Aforismi, Citazioni, Proverbi… del giorno


“Una mente chiusa chiude le porte, ma una mente aperta le apre.”
MARCIA GRAD POWERS

Aforisma, Citazione Proverbio… del giorno


Chi apre la porta di una scuola, chiude una prigione.

He who opens a school door, closes a prison.

(Victor Hugo)

 

CORONAVIRUS, CHIUDE LA DISCOTECA MOB DISCO THEATRE


Stop pure alle discoteche e ai luoghi d’aggregazione. Dopo i casi di coronavirus anche in Sicilia che hanno imposto al governo di correre ai ripari con un decreto volto a prevenire ulteriori situazioni di contagio, il Mob Disco Theatre di Carini si ritrova a chiudere e ad annullare l’evento in programma di questo sabato a data da destinarsi. Il 7 marzo infatti nella più grande discoteca del palermitano era in programma la serata “Noche de travesura”, uno dei più importanti appuntamenti di musica reggaeton d’Italia.

Chi ha già acquistato il biglietto per la serata potrà richiedere il rimborso del ticket o tramite i promoter da cui lo hanno comprato oppure online su Ticket Sms, seguendo la procedura alla voce “contatti”. “La salute pubblica viene prima di tutto – afferma Vincenzo Grasso socio di Unlocked -. Dopo aver scongiurato ogni pericolo, mi auguro e ci auguro di ripartire con forza ed energia. Stiamo rispettando le disposizioni ministeriali per contribuire a contrastare attivamente questo virus che viene dalla Cina di cui ancora poco si conosce. Ma dobbiamo essere tutti a farlo. Per questo mi appello ai miei colleghi imprenditori del mondo dell’intrattenimento. Solo se prendiamo delle posizioni condivise possiamo interrompere presto questa situazione di emergenza”.

Dopo la chiusura di scuole, università e teatri ecco che arriva anche quello delle discoteche. “Le discoteche sono luoghi frequentati da tantissimi giovani, al pari delle scuole – conclude Grasso -. È un momento di difficoltà, anche economico, per tutto il nostro settore che si trova a dover fronteggiare delle perdite. Per questo faccio un appello ai nostri dipendenti, ai nostri fornitori e alle loro famiglie. Teniamo duro e continuiamo a lavorare agli eventi in programma che, speriamo e crediamo, nel giro di qualche mese potranno tornare ad animare la notte palermitana e dei tanti ragazzi che da anni ci seguono”.

Federica Virga
Ufficio Stampa Unlocked 
+ 39 349.4452738
federicavirga.stampa@gmail.com

 

 

Ustica, bilancio positivo della 58^ edizione della Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee


USTICA, BILANCIO POSITIVO DELLA 58^ EDIZIONE DELLA RASSEGNA INTERNAZIONALE DELLE ATTIVITA’ SUBACQUEE: BOOM DI PRESENZE TURISTICHE SULL’ISOLA. ASSEGNATO IL TRIDENTE D’ORO A CIALONI E GLI ACADEMY AWARD AL DAN (DIVERT ALERT NETWORK) INTERNATIONAL

Cala il sipario sulla Cinquantottesima edizione della Rassegna internazionale delle attività subacquee, che dal 29 agosto al 3 settembre, ha coinvolto a Ustica turisti, appassionati del mare e residenti.

“Dibattiti, tavole rotonde, presentazioni di libri, immersioni, mostre, escursioni e, soprattutto, incontri formali ed informali culminati nella tradizionale cerimonia di conferimento del Tridente d’Oro e degli Award rispettivamente a Danilo Cialoni e al Dan International. Questa è stata la 58esima Rassegna Internazionale delle Attività Subacquee realizzata dall’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee, dal Comune di Ustica e dalla Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana.  Tra gli eventi  più significativi e accolti dal pubblico – dichiara Sebastiano Tusa presidente dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee e Soprintendente del Mare della Regione siciliana – l’esposizione delle attività del DAN nel mondo ad opera del suo presidente Alessandro Marroni alla presenza dei rappresentanti venuti dai cinque continenti e delle ultime novità nel campo delle attrezzature subacquee realizzate dalle ditte di settore presenti con propri stands nell’ambito del Dive Fest gestito da PADI e DAN”. “Interessanti e seguite anche le presentazioni di filmati e la mostra realizzata dalla Soprintendenza del Mare di alcuni pregevoli oggetti provenienti dalle ricerche effettuate in tutta la Sicilia”. “Un bilancio positivo – continua Tusa  – per la partecipazione di pubblico che ci soddisfa e ci stimola a fare di più nel futuro. Un risultato che abbiamo raggiunto grazie al concorso di tutte le istituzioni coinvolte (Comune di Ustica, Regione Siciliana, Ministero peri i Beni, le Attività Culturali e il Turismo, Ministero della Salute e vari sponsor tra cui principalmente l’Hotel Villaggio di Punta Spalmatore)”. “Al di la dei risultati tecnici e scientifici raggiunti – conclude Tusa – ciò che mi ha soddisfatto maggiormente è vedere il centro del piccolo paese di Ustica accogliere con il tradizionale calore dei suoi abitanti le varie manifestazioni che si sono tenute in piazza. Un’immagine che ci ha riportato agli anni gloriosi delle prime rassegne dello scorso secolo”.

“A nome di tutti gli usticesi – dichiara il Sindaco di Ustica Attilio Licciardi – esprimo grande soddisfazione e compiacimento per la piena riuscita della 58a Rassegna Internazionale delle Attività subacquee 2017. Ancora una volta il lavoro congiunto del Comune di Ustica, dell’Area Marina Protetta Isola di Ustica, della Soprintendenza del Mare, dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee supportate quest’anno anche da PADI e DAN EUROPE e da numerosi sponsor privati ha raggiunto un grande risultato: per una settimana Ustica è tornata la capitale mondiale della subacquea rinverdendo la sua tradizione iniziata nel 1959, ma anche lanciando idee innovative e progetti per il futuro”. “Dai dibattiti gli incontri e i workshop – sottolinea Licciarrdi –  sono emerse tantissime iniziative nel campo della ricerca scientifica a mare, sul monitoraggio del Mediterraneo, sulla protezione ambientale, sulla sicurezza nelle immersioni, sulla pesca responsabile, sulla didattica ambientale a favore delle giovani generazioni, sulle politiche ambientali nelle aree marine protette, sull’archeologia subacquea, sugli sport acquatici, sull’alimentazione e la filiera legata ai prodotti ittici”. “Una intera isola è stata protagonista e si è presentata al meglio, nell’anno delle 5 Vele, per accogliere i tanti visitatori italiani e stranieri che ci hanno onorato della loro presenza”. “Nella settimana della Rassegna Internazionale – conclude Licciardi – abbiamo registrato 2500 arrivi nella nostra isola a testimonianza dell’importante impatto turistico della manifestazione. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per la piena riuscita della manifestazione e arrivederci all’Edizione del 2018”.

 

Salvo Messina

Cell. 3386113548

 

Ecco, … la musica è finita … gli amici (della Banda) se ne vanno …


F.C.4806-Componenti-Banda-Musicale-Ustica-Il 13 Luglio scorso non c’è stato chi, legato a vario titolo fisicamente o sentimentalmente all’Isola di Ustica, leggendo sul “nostro” sito <Usticasape> la notizia con la quale il “Nuovo Gruppo Bandistico San Bartolomeo” dava comunicazione al Sindaco, alla Giunta e al Consiglio della cessazione dell’attività, non sia stato attraversato da un sussulto di incredulità misto a dispiacere … Visto che l’unico sostentamento che ha il nostro Gruppo – è scritto tra l’altro nella lettera – è quello erogato da Comune di Ustica e visto che questo Comune è da due anni che non versa tale sostentamento il Nuovo Gruppo Bandistico San Bartolomeo si trova in gravi condizioni economiche -finanziarie pertanto comunica alla S.V. che, dopo 27 anni di servizio, si trova nelle amare condizioni di non potere più continuare la sua attività per mancanza di fondi. Data la gravità dell’evento e l’impossibilità a sostenere le spese, questa Associazione e costretta, a malincuore, a chiudere i battenti”.Cessazione attività nuovo gruppo bandistico San Bartolomeo Molto sofferta nella forma, tanto amara nella sostanza. Scontata la solidarietà al Presidente Calogero Basile e all’intero complesso bandistico, con l’augurio che a seguito della conseguente inevitabile indignazione popolare isolana, silente o manifesta che sia, possa intervenire qualcuno o qualcosa che riporti il Gruppo Bandistico allo “status quo ante” che merita.  Si, perché questa attuale, “considerato il contributo che l’Associazione ha donato e continua a donare al paese”, è una circostanza che mette tanta tristezza a tutti, spettatori dall’altro giorno di una sequenza onirica (come in un film del grande Federico Fellini) semplicemente irreale: << la musica di una marcia funebre al suono della quale il Nuovo Gruppo Bandistico San Bartolomeo – ironia della sorte – accompagna il proprio funerale  … ! >> .

a cura di Mario Oddo