Ustica anni ’60 – zona Cimitero


zona Cimitero

Ustica, Cimitero abbandonato


Mi dispiace intervenire ancora, purtroppo,  sullo stesso argomento ma, a seguito di molte lamentele,  non posso tacere!

Mancano pochi giorni alla commemorazione dei defunti e, oltre allo stato di un visibile abbandono, ancora lo “sbarramento” del passaggio non permette di raggiungere la parte retrostante, così da costringere i visitatori ad accedere dal retro seguendo un percorso molto più lungo raggiungibile con difficoltà dagli anziani.
Abbiamo già detto che la chiusura è stata esagerata e senza un “accurato” sopralluogo da chi di competenza…

Si aspettava l’approvazione del bilancio (sic!) già da tempo avvenuto, ma ancora niente…

cimitero abbandonato

Ricordiamo agli Amministratori quanto più volte detto, che per restituire la dovuta dignità (quella di un tempo) a questo posto è opportuno non solo prevedere nel proprio organico la figura del custode del Cimitero  ma anche assumerlo.

PB

Ustica anni ’60 – zona Cimitero, faraglioni


zona Cimitero, faraglioni

Ustica, Cimitero


Spett.le Ustica Sape
c.a. Signor Pietro Bertucci

Domenica scorsa, 22 agosto, spinto dalle tristi notizie delle dipartite di due usticesi e dell’ex segretario comunale che aveva lasciato un buon ricordo nell’isola, mi sono recato, per la prima volta da quando frequento l’isola, a visitare il cimitero.

Sarà che ormai, quanto meno anagraficamente, mi sento più vicino agli ospiti di quel luogo che ai vivi- consapevolezza che mi rende molto più libero di esprimermi di quanto non fossi da giovane e sì che neanche allora le mandavo a dire…-i cimiteri, per quello che rappresentano, per me cresciuto tra Foscolo ed Edgar Lee Masters, continuano ad avere un fascino particolare, al di là dell’aspetto religioso : molto mi impressionò, in Grecia, vedere come per quel popolo non vi fosse una cesura netta tra vita e morte, tant’è che non avevano alcuna difficoltà ad erigere grandi alberghi vista cimitero, che erano liberamente fruibili a qualsiasi ora ed erano ricchi di verde e di possibilità di intrattenersi in prossimità delle tombe anche a mangiare e bere, come se i defunti potessero partecipare a queste attività prettamente destinate ai vivi…

Quello che mi ha colpito, ad Ustica, è la Continue reading “Ustica, Cimitero”

Cimitero, un intervento tanto atteso…


Grazie per aver tolto nel Cimitero un vero pericolo per l’incolumità pubblica.

Risulta inspiegabilmente incomprensibile perché l’intervento di rimozione di un incombente pericolo per la pubblica incolumità, a causa delle lastre di marmo instabili, è avvenuto dopo quasi due anni dalla segnalazione all’Ufficio Tecnico.

Continuo a ricevere lamentele, soprattutto da anziani, a causa dello “sbarramento” del passaggio che divide il Cimitero.

Non si capisce perché, una volta tolto il pericolo nel soffitto picchettando l’intonaco degradato e rimovendo i laterizi rotti e ammalorati (come da foto allegate), si deve continuare ad interdire il transito.

Era ed è indispensabile eliminare la causa dell’infiltrazione dell’acqua, che ha provocato la rottura delle pignatte, con la sistemazione di alcune tegole

Non è necessaria l’approvazione del bilancio in quanto necessitano pochi soldi ma in compenso tanta buona volontà

 

Riceviamo e pubblichiamo – Generico pericolo nel molo del Cimitero


Riceviamo da un turista la segnalazione, da portare all’attenzione del Sindaco e della cittadinanza, che gli sfiatatoi del molo Cimitero creano un generico pericolo per la incolumità dei cittadini.
La informazione solo a titolo collaborativo.

pericolo generico molo Cimitero

^^^^^^^^^^^^^

COMUNICAZIONE

Da Ustica Salvatore Militello

Il Sindaco prontamente informa che domani inizieranno i lavori di ripristino.

 

 

Ustica, erba alta infestante  e degrado nel nostro cimitero


Lettera aperta al Sindaco di Ustica

OGGETTO: Erba alta infestante  e degrado nel nostro cimitero

Da tanto tempo ricevo segnalazioni da “attempati” cittadini sullo stato di forte degrado e abbandono del nostro Cimitero.
Mai mi sarei aspettato che giovani si lamentassero con “tanta rabbia” con l’invito a fare un sopralluogo per constatare la veridicità di quanto  descritto e con l’impegno di scrivere le mie impressioni su usticasape…”, cosa che sto facendo.

Ho trovato passaggi sbarrati da molto tempo per caduta intonaci a causa infiltrazioni d’acqua per tegole spostate o rotte, erbacce così alte che infestano le aree tombali, marmi staccati dal muro che presentano un reale pericolo per l’incolumità dei visitatori, rifiuti abbandonati e molto altro.

Sindaco, sono necessari, non più procrastinabili, programmare seri interventi di pulizia e manutenzione generale che restituiscano un minimo di decoro alla sacralità del nostro Campo Santo.
Oltre al problema di sicurezza si nota anche una mancanza di rispetto per la nostra comunità per come e quanto è legata al ricordo dei loro cari.

Per restituire la dovuta dignità a questo posto è opportuno non solo prevedere nel proprio organico  la figura del custode del Cimitero  ma anche assumerlo.

Pietro Bertucci

P.S – Da ricordare che alla fine di settembre 2019 il sottoscritto, come assessore, al Cimitero ha fatto intervenire un componente qualificato dell’Ufficio tecnico che ha subito interessato, per le vie brevi, la Ditta Martello per un sopralluogo.
Sopralluogo effettuato giorni dopo con parziali interventi per eliminare le criticità causa di generico pericolo e con un preventivo approssimativo, per la sistemazione, di 10.000€

Pietro Bertucci

Ustica, zona Cimitero faraglioni


Ustica, zona Cimitero faraglioni

Ustica, operai della forestale all’opera per la pulizia straordinaria del Cimitero.


Ringraziamo gli operai della forestale ed il loro capo, sensibili alle richiesta degli amministratori comunali, per aver avviato immediatamente la pulizia straordinaria del Cimitero.
Abbiamo notato che il buco davanti la chiesetta è stato chiuso ma è rimasto ancora, a fianco, un pezzetto da completare, che potrebbe essere pericoloso lasciarlo nello stato in cui si trova attualmente (terza foto). C’è qualche motivo?

cimitero

 

Ustica, Cimitero abbandonato


Lettera aperta

Al Tecnico comunale
e, p.c. al Sindaco

Ieri, come di consueto, mi sono recato al cimitero e mai, come questa volta, avevo avuto un rilievo così pesante e forte da un nostro anziano concittadino, tale Vincenzo Caminita “Mancino”,  in merito allo stato di abbandono del nostro Cimitero. Mi ha pregato di scrivere, a suo nome e che avrebbe volentieri firmato, una lettera al Sindaco al fine di un immediato intervento.  In precedenza, specie nell’ultimo periodo quando  sono venuti a mancare tanti nostri concittadini, non sono mancate i fondati rilievi da parte di Pino, Franco, Sebastiano…
Ricordo che lo scorso anno, settembre 2019, durante il mio breve incarico assessoriale, mi sono fatto accompagnare dal geometra comunale al Cimitero e sono state annotate le più urgenti anomalie ed in particolare alcune situazione di pericolo. Il geometra ha puntualmente preso nota ed ha immediatamente  contattato la Ditta S. Martello la quale, dopo aver fatto il consueto sopralluogo ha indicato necessario un impegno di € 10.000 per completare i lavori urgenti da fare.
È assolutamente inconcepibile, intollerabile che dopo più di un anno e le promesse fatte non sono state ancora debellate le anomalie ma, soprattutto, i pericoli.
Tra due settimane ricorre il giorno dei Defunti  e per l’occasione chiediamo al Sindaco, che legge per conoscenza e/o al Tecnico comunale quali siano stati i motivi  e le responsabilità del mancato intervento e quali iniziative concrete l’Amministrazione intende intraprendere per rendere il nostro Campo Santo un luogo civile e decoroso.

Non l’asciamo alla sola opera volontaria e meritoria della Forestale e di Pino Ciaccio la cura del nostro Cimitero

Pietro Bertucci

Richiesta ormeggio nave in località Cimitero


Avendo ancora dei lavori in corso nella strada del porto che è l’unica che consente l’accesso nell’aera portuale e per limitare al massimo il transito di eventuali mezzi in arrivo dentro il centro abitato si chiedono le seguenti variazioni di ormeggio della nave di linea A. Da Messina:

Sabato 21/03/2020 e lunedì 23/03/2020 sbarco in cala Santa Maria della sola autobotte per approvvigionamento locale Impresa Elettrica, con un doppio ormeggio in Cala Cimitero ove avverranno le normali operazioni commerciali.

Dal 24/3 al 27/3, CONDIZIONI METEO PERMETTENDO, approdo Cala Cimitero.

Il 28/3, sabato, si riprende calendario ormeggio nave  (Cala S. Maria).

Durante l’arco della settimana prossima si valuterà, ancora per quella successiva,  se mantenere calendario approdi o meno.

Si ringrazia per la collaborazione.
Sindaco Salvatore Militello

Ormeggio nave Cala Cimitero


Avendo dei lavori in corso nella strada del porto, che è l’unica che consente l’accesso nell’aera portuale e  per il prolungarsi dei lavori, il Sindaco Salvatore Militello chiede alle compagnie di navigazione che l’approdo della nave di linea Antonello Da Messina avvenga in località Cimitero sia nella  data odierna che domani, malgrado in tali giorni da calendario l’approdo era previsto in Cala S. Maria.

 

 

 

 

Sindaco SM

 

Ustica, zona Cimitero


Ustica, molo zona Cimitero e Faraglioni


Ustica, padre Lorenzo Tripoli celebra al cimitero la Messa per i Defunti


Ustica dall’album dei ricordi anni ’60 – il mitico Pino Pecora (custode del Cimitero per molti anni) e il fratello NataleNatale


Ustica, Attracco nave al molo del Cimitero con vista faraglioni


Attracco nave al molo del cimitero con vista faraglioni

Il Presidente Al-Sarraj ad Ustica per rendere omaggio ai morti libici sepolti nel cimitero


Oggi pomeriggio il Presidente del Consiglio libico e Primo Ministro del governo di accordo nazionale Fayez Mustafa al-Serraj si è recato ad Ustica, scortato, unitamente ad una  delegazione politica, per rendere omaggio ai defunti libici seppelliti presso il cimitero di Ustica.
La delegazione è stata accolta dai Carabinieri della Stazione si Ustica, disimpegnati in servizio di scorta e tutela, dal Sindaco di Ustica Salvatore Militello e dal comandante della polizia municipale Sandro Bertucci. Dopo aver deposto un omaggio floreale dinanzi alla lapide ed essersi raccolto in un breve ma intenso momento di preghiera, il presidente libico si è congedato con l’impegno preso con il sindaco di Ustica di voler garantire idonea partecipazione finanziaria sui lavori di ristrutturazione ed abbellimento dell‘area cimiteriale.
Il cordiale incontro è terminato alle 15:30 quando la delegazione con l’elicottero della Polizia di Stato ha preso il volo alla volta di Punta Raisi.

Ustica, Imbarco allo scalo del Cimitero febbr. 1964


Ustica, imbarco scalo Cimitero
Ustica, imbarco scalo Cimitero

Ustica, Santa Messa in suffragio dei Defunti


messa, Cimitero

Il Parroco di Ustica, Padre Lorenzo Tripoli, informa che la Santa Messa in suffragio dei Defunti verrà celebrata lunedì prossimo al Cimitero  alle ore 11.00.