NUOVA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE 17 e 18 gennaio 2022  


NUOVA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE

17 e 18 gennaio 2022

 

Completamento ciclo vaccinale anti-covid soggetti dai 12 anni in su lunedì e martedì dalle ore 10.00 alle ore 19.00

 

Dalla lettera A alla lettera D lunedì dalle ore 10 alle ore 13.30

Dalla lettera E alla lettera M lunedì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Dalla lettera N alla lettera R martedì dalle ore 10.00 alle ore 13.30

Dalla lettera S alla lettera Z martedì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

 

Prima dose per soggetti di età compresa tra 5 e 11 anni martedì dalle ore 10.00 in poi

 

 Le vaccinazioni avverranno presso il poliambulatorio sito in l.go Gran Guardia

 

Ustica anni ’60, hangar per elicotteri con tipica casetta di campagna


Ustica, hangar per elicotteri

Ustica, vecchia casetta di campagna


Ustica, vecchia casetta di campagna

Ustica anni ’60 – in campagna a raccogliere piselli


Ustica anni ’60 – Pasquetta in campagna


Ustica anni ’80 – giornata in campagna con pizza e “vasteddi”


giornata in campagna con pizza e vasteddi

Ustica anni ’80 – pasquetta in campagna tra amici con ospite d’onore Padre Carmelo


pasquetta in campagna

Ustica, collaborazione volontaria nelle due campagne vaccinali


Collabora come volontaria nelle due campagne vaccinali

Ustica anni ’60 – pasquetta in campagna con amici e parenti


pasquetta in campagna con amici e parenti

Ustica anni ’60 – pasquetta con amici e parenti in campagna


 

pasquetta in campagna

Ustica, AVVISO CAMPAGNA DI VACCINAZIONE COVID-19

Veniamo informati che le vaccinazioni avranno inizio giorno 24 marzo e verranno vaccinati gli over 80, gli insegnanti, il personale ATA, le  forze dell’ordine, il  personale del poliambulatorio e i pazienti con disabilità gravi. Si sta cercando di  includere anche i soggetti con patologie croniche,  ma dipende dalla disponibilità dei vaccini che, come noto, scarseggiano.

 

Ustica anni ’60 – pasquetta con amici e parenti in campagna


Ustica, Pasquetta con amici e parenti in campagnaPasquetta, Ustica, Campagna

Ustica, gita in campagna


Ustica, gita in campagna

Ustica anni ’60 – pasquetta in campagna – Semi dava spettacolo…


Ustica. Pasquetta in campagna – Semi dava spettacolo…

Ustica anni ’60 – Pasquetta in campagna


pasquetta in campagna

Ustica anni ’60, pasquetta in campagna


Ustica, pasquetta in campagna

Ustica, vecchia casa di campagna


Ustica, casetta di campagna con la loggia


Ustica dall’album dei ricordi anni ’60 – pasquetta con parenti e amici in campagna


Il 6 Novembre parte la campagna vaccinale anti-influenzale in Sicilia. Scopri le novità!


  • a cura di Mario Palermo (1), Francesco Scarpitta (2), Claudio Costantino (2)
  • 1. Servizio 4 – Dipartimento Attività Sanitarie ed Osservatorio Epidemiologico dell’Assessorato Regionale della Salute della Regione Sicilia
  1. Sezione di Igiene – Dipartimento PROMISE – Università degli Studi di Palermo

Tra poco più di un mese (6 Novembre) partirà in Sicilia la campagna vaccinale contro l’influenza. La circolare per la vaccinazione è stata firmata il 20 Settembre scorso dall’Assessore alla Salute e mai come in questa stagione presenta delle novità interessanti nella lotta a questa patologia spesso sottovalutata, ma che rappresenta un serio problema di Salute Pubblica. Come ogni anno la vaccinazione è fortemente raccomandata ai soggetti a rischio, tra cui le persone di età maggiore a 65 anni, coloro che hanno patologie croniche (dalle cardiopatie, al diabete, dall’ipertensione alle malattie autoimmuni, dai tumori alle immunodeficienze), le donne in gravidanza, i bambini con età superiore a 6 mesi che frequentano comunità scolastiche quali asili nido o scuole materne, i loro familiari e, naturalmente, gli operatori sanitari che se ne prendono cura.

Il Decreto Assessoriale n.1829 del 20 settembre 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, n. 45 del 4 ottobre 2019 illustra le principali caratteristiche della campagna di vaccinazione antinfluenzale stagionale che inizierà il 06 novembre 2019 e avrà termine il 28 febbraio 2020 [in Allegato 1 il Decreto Assessoriale e in Allegato 2 gli allegati dello stesso].

Come negli anni precedenti, sono state individuate le categorie a rischio per le quali è fortemente raccomandata la vaccinazione antinfluenzale che sono sovrapponibili a quelle degli anni passati ovvero:

  • Soggetti di età ≥65 anni;
  • Soggetti immunocompromessi;
  • Soggetti con patologie cardiovascolari/respiratorie/dismetaboliche;
  • Donne in stato di gravidanza all’inizio e/o durante la stagione influenzale.
  • Operatori sanitari e operatori di pubblica utilità (forze dell’ordine, insegnanti, autisti di mezzi di trasporton pubblici, etc…)

Al fine, inoltre, di tutelare i bambini sotto i 6 mesi di vita, che non possono vaccinarsi a causa del sistema immunitario ancora immaturo, è raccomandato vaccinare tutti i membri della famiglia in contatto con questi soggetti durante i primi mesi di vita del nascituro, se questi saranno coincidenti con la stagione influenzale (“strategia cocoon”)

A tutte queste categorie la vaccinazione verrà offerta in forma gratuita presso gli ambulatori dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta ovvero presso gli Ambulatori Vaccinali delle Aziende Sanitarie Provinciali di appartenenza.

Tre le principali novità contenute nel decreto di quest’anno:

  1. La vaccinazione delle donne in gravidanza potrà avvenire a qualsiasi trimestre e non sarà limitata soltanto al secondo e terzo trimestre come in passato. Difatti, recenti studi hanno determinato il forte rischio di contrarre tale patologia nel primo trimestre di gravidanza e il consistente rischio di aborti e gravi malformazioni fetali proprio a causa della stessa. Di contro, il vaccino antinfluenzale inattivato è assolutamente sicuro ed in grado di prevenire efficacemente la trasmissione della patologia influenzale;
  2. All’offerta classica del vaccino quadrivalente e del vaccino trivalente adiuvato, quest’anno di aggiunge anche quella del nuovo vaccino quadrivalente prodotto su coltura cellulare, che risulta, da evidenze scientifiche, molto performante. Il Tavolo tecnico Regionale Vaccini ha quindi ritenuto necessario che lo stesso venga utilizzato, secondo le indicazioni della scheda tecnica, preferibilmente nei soggetti immunocompromessi, i degenti durante il ricovero o alla dimissione. Inoltre, poichè secondo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il personale sanitario risulta tra le maggiori categorie a rischio di contrarre e trasmettere l’influenza (ai propri pazienti spesso debilitati), si è scelto anche di offrirlo a parte del personale sanitario operante nella Regione Siciliana;
  3. Infine, da quest’anno, tutti i medici che decideranno di non vaccinarsi contro l’influenza, oltre alla compilazione del dissenso-informato, saranno allo stesso tempo obbligati ad indossare i Dispositivi di Protezione Individuale previsti dal D.A. n.1829 del 20/09/2019 (mascherina) durante tutto il periodo di circolazione del microrganismo (dal 6/11/2019 al 30/03/2020), allo scopo di tutelare i pazienti fragili con cui entreranno in contatto.