesta per una buona scuola

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


La buona educazione è segno di dignità, non di sottomissione.

Politeness is a sign of dignity, not subservience.

(Theodore Roosevelt)

 

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


La buona educazione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri.
Good breeding consists of concealing how much we think of ourselves and how little we think of the other person.
(Mark Twain)

Auguri di buona Pasqua nel segno della speranza 


Che sia per la comunità usticese una Pasqua di salute, di serenità e di riflessione.

Anche nella piccola Ustica, come del resto avviene in tutto il territorio nazionale, quest’anno la ricorrenza della Santa Pasqua, che vede la trionfante Resurrezione del Cristo, non si svolgerà con i fedeli isolani al seguito dei tradizionali riti religiosi della domenica e con gli usticesi, tutti o quasi, pronti a partecipare alla gioiosa scampagnata del lunedì di pasquetta. Necessita che inevitabilmente la Festività debba essere vissuta in forma sia spirituale che aggregativa del tutto diversa.
E’ il caso di dire: chi l’avrebbe mai immaginato!

Le vigenti restrizioni di contrasto alla diffusione del coronavirus impongono anche all’intera comunità isolana un sacrificio difficile da sopportare, quello di stare chiusi in casa e per giunta, beffa sadica, in un periodo d’inizio primavera fortemente invitante ad uscire all’aria aperta, “complice” il risveglio della natura che nell’isola è particolarmente spettacolare.

Ma questa “clausura” potrebbe e dovrebbe essere per tutti un buon momento da non perdere per riflessioni varie; e si che per ora di tempo per riflettere ne abbiamo in abbondanza.

Pensiamo che il nostro impaziente stare in casa è una “fortuna” rispetto a morti e sofferenze ospedaliere che altri stanno altrove patendo; il tutto drammaticamente documentato h/24 dalle impietose immagini televisive.

Pensiamo ai comuni valori della pace, dell’unità, della solidarietà, della collaborazione, della comprensione, del reciproco ascolto e rispetto; sarà un modo sicuramente migliore per occupare il nostro tempo per ora interminabile. Facciamolo!

All’inizio dicevamo che questa non è la “solita” Pasqua ma è pur sempre Pasqua e noi di Usticasape concludiamo porgendo indistintamente a tutta la comunità usticese e a quanti hanno la nostra Isola nel cuore sentitissimi AUGURI.

La Redazione di Usticasape

^^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Napoli Valerio Menditto

Anche nella situazione in cui stiamo vivendo causa pandemia covid-19, auguro a tutti gli Usticesi di trascorrere una Santa e serena Pasqua.

 

 

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Tutte le volte che ho creduto a qualcuno ero in buona fede, non mi vergogno di essere stata ingenua, non sono io a dovermi vergognare.
(Ginevra Cardinal,

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Non dimenticare mai la buona educazione: apre molte porte, chiude molte bocche, rende gli occhi più luminosi e si abbina con tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Aforisma, Citazione, Proverbio… del giorno


Fa parte di una buona educazione sapere quando sia opportuno essere maleducati.
(Joan Fuster)

Gli Auguri del Sindaco di Ustica per una Pasqua serena


In occasione delle imminenti festività pasquali desidero far giungere, a nome dell’intera Amministrazione Comunale e mio personale, ai miei concittadini, agli usticesi sparsi in ogni parte del mondo e ai visitatori che in questi giorni saranno in vacanza sull’isola, il più sentito augurio di una Pasqua serena.

Ustica si appresta a rendere particolarmente caratteristica questa Festività attraverso i suoi riti religiosi e civili in fedele continuità con antiche tradizioni e belle aggregazioni familiari. In questo segno rinnovo l’augurio che possiate trascorrere con spiritualità e godimento questi giorni di festa.                           

  BUONA PASQUA a tutti!                                                                                                                       

Sindaco di Ustica
Salvatore Militello

^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Dalla California Marlene Robershaw Manfrè

Grazie Sindaco Militello per gli Auguri di Pasqua.
Saluti e Auguri,

 

 

 

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


L’ingrato in genere non ha buona memoria e per di più pensa stupidamente di poter bastare a sé stesso.
Carl William Brown

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Terribili i bugiardi in buona fede, e pericolosi, convinti come sono che ogni loro castello in aria sia fatto in realtà di solida muratura.
Cesarina Vighy

Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


Non dimenticare mai la buona educazione: apre molte porte, chiude molte bocche, rende gli occhi più luminosi e si abbina con tutto.
(Fabrizio Caramagna)

Auguri di Buona Pasqua – Happy Easter


Un Augurio di Buona Pasqua a tutte le Autorità civili, militari e religiose e a tutta la Comunità Usticese che possa sempre mantenere il sorriso e la Pace nei cuori. Auspichiamo che la Santa Pasqua porti lo spirito di reciproca collaborazione, il senso di responsabilità e soprattutto energie e mezzi  necessari per attivare tutte le possibili iniziative, finalizzate a risolvere almeno alcuni vitali problemi che renderebbero Ustica ancora più vivibile ed accogliente.

Pietro Bertucci 

—— 

A wish for a Happy Easter to all the civil, military and religious authorities and to the whole Ustica’s Community.  May all of them  always keep smiles and peace in their hearts. We hope Easter will bring a spirit of mutual cooperation, a sense of responsibility, and above all energies and means necessary to activate all possible initiatives, aimed at solving at least some vital problems which would make Ustica even more livable and welcoming.

Pietro Bertucci

^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Praga Pavla Fuccillo

Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti nostri carissimi parenti e amici usticesi! Con affetto famiglia Fuccillo da Praga

^^^^^^^^^^^

Da Palermo Mario Oddo

Mi associo agli AUGURI di Pietro Bertucci rivolti alla Comunità usticese tutta e sottoscrivo in toto l’auspicio. Che l’atmosfera pasquale possa avere un seguito per il bene dell’Isola e degli isolani, ininterrottamente!

Ustica, buona squadra di calcio


Ustica, buona squadra di calcio
Ustica, buona squadra di calcio

Ustica, buona raccolta differenziata


Buona raccolta differenziata
Buona raccolta differenziata

Buona Pasqua – Happy Easter


Pasqua è il momento di Amare e perdonare. Auguro a voi e alle vostre famiglie salute, felicità, Pace e tanto Amore per tutto l’anno

Easter is the time of loving and forgiving…
I wish you and your family health, happiness, peace and much love all year long

^^^^^^^^^^^^^^^^

AUGURI

Da Palermo Mario Oddo

BUONA PASQUA A TUTTI COLORO CHE HANNO USTICA NEL CUORE. SERENITA’ E PACE !

 

Una buona notizia dal revisore dei conti (maggio 2011)


F.C.8350  Una buona notizia dal revisore dei conti
Una buona notizia dal revisore dei conti (maggio 2011)

Meduse buone da mangiare, a Lipari organizzata degustazione


Meduse buone da mangiare, a Lipari organizzata degustazioneLeggo questo titolo su un quotidiano on line e subito mi viene la curiosità di leggere l’articolo.

Non perché interessato alla prelibatezza culinaria ma, perché, mi sovviene alla mente quanto mi è stato raccontato da più persone (turisti e residenti) proprio in merito alle meduse qui ad Ustica.

Diversi bagnanti si sono lamentati del fatto che volendo togliere le fastidiose meduse dallo specchio di acqua dove si bagnavano loro stessi ed i loro bambini, sono stati diffidati, da improvvisati custodi dell’isola di Ustica, dal procedere nel loro intendimento se non volevano incorrere nella sanzione amministrativa di 400,00 euro.

Naturalmente, tra il dovere subire le fastidiose, dolorose ed antiestetiche conseguenze del toccamento da parte di una medusa e dovere incorrere in una sanzione amministrativa di 400,00 euro, gli stessi hanno preferito raccogliere i propri effetti personali e tornare a casa rinunciando al motivo per il quale si sceglie Ustica come meta turistica ovvero, farsi il bagno nelle sue acque.

Mi viene da ridere leggendo l’articolo summenzionato ma al tempo stesso da piangere pensando a come viene gestita l’accoglienza nella nostra isola affidandola a sprovveduti impreparati ai quali però non mi sento di sollevare alcuna critica perché sicuramente a tale comportamento saranno stati istruiti da qualche scienziato di turno della serie “so tutto io”.

Nell’articolo, peraltro, viene riportato che ad organizzare la degustazione della specie è stato il delegato di Marevivo delle Isole Eolie Enzo Donato facendo seguito agli studi condotti da Antonella Leone, ricercatrice del Cnr-Ispa di lecce e di Stefano Piraino, dell’Università del Salento.

Lo stesso Prof. Piraino Responsabile Scientifico del Progetto Europeo Med-Jellyrisk, finanziato con 2,33 mln di euro dalla Comunità Economica Europea, e finalizzato alla riduzione dei danni e dei costi, prodotti dal contatto dei bagnanti con le meduse, attraverso l’installazione di reti finalizzate alla cattura delle meduse stesse.

Ustica l’anno scorso ha visto collocare una rete antimedusa a Punta Gavazzi quest’anno è comparso il divieto non di toccare, perché sarebbe paradossale, ma di molestare le meduse. 

Che possiamo dire: “ addà passà a’ nuttata”.  Meditate gente meditate. 

Francesco D’Arca

———————

Medusa nel piattoBagnanti e ristoratori possono impegnarsi a raccoglierle le meduse, diventate una gustosa risorsa alimentare.

Alle spiagge bianche di Lipari, ospitati dal ristorante “Fiore Di Pomice”, il delegato di Marevivo delle Isole Eolie, Enzo Donato, ha organizzato una degustazione della specie Pelagia Noctiluca, suscitando curiosità e consenso.

L’insolito cibo è stato apprezzato. Dalle Isole Eolie a Capri, da Seiano a Vico Equense, chef stellati si stanno cimentando in variegati manicaretti a base di meduse. Dopo le sperimentazioni di Antonella Leone, ricercatrice del Cnr-Ispa di Lecce e di Stefano Piraino, dell’Università del Salento, sulle loro proprietà nutrizionali, la fantasia dei nostri maestri cuochi si è sbizzarrita; ma in altri Paesi, soprattutto orientali, è da tempo cibo prelibato.
fonte Blog Sicilia